vasetti_rami

Per decorare la vostra casa con oggetti originali e soprattutto green non è necessario essere grandi artisti del decoupage. Vi basterà racimolare tutta la vostra fantasia per cimentarvi nella creazione di portacandele, vasi, lampade e quant’altro vi possa essere utile, partendo da materiali di recupero, che rischierebbero altrimenti di essere destinati al bidone della spazzatura.

Portacandele

porta-candela_rami

Potete decorare i classici portacandele in vetro trasparente, o realizzarne di nuovi a partire da vecchi bicchieri o vasetti in vetro, utilizzano dei rametti da far aderire alla superficie esterna con una colla apposita (Qui le istruzioni) Daranno un tocco “country” alla vostra abitazione. E per le candele? Potete imparare a riciclare quelle usate. Ecco anche altre idee per riciclare i barattoli di vetro e trasformarli in oggetti decorativi.

Alzatine per dolci

portabiscotti

Se amate offrire ai vostri ospiti dolcetti, biscotti e pasticcini, perché non portarli in tavola su di un’alzatina? Naturalmente la potete realizzare da voi utilizzando materiali di seconda mano, come piatti e piattini da dessert, da utilizzare per la base e per la parte superiore, e tazzine da tè o da caffè da sovrapporre per creare il sostegno centrale. Vi basterà utilizzare della colla per ceramica per unire il tutto.

Vasi rivestiti con scampoli di stoffa

vasi

Se volete dare un tocco di colore ai vostri vasi di terracotta, potete provare a decorarli utilizzando dei ritagli di stoffa dai colori vivaci. È una buona idea per riutilizzare scampoli di stoffa o per recuperare il tessuto necessario da abiti di cui avete intenzione di disfarvi. Vi basterà far aderire il tessuto prescelto alle pareti esterne dei vostri vasi ed al bordo superiore con della colla per il fai-da-te.

Panno catturapolvere

panno_cattura_Polvere

I panni catturapolvere usa-e-getta saranno anche comodi, ma vanno irrimediabilmente a finire nei rifiuti non riciclabili. Per avere un’abitazione, ma anche un pianeta, più pulito, fabbricate da soli il vostro “swiffer” utilizzando avanzi di stoffa, vecchi strofinacci o asciugamani. Se siete abili nel lavoro a maglia potete autoprodurre da soli il vostro panno catturapolvere con la lana avanzata da lavori più importanti, che non sapreste come riutilizzare. Il maggior vantaggio di un panno fai-da-te è quello di essere lavabile e riutilizzabile, ma vi farà anche risparmiare, evitandovi un acquisto in più. Come? Leggete qui le istruzini

Borse per la spesa

T-shirt_ecobag

Fortunatamente i vecchi sacchetti di plastica sono andati in pensione e molti di voi si saranno resi conto della comodità di utilizzo delle borse di stoffa per andare a fare la spesa. Più o meno capiente, è sempre comodo averne una di scorta per distribuire al meglio e trasportare comodamente ciò che compriamo. Se avete una vecchia t-shirt che non indossate più, potete pensare di trasformarla in una borsa per la spesa. Vi basterà eliminare le maniche, utilizzarne la stoffa per realizzare i manici (con l’aggiunta di altri scampoli, se necessari) e ricucire le aperture lasciate da queste ultime e dal collo, rinforzando bene le cuciture su quello che sarà il fondo della borsa. Et-voilà! Per le istruzioni complete, clicca qui.

Tappetino in sughero

tappetino_sughero

Realizzare un originale tappetino per il bagno è un buon modo per riutilizzare i tappi di sughero. Se nel corso del tempo ne avete messi da parte in quantità (ve ne serviranno circa 150 per un tappetino di grandezza standard), magari facendovi aiutare da amici e parenti, siete pronti per cimentarvi nel progetto. Oltre che dei tappi, che dovrete tagliare a metà in senso longitudinale, avrete bisogno di colla a caldo e di una base antiscivolo su cui farli aderire affiancandoli l’uno all’altro con attenzione ed un po’di pazienza.

Portagioielli

portagioielli

C’è chi ha avuto la brillante idea di realizzare un portagioielli recuperando la parte dentellata di un vecchio rastrello ed appendendola ad una parete. Gli orecchini, le collane ed i bracciali che giacciono sparpagliati nel cassetto troverebbero così una collocazione molto più comoda ed ordinata, che darà anche un tocco vintage alla vostra stanza. Sarete così originali, green ed alla moda in una sola mossa!

La fioriera in una botte

fioriera

È possibile che nella vostra cantina o in quella dei vostri nonni sia rimasta una vecchia botte inutilizzata. Reinventatevi falegnami per suddividerla in scompartimenti in modo da trasformarla in una fioriera a due o tre ripiani, che potrete sistemare nel vostro giardino o sul balcone, magari rendendola adatta a contenere le piante aromatiche del vostro orticello cittadino. Per tutte le istruzioni leggi qui.

Vasi o Portamatite con lo spago

vaso_portamatite

 

Per realizzare dei portapenne o portamatite originali potete recuperare delle lattine o dei barattoli in vetro come quelli della marmellata o dei sottaceti. Per rivestirli, vi serviranno semplicemente colla e spago da cucina. Potrete poi decorarne la superficie applicando dei vecchi bottoni o perline. Faranno una bella figura sulla scrivania e nella stanza dei vostri bambini.

Appendiabiti vintage

Eco-DIY-trophy-coat-rack

Se rovistando in soffitta avete ritrovato quei piccoli trofei conquistati in gioventù, che vi eravate stancati di vedere disposti sopra il camino, ma che non avete voluto buttare, potete pensare di trasformarli nei “ganci” di un appendiabiti fai-da-te, applicandoli su di una base in legno. Come vedete, anche i vecchi ricordi possono tornare utili!

Marta Albè

maschera lavera 320

Salugea

Colesterolo alto: ridurlo in soli 3 mesi naturalmente

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
banner colloqui dobbiaco
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram