bottle-sofa-project_main

Bottiglie di plastica: trasformarle, rinnovarle, riciclarle in maniera creativa sono azioni di sostenibilità ambientale a tutti gli effetti che contribuiscono alla riduzione della produzione dei rifiuti, evitando che le bottiglie non più utilizzate finiscano in discarica o in un inceneritore. Abbiamo visto come farne una caraffa filtrante fai da te, una tenda o una paletta. Ma avreste mai pensato che sarebbe stato possibile usarle per realizzare un vero e proprio divano? Ebbene è possibile. Ce lo dimostra “Bottle Sofa Project”, un’idea davvero geniale partorita da Riccardo Rosella per esporre in bella vista nel nostro salotto il nostro impegno ambientale.

Dopo la pubblicazione del progetto sulla sua pagina facebook, Riccardo ha conquistato l’interesse della rete. E anche il nostro. Così lo abbiamo contattato per farci spiegare come è nata l’idea e come ha fatto a realizzarla. “Per quanto mi riguarda, consumo acqua del rubinetto, ma a causa di un problema con le tubature di casa, per quasi un anno, ho dovuto consumare acqua in bottiglia. Non potete immaginare quante bottiglie si accumulino in brevissimo tempo. L’idea di gettare tutta quella plastica non mi piaceva, così ho deciso di tenere le bottiglie, pensando a cosa poterci realizzare”, spiega Riccardo. Così, dopo aver cercato vari progetti sul web, ha deciso di creare qualcosa che potesse trovare posto in una normale abitazione (la sua). Et voilà, Bottle sofa! Un’idea originale, semplice da realizzare, che aiuta l’ambiente e fa risparmiare.

Cosa serve per costruire il divano di bottiglie?

Ovviamente tante bottiglie, 270 per la precisione. È preferibile che siano di quelle rigide e squadrate, perché quelle di forma circolare potrebbero dare la sensazione di scivolare in avanti.

Nastro adesivo, colla o spago per tenerle unite.

Gommapiuma: uno strato per ogni fila di bottiglie, per rendere il divano più morbido.

Rivestimento finale, se di vostro gradimento, in modo che una volta coperto appaia uguale ad un divano normale. Ma noi ci permettiamo di consigliarvi di mostrarlo così com’è, in modo da rendere ancor più visibile il messaggio che porta con sé Bottle Sofa.

Realizzazione

Bottle_Sofa_Project_0

Dopo aver fatto asciugare bene le bottiglie, raggruppatele a blocchi da 36, posizionando le bottiglie di plastica leggera in basso e quelle più rigide in alto, in modo che il peso del corpo venga assorbito maggiormente dai primi strati. Lo schienale deve essere incollato alla base e andrebbe assicurato con corde o con una struttura più solida. Anche appoggiare semplicemente il divano al muro, come nella foto, può essere un valido sostegno.

È possibile poi per renderlo più confortevole rivestirlo con cuscini e un bel copridivano.

Bottle Sofa Project 4

Facile no? Noi di greenMe.it ce ne siamo innamorati, ma attenzione, se bevete acqua del rubinetto non andate a comprare acqua minerale solo per costruire il divano! Perché Bottle Sofa, come spiega il suo ideatore, “non vuole essere un invito ad acquistare e usare le bottiglie per realizzare qualcosa, ma una soluzione originale per attirare l’attenzione sul riciclaggio e sui consumi”. E, aggiungiamo noi, una soluzione anche per spostare il divano senza spaccarsi la schiena quando è ora delle nostre pulizie, rigorosamente ecologiche, ovviamente!

Bottle Sofa Project 9

Roberta Ragni

LEGGI anche:

10 divertenti idee dal mondo per riciclare le bottiglie di plastica

maschera lavera 320

Lavera

Come preparare la pelle del viso all’estate in 5 mosse

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram