albero-di-natale

Affittare un albero di Natale, ci avevate mai pensato? L'idea arriva dalla California, da un'azienda green che permette di noleggiare un abete vivo e poi di restituirlo al termine delle festività.

Vi avevamo già parlato delle diverse opinioni sulla scelta dell'albero di Natale: c'è chi preferisce l'abete sintetico, da riporre con cura e riutilizzare per molti anni, e chi parteggia per l'abete vero. In California l'idea di adottare un albero di Natale è stata presentata come green e utile per salvaguardare il pianeta.

The Living Chirstmas Co è l'azienda che ha deciso di mettere a disposizione gli alberi di Natale a noleggio per le feste. Vengono trasportati a casa di chi li richiede all'interno di un grande vaso, pronti per essere addobbati.

Dal 6 gennaio in poi gli alberi possono essere restituiti. E chi preferisce utilizzare un albero finto? È stato calcolato che l'abete sintetico, come riporta il New York Times, dovrebbe essere utilizzato almeno 20 volte per risultare più ecologico di un albero vero. Ecco allora che adottare un albero di Natale naturale in alcuni casi può rappresentare un'alternativa interessante.

Sarebbe importante, nel caso degli abeti naturali, che questi alberi fossero protagonisti del rimboschimento e venissero sempre trapiantati in zone adatte dopo le feste. The Living Christmas Co, compagnia fondata da Scott Martin, ad esempio ha deciso di conservare gli abeti in un'area industriale dismessa, per poterli ridare in adozione negli anni successivi, con la possibilità di scegliere lo stesso albero ogni anno, se ci si affeziona.

LEGGI anche: Albero di Natale: vero, finto o riciclato, quale scegliere?

E cosa succede se gli abeti diventano troppo grandi per diventare alberi di Natale da consegnare? Vengono trapiantati per il rimboschimento. Non tutti possono ospitare un albero di Natale naturale nelle proprie abitazione, per motivi di spazio. In questo caso l'ideale è avere a disposizione un albero sintetico resistente da riutilizzare per gli anni successivi.

Qualcosa di simile succede anche in Italia. Ikea per l 2014 ripropone l'iniziativa dell'acquisto di un albero di Natale vero, da restituire dopo le feste in cambio di un buono sconto. Gli alberi restituiti diventeranno fertilizzante o truciolato per la creazione di pannelli in compensato. Una parte del ricavato va a sostenere i progetti forestali del WWF.

Pensate che adottare un albero di Natale vero sia una bella idea?

Marta Albè

Fonte foto: cbc.ca

Leggi anche:

Albero di Natale: vero, finto o riciclato: quale scegliere?
Abeti veri e certificati: ecco il segreto per un Natale amico della natura
Vero o finto che sia, lunga vita all'albero di Natale!

forest bathing sm

Trentino

Forest Bathing e non solo, per guarire con la natura

banner orto native

La guida utile

La guida per fare un orto in piccoli spazi. Chiara, veloce e gratuita!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
banner orto giardino
whatsapp
seguici su instagram