Fiori e “Green” d’autore per arredare le pareti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Contro l’incubo da parete bianca non c’è nulla di più efficace dello spettacolo in technicolor di un petalo gigante madido di rugiada. Arredare con la natura, sfruttarne i colori intensi e le forme vivaci per dare vita a una parete asettica. Da questa visione nasce una collaborazione tutta verde tra la fotografa Isabel Nort, con una vera passione per i soggetti “naturali”, e l’azienda francese Acte déco, famosa per la sua vasta gamma di soluzioni d’arredamento “adesive”.

Le opere di Isabel sono disponibili sul nuovo supporto Greendeco, una tela naturale (realizzata senza prodotti cancerogeni e reprotossici volatili come flatati o formaldeidi) su cui le foto vengono stampate con inchiostri amici dell’ambiente. Forma e sostanza tutte naturali, quindi. Anche negli adesivi utilizzati, senza cloro e cadmio.
Le possibilità di applicazione sono tante, si parte da un semplice formato quadro, con fasce di velcro riposizionabili, per dare un tocco di colore, ma si può arrivare a trasformare una stanza in un gigantesco giardino, usando Greendeco come una vera carta da parati.
E se proprio non vi piacciono le foto di Isabel (allergia ai pollini?) e avete un po’ di gusto grafico, potrete crearvi un progetto personalizzato, farlo stampare direttamente dall’azienda sul supporto Greendeco e riceverlo comodamente a casa.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook