Il Festival dell'Economia di Trento è a basso impatto ambientale. Parola di IMQ

L’istituto Italiano del Marchio di Qualità ha recentemente certificato la compensazione delle emissioni di CO2 del Festival dell'Economia di Trento, che si è svolto dal 3 al 6 giugno.

Le emissioni di CO2 prodotte per la realizzazione e l’organizzazione del Festival sono state neutralizzate utilizzando
i crediti VER (Verified Emission Reduction - crediti volontari di riduzione delle emissioni), derivanti dall’abbassamento delle emissioni di CO2 dovute
all’apertura della centrale di teleriscaldamento di Coredo (TN).
Ogni credito VER, lo ricordiamo, comprova la mancata emissione di 1 tonnellata di CO2.

L'iter del progetto di compensazione delle emissioni del Festival ha richiesto una valutazione rigorosa della contabilizzazione della CO2, con certificazione finale dei risultati da parte di IMQ, prova del fatto che l’organizzazione e lo svolgimento della manifestazione trentina si sono distinte per il basso impatto sull’ambiente.

Già da un paio d’anni il Festival dell’Economia di Trento si sta impegnando a ridurre le proprie emissioni: durante l’edizione del 2009, ad esempio, si è cercato di contenere l’impatto della manifestazione sull’ambiente ricorrendo a fonti di energia rinnovabili per le piazze, distribuendo gadget sostenibili, stampando su carta certificata FSC. Grazie a questi accorgimenti e alla conseguente riduzione delle emissioni, il Festival ha ottenuto il riconoscimento di “Festival Amico dell’Ambiente”.
Ufficio Stampa IMQ

Ultimi articoli

dieta
integratori
lievito madre
oli essenziali
ricette
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga

In evidenza

Informarsi