gravidanza alimentazione

Una sana alimentazione è importante sempre e a tutte le età ma è ancor più essenziale se si affronta un periodo delicato come quello della gravidanza o se si tratta di nutrire neonati e bambini piccoli. È in questi momenti, infatti, che si stanno gettando le basi per una salute a lungo termine.

Se ne è parlato ad Expo nello Spazio Donna del Padiglione Italia, dove il ministero della Salute ha organizzato un incontro sul tema della corretta alimentazione in gravidanza e nei primi 1000 giorni, ovvero i due anni di vita dei bambini. Sarebbe proprio in questo periodo, a detta degli esperti, che si gioca il 70% di quello che sarà il futuro in termini di salute del nuovo nato. 

Ecco allora che è stata lanciata la proposta da Alberto Mantovani, esperto dell'Istituto superiore di sanità Alberto Mantovani, di redigere e diffondere un decalogo che insegni alle mamme uno stile di vita sano e una corretta alimentazione nel corso dei 9 mesi e non solo. Anche se il testo deve essere ancora discusso e approvato,  vi riassumiamo alcuni dei punti fondamentali che conterrà.

1) INTEGRAZIONE CON ACIDO FOLICO

Preziosa vitamina del gruppo B, che diverse ricerche hanno confermato in grado di prevenire alcuni gravi malformazioni, in particolare la spina bifida. Va assunto almeno un mese prima del concepimento e per i primi tre mesi di gravidanza.

2) ATTENZIONE ALLA VITAMINA B12

Vitamina che lavora in sinergia con l’acido folico. Naturalmente presente in pesce, uova, carne e latticini ma in alcuni casi va integrata, ad esempio se la neomamma è vegana. Ricordiamo però che anche le donne onnivore possono esserne carenti per altri motivi, è bene quindi controllare i livelli tramite una semplice analisi del sangue.

3) DIETA RICCA DI VITAMINE E SALI MINERALI

Le integrazioni sono importanti ma ancor di più lo è il cibo che si mette tutti i giorni in tavola e che deve garantire micro e macro nutrienti essenziali. Gli esperti, anche in gravidanza, consigliano una dieta prevalentemente a base di frutta e verdura fresca, almeno 5 porzioni al giorno.

4) LAVARE BENE FRUTTA E VERDURA

Mangiare frutta e verdura è importante ma altrettanto lo è lavarle bene prima di consumarle per evitare il rischio toxoplasmosi, malattia che soprattutto nei primi mesi di sviluppo del feto può essere molto pericolosa. Ci si può servire semplicemente di una soluzione di acqua e bicarbonato in cui immergere gli alimenti e poi risciacquare abbondantemente.

5) NO A CARNE E PESCE CRUDO

Sempre per il rischio toxoplasmosi è bene evitare di mangiare carne e pesce crudo. Bisogna fare molta attenzione anche a maneggiare questi alimenti se si intende poi cuocerli, lavandosi bene le mani prima di mangiare.

6) IODIO

Ricorda Mantovani che un 10% della popolazione ha problemi di carenza di iodio, pericolosa nel momento in cui si deve sviluppare il sistema nervoso del bebè. Secondo l’esperto si può integrare semplicemente con del sale iodato o con certi tipi di alghe, ma facendo attenzione perché alcune ne contengono in eccesso.

7) ATTENZIONE AL PESCE

In gravidanza andrebbe limitato molto il consumo di pesci grandi come tonno e pesce spada. Ciò perché in queste specie marine si accumulano facilmente metalli pesanti, soprattutto mercurio molto pericoloso per lo sviluppo ottimale del feto.

8) NO ALL’ALCOOL

L'alcol durante la gravidanza è assolutamente sconsigliato, soprattutto se si è soliti bere grandi quantità di vino, birra o peggio ancora super alcolici. È stato infatti associato al consumo di queste bevande un grave rischio per il feto che può portare alla comparsa di quelli che sono conosciuti come disordini feto-alcolici (Fasd) che comprendono tra l’altro disturbi mentali, dell’apprendimento e comportamentali.

9) ATTENZIONE AI RECIPIENTI

Una cosa che spesso si sottovaluta è di stare attenti ai recipienti che si utilizzano per preparare il cibo. Alcuni infatti possono rilasciare pericolose sostanze che sono state ormai riconosciute come interferenti endocrini, tra queste il bisfenolo e gli ftalati.

10) FARE MOVIMENTO

La sedentarietà non va mai bene, tanto meno in gravidanza. Una moderata attività fisica, ad esempio passeggiare o nuotare, consentono di non mettere su troppo peso e di tenere a bada la glicemia, di conseguenza a scongiurare la comparsa di malattie come il diabete gestazionale.

Francesca Biagioli

 

Leggi anche:

10 SUPER CIBI PER LA GRAVIDANZA

10 CIBI DA EVITARE IN GRAVIDANZA

TOO YOUNG TO DRINK: CAMPAGNA SHOCK CONTRO IL CONSUMO DI ALCOOL IN GRAVIDANZA

Ultimi articoli

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga

In evidenza

Informarsi