Il camion trasformato in docce mobili per i senzatetto

shower to the people 00

Avere la possibilità di farsi una bella doccia calda è, in alcune circostanze, vero e proprio lusso. Lo sanno bene i senzatetto delle nostre città che, nella stragrande maggioranza dei casi, non hanno a disposizione strutture o supporti per provvedere ad un minimo di igiene personale. Tanto che a St. Louis, in Missouri, è nata un’associazione per fornire a chi è senza fissa dimora un servizio di docce mobili, grazie ad un camion appositamente attrezzato.

Shower to the people è stata fondata da Jake Austin, un pastore protestante che da anni si dedica ai senzatetto della città americana. L’idea è nata nel 2014: Austin stava distribuendo dei prodotti per l’igiene nelle strade di St. Louis e un uomo senza fissa dimora, dopo aver preso una saponetta, lo ha ringraziato, chiedendogli dove avrebbe potuto utilizzarla.

La domanda, apparentemente banale, è stata un’illuminazione: Austin ha realizzato che non bastava donare asciugamani, spazzolini da denti e saponette, ma che era necessario fare qualcosa di più, offrendo alle persone un luogo protetto e pulito in cui lavarsi e prendersi cura della propria igiene personale, per salvaguardare, nello stesso tempo, salute e dignità umana.

Da qui, l’idea di un camion attrezzato per ospitare cabine per le docce, lavandini e aree schermate da tende in cui cambiarsi d’abito. Un sogno che, il prossimo 4 giugno, una volta terminati tutti gli adempimenti burocratici, potrà diventare realtà, grazie ad una fortunata raccolta fondi e alla collaborazione di alcuni volontari, a partire da idraulici e artigiani.

shower to the people 01

Dopo aver acquistato un camion usato su Craigslist, Austin è riuscito ad equipaggiarlo in modo da creare diverse cabine doccia e lavandini in grado di erogare acqua calda, grazia alla presenza di un generatore. Il suo piano è di parcheggiare il camion in aree diverse della città nel corso della settimana, in modo da poter raggiungere tutti i senzatetto che dovessero averne bisogno: secondo le sue stime, in 6-8 ore nella stessa posizione si potrebbero offrire docce calde gratuite a circa 60 persone senza fissa dimora.

“Quando sono pulite le persone più felici, più sane e più ottimiste." – spiega Austin - "Fanno un passo fuori dalla doccia e si sentono milionarie.”

Senza contare che un uomo o una donna lavati e vestiti di abiti puliti hanno più chance di poter ricostruire la propria vita, a partire dalla ricerca di un piccolo impiego.

L’idea di Austin e di Shower for the People non è unica nel suo genere: un progetto analogo, che prevede la trasformazione di autobus dismessi in vere e proprie docce mobili è stato lanciato qualche tempo fa a San Francisco, in California, la città americana con il più alto tasso di senzatetto.

Lisa Vagnozzi

Photo Credits: Shower to the People

LEGGI anche

frecciaIn Australia la lavanderia itinerante e gratuita per i senzatetto (FOTO E VIDEO)

frecciaCome trasformare vecchi autobus in docce ambulanti per i senza tetto (VIDEO)