dieta italiani expo

Gli italiani appaiono piuttosto confusi in materia di alimentazione. Alcuni sono convinti che la dieta mediterranea sia di solo pesce, mentre altri fanno confusione tra vitamine e proteine. Si tratta di quanto emerso da un sondaggio condotto ad Expo 2015.

A quanto pare la conoscenza degli italiani in materia di cibo e dieta è davvero scarsa e si basa più che altro sulle mode del momento. All'interno del padiglione svizzero di Expo è stato condotto lo studio Feed Your Mind a cui hanno preso parte circa 1200 italiani tra i 20 e i 60 anni. Lo studio si è svolto con metodologia WOA (Web Opinion Analysis).

Dallo studio è emerso che il 34% degli italiani fa confusione tra calorie e grassi e che gli uomini sono più informati delle donne in materia di alimentazione. La cultura alimentare degli italiani viene definita come davvero carente.

E così diventa ancora più rischioso affidarsi ai consigli degli amici, e non agli esperti, per mettersi a dieta e perdere peso. È preoccupante che per il 34% degli italiani il metabolismo sia una malattia che spinge a mangiare e che per il 22% sia una dieta che si fa a giorni alterni. Secondo molti italiani i carboidrati corrispondono a dei dolci o a qualche tipo di verdura ed in pochi sanno definire in modo corretto di cosa si tratti.

Solo il 16% degli italiani pensa di essere davvero pronto ad affrontare tematiche legate all'alimentazione. Quando gli italiani decidono di mettersi a dieta, lo fanno quasi sempre di testa propria e ottengono di solito risultati insoddisfacenti proprio perché non sanno come avvicinarsi ad un'alimentazione più sana.

Solo il 35% si affida ad i consigli di un esperto, il modo migliore per ottenere una dieta adeguata alle proprie condizioni di salute. La maggior parte delle persone non sa come bilanciare le sostanze nutritive in un pasto o quanti pasti fare in un giorno.

Perché quasi tutti gli italiani non dovrebbe fidarsi di se stessi – da non esperti – nel formulare una dieta? Perché non conoscono nemmeno quali siano le vere basi della dieta mediterranea, cioè cereali integrali, legumi, frutta e verdura di stagione.

Per il 16% la dieta mediterranea è un tipo di alimentazione da seguire solo in estate mentre per il 39% si tratta di una dieta di solo pesce. Il suggerimento è di continuare ad informarsi sull'alimentazione in modo approfondito e di rivolgersi ad un vero esperto nel momento in cui si voglia perdere peso o cambiare tipo di dieta.

Marta Albè

Leggi anche:

DIETA MEDITERRANEA: BENEFICI ED ERRORI DI QUELLA ODIERNA

BEST DIETS 2015: LE MIGLIORI E LE PEGGIORI DIETE DEL MOMENTO

"MANGIANDO S'IMPARA": A SCUOLA DI ALIMENTAZIONE SANA INSIEME A GREEN CROSS

Ultimi articoli

foot
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga

In evidenza

Informarsi