Decorazioni di Natale con frutta, piante spontanee e erbe aromatiche

decorazioni fai-da-te-piante

Non è necessario acquistare decorazioni di Natale particolari se ci si lascerà ispirare dai doni che la natura stessa ci offre nel periodo invernale. Rami di sempreverdi e di altre specie invernali, pigne, foglie fresche o essiccate, erbe aromatiche e piccoli frutti possono essere utilizzate per la realizzazione di decorazioni natalizie, a partire da ghirlande e centrotavola.

Per la realizzazione delle vostre decorazioni natalizie, vi potrà essere utile ricorrere a:

  • Vischio
  • Agrifoglio
  • Abete
  • Alloro
  • Edera
  • Pigne
  • Ginepro
  • Rosmarino
  • Salvia
  • Fiori essiccati
  • Agrumi
  • Mele
  • Rametti
  • Castagne

È preferibile avere la possibilità di raccogliere quanto necessario alla preparazione di centrotavola, segnaposto e ghirlande da appendere alle pareti direttamente dal proprio giardino o durante una passeggiata in un bosco. Potrebbe esservi utile rivolgervi ai vostri vicini di casa o ai parenti, nel caso nei loro giardini vi siano particolari piante di vostro interesse, ricordando come sia vietato recidere rami o potare alberi all'interno di parchi pubblici, mentre potrebbe essere semplice e divertente raccogliere pigne e rametti durante una passeggiata in campagna o lungo un sentiero lontano dal traffico. Se avvistate dei sempreverdi o delle piantine decorative interessanti nei giardini altrui, potreste pensare di arricchire proprio con esse il vostro giardino in primavera, in modo da poter utilizzare successivamente i loro rami, fiori, bacche o foglie nel periodo delle festività natalizie.

76983474849932010 htaYCOFD c

Se vi sarà necessario potare i rami di piante o raccogliere delle erbe aromatiche in una certa quantità, fate in modo di agire con cautela, evitando di rovinare la pianta per quanto concerne il suo aspetto estetico e di metterne a rischio la sopravvivenza durante l'inverno. Rami, foglie e erbe aromatiche potranno essere utilizzate per la realizzazione delle vostre decorazioni, anche intrecciandoli tra loro, oppure utilizzando come base un vassoio sul quale realizzare un centrotavola o del fil di ferro per dare vita ad una ghirlanda.

Mele, arance, pompelmi, scorze d'agrumi e castagne possono essere utilizzate per abbellire i vostri centrotavola e per arricchire i portacandele, ma anche per la creazione di piccoli segnaposto. Fa parte della tradizione, ad esempio, inserire dei chiodi di garofano negli agrumi, come arance o mandarini, per ottenere delle decorazioni allegre e aromatiche, da appoggiare al centro della tavola o su di un davanzale interno.

157626055677481262 bMT4Kxom c

1829656070438131 uoEl3qkB c

107875353546166636 IkycoTVE c

Fettine di arancia e bucce di agrumi possono essere a propria volta essiccate sui termosifoni ed utilizzate nella composizione di ghirlande da appendere alle porte, alle finestre o alle pareti.

263953228130083632 vMrG1Xrq c

Pigne, rami di sempreverdi, foglie e rami di alloro e erbe aromatiche possono essere utilizzate senza problemi per le decorazioni da posizionare all'interno degli ambienti domestici. Se vi dovesse capitare di effettuare la loro raccolta con alcuni giorni di anticipo, è importante che essi vengano conservati all'interno di sacchetti di carta o di fogli di giornale, oppure posati su semplici vassoi da lasciare scoperti, in modo che non vengano rovinati dall'umidità.

204984220509052758 TUbSDYqW c

Da pigne, rami e foglie devono essere rimossi con un panno i residui di terra. Se fosse necessario intervenire con dell'acqua, è bene assicurarsi di asciugare il tutto con attenzione per evitare la formazione di marciumi. Ecco delle indicazioni specifiche e qualche curiosità per alcune delle piante che potreste decidere di utilizzare.

Edera

edera2

L'edera viene utilizzata soprattutto come pianta decorativa rampicante lungo pareti esterne e muretti, ma può essere utile anche nella realizzazione di decorazioni natalizie, in quanto alcune sue parti possono essere potate in modo tale da essere inserite in un vaso, facendo in modo che le foglie ricadano verso l'esterno.

edera

Le estremità devono essere riposte subito in acqua, in modo che le foglie non appassiscano.

Agrifoglio

holly

L'agrifoglio è una delle più tipiche decorazioni natalizie; la sua presenza nelle case e il suo utilizzo per la realizzazione di portacandele, centrotavola e ghirlande è ormai tradizionale. Gli esemplari femminili della pianta producono le tanto amate bacche rosse. I rami devono essere protetti dal gelo dopo essere stati tagliati, per evitare che foglie e bacche anneriscano.

Vischio

vischio

Al vischio le popolazioni celtiche attribuivano proprietà magiche e terapeutiche; esso veniva utilizzato per la realizzazione di bevande in grado di guarire ogni male e di donare la fertilità, e veniva considerato un antidoto contro ogni tipo di veleno. Secondo quanto riportato da Plinio il Vecchio e secondo le tradizioni antiche, il vischio dovrebbe essere raccolto all'inizio della luna nuova, senza usare arnesi di ferro e senza lasciare che i suoi rami tocchino terra. Scambiarsi un bacio sotto una ghirlanda di vischio si ritiene possa portare fortuna e bruciare il vischio dell'anno passato, da sostituire con quello del nuovo anno, serve ad allontanare la sfortuna ed i malanni, oltre che a propiziare il raccolto.

Abete

196539971207898934 3qUVtjp0 c

Per quanto riguarda l'abete, sia i suoi rami ricchi di aghi che le sue pigne possono essere utilizzati per la realizzazione di ghirlande, centrotavola o segnaposto. Mentre le pigne possono essere dipinte con colori adatti al legno o acrilici senza timore che possano rovinarsi, è preferibile non applicare alcun tipo di spray, anche trasparente, sui rami d'abete raccolti, per non rovinare gli aghi. Sia i rami che le pigne d'abete resistono senza problemi alle temperature degli ambienti interni.

226868899948291324 Ejzgbe83 c

Ginepro

ginepro

Il ginepro può essere scelto come pianta decorativa sia per utilizzare i suoi rami che le sue bacche, di colore blu. Può essere adatto alla realizzazione di ghirlande in abbinamento all'agrifoglio o al vischio. Le sue bacche possono abbellire centrotavola e segnaposto.

Alloro

alloro

I rami e le foglie di alloro, aromatiche e di un verde molto intenso, possono essere colti poco prima del Natale per la realizzazione di corone e di ghirlande. Alla fine delle feste, le sue foglie potranno essere lasciate essiccare appendendo i rami a testa in giù, dopo averli legati con uno spago. Le foglie di alloro essiccate potranno essere tritate ed utilizzate in cucina nella preparazione di tisane o nel condimento delle pietanze.

Rosmarino

28640147599813995 4BnH2XXr c

Rami di rosmarino, oltre che per utilizzarne le foglie in cucina, potranno essere raccolti il giorno della Vigilia o la mattina di Natale ed utilizzati per la realizzazione di semplici portatovaglioli o per la decorazione del centrotavola.

biglietti

Potranno essere disposti in un vaso insieme a fiori o altre erbe aromatiche, oppure potranno entrare a fare parte di corone e ghirlande, o ancora essere utilizzati per la decorazione di biglietti di auguri realizzati a mano.

Marta Albè

Leggi anche:

- Natale: decorazioni fai-da-te dal riciclo creativo secondo la tradizione altoatesina...

- Natale: 10 biglietti di auguri fai-da-te

- Natale: come decorare e apparecchiare la tavola