malnutrizione infantile

Malnutrizione infantile. La buona notizia è che le percentuali dal 1990 al 2014 sono scese, secondo i dati Unicef, dal 39,4% al 23,8%. Ancora troppi bambini però soffrono la fame, si parla di 200 milioni di piccoli esseri alcuni dei quali ancora muoiono per cause che si vanno ad aggiungere appunto alla malnutrizione.

Questo è ciò che è emerso ad Expo nel convegno “0 to 10 Feeding. Nutrizione e malnutrizione, dal concepimento ai primi 10 anni di vita. Il lavoro dell’Unicef”. L’associazione con i suoi tanti progetti all’attivo, e grazie anche al contributo dell’Onu, è riuscita a ottenere un buon risultato facendo scendere significatamente il tasso di malnutrizione globale.

Solo nel 2014 l’Unicef ha fornito oltre 30mila tonnellate di cibo pronto per essere utilizzato, oltre a 346 bustine di micronutrienti in polvere e capsule di vitamina A nel numero esorbitante di 514 milioni. Essenziali anche i programmi di nutrizione svolti in tutto il mondo sui quali negli ultimi 5 anni è stato investito più di 1 miliardo di dollari.

Anche il nostro paese ha dato il suo contributo per raggiungere questo risultato. Come ha dichiarato Giacomo Guerrera, presidente di Unicef Italia:

"Dalla fine del 2010, grazie alle generosità dei donatori italiani abbiamo sostenuto 10 progetti contro la malnutrizione. Nove in Africa - Camerun, Ciad, Eritrea, Madagascar, Repubblica Centrafricana, Zambia, Repubblica Democratica del Congo, Costa d'Avorio e uno in Asia, in Myanmar. Negli ultimi cinque anni abbiamo trasferito oltre 27,7 milioni di euro".

Avanti su questa strada allora, visto che c’è ancora molto da fare per rendere il nostro pianeta un luogo in tutti possano avere l’essenziale per vivere, in primis acqua e cibo.

Francesca Biagioli

Leggi anche:

CARENZA DI VITAMINA A: LA PATATA DOLCE NON OGM CONTRO LA MALNUTRIZIONE

FAO: I COSTI DELLA MALNUTRIZIONE NEL MONDO SONO PARI AL PIL DELLA GERMANIA

Ultimi articoli

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga

In evidenza

Informarsi