El Alto: la città dei palazzi strani e colorati degli indigeni Aymara (FOTO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Guardandola dall’alto la città boliviana di El Alto sembra un lungo tappeto colorato formato da migliaia di case basse che si perdono nell’orizzonte.

Originariamente El Alto che si trova nella periferia di La Paz, la capitale amministrativa della Bolivia era uno slum indigeno, ma poi con l’urbanizzazione si è sentita la necessità di trasformare il quartiere fatiscente in qualcosa di più abitabile e accogliente.

Il cambiamento è partito proprio dagli edifici dalle forme e dai colori inusuali, cromie sgargianti con il predominio del rosso e del verde. Tutto merito del quarantatreenne architetto Freddy Mamani che è fermamente convinto che tra trent’anni La Paz diventerà un sobborgo di El Alto.

L’originalità di certo non manca: forme irregolari, finestre singolari che traggono la loro identità dalla cultura indigena Aymara.

Ci sono, infatti, cerchi, la croce andina, disegni che ricordano farfalle, rane, serpenti.

LEGGI anche: BURANO: L’ISOLA DEI MERLETTI E DELLE CASE COLORATE (FOTO E VIDEO)

palazzi el alto
palazzi el alto1

Secondo Mamani, grazie ai suoi edifici, la cultura locale Aymara sta recuperando terreno in Bolivia.

Quelle che erano case fatiscenti si sono trasformati in edifici estrosi, una vera e propria rivoluzione architettonica che mette colore ovunque può. Il contorno però rimane uguale: strade non asfaltate e facciate ancora non completate.

LEGGI anche: IL SUGGESTIVO BORGO COLORATO DI BOSA, IN SARDEGNA (FOTO)

palazzi el alto3
palazzi el alto4

Oggi El Alto è la seconda città più popolosa della Bolivia dopo Santa Cruz e il suo cambiamento è iniziato nel 2005 con l’elezione del presidente Evo Morales che ha reinserito nella società il popolo Aymara, a lungo emarginato dalla società boliviana.

LEGGI anche: ECCO LA MERAVIGLIOSA CITTÀ DEL MAROCCO DIPINTA DI BLU

palazzi el alto5
palazzi el alto8
Per molti, l’architettura di Mamani è il simbolo di una fiducia ritrovata e della fioritura economica del paese. Attualmente sono una sessantina gli edifici già costruiti e decine di altri in fase di realizzazione.
palazzi el alto7
Non mancano comunque le critiche, c’è chi pensa infatti che le case siano solo cattedrali nel deserto o uno status symbol per ricchi.

Dominella Trunfio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook