disturbi alimentari smartph

Disturbi alimentari e utilizzo smodato di smartphone e telefonini, c'è correlazione? Sembrerebbe proprio di sì. A dirlo gli esperti che hanno partecipato ad un workshop organizzato dal Ministero della Salute in occasione dell'Expo 2015 di Milano.

Ormai si parla di una vera e propria dipendenza da internet che colpisce tanti adolescenti in Italia (dalle ultime stime 1 su 3) e che li rende schiavi del proprio dispositivo mobile al tal punto che, nemmeno quando si sta a tavola e si dovrebbe essere concentrati sulle relazioni sociali e soprattutto su ciò che si mangia, riescono davvero a staccarsi. Una cattiva abitudine che potrebbe avere conseguenze molto gravi sia sul rapporto col cibo che sul rapporto e dialogo con i genitori e gli amici.

Durante il workshop, Guido Orsi dell'ordine degli psicologi del Lazio, ha sottolineato che: 

"Portando lo smartphone a tavola incorriamo in tre tipi di rischi: uno nutritivo, ovvero mangiamo in modo inconsapevole, favorendo l'obesità o altri problemi come una cattiva digestione o gonfiore; uno sociale, per cui ci isoliamo laddove invece il pasto dovrebbe essere un momento di dialogo, di relazione e condivisione; uno comportamentale perche' aumentiamo le possibilita' di una dipendenza da internet".

I dispositivi portatili infatti, come ha spiegato Orsi, "inducono un abbassamento della consapevolezza di cosa e quanto si mangia" a tal punto che a volte si finisce per dimenticare cosa c'è nel piatto o peggio ancora si diventa dipendenti da Junk food. In questo modo, a lungo andare, il rischio di incorrere in disturbi alimentari è davvero dietro l'angolo.

Che possiamo fare allora? Tenere a debita distanza le tentazioni quando si mangia e insegnare ai propri figli a fare altrettanto! Via dalla tavola quindi telefonini, smartphone o iPad. Secondo gli esperti per ogni mezz'ora passata dai giovani su internet bisognerebbere compensare con almeno due ore di studio, sport o divertimento "reale" con gli amici, quelli in carne e ossa!

Consigli che nell'era di internet sono tutt'altro che scontati ma che possono essere essenziali per migliorare il rendimento scolastico, le relazioni sociali e soprattutto per fare in modo che i giovani si mantengano in salute.

Francesca Biagioli

Leggi anche:

SMARTPHONE: COSI' I GENITORI DIMENTICANO I FIGLI

OBESITY DAY: COME COMBATTERE L'OBESITÀ OGNI GIORNO

Ultimi articoli

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga

In evidenza

Informarsi