brazil

Grazie alla trovata della rete, il Padiglione del Brasile è tra i più visitati di Expo 2015, con 15.000 presenze al giorno. Cuore del percorso è appunto un'enorme rete elastica, sulla quale si può passeggiare, osservando, sotto i propri piedi, la varietà delle coltivazioni brasiliane. La rete può accogliere circa 300 visitatori alla volta e si percorre in pochi minuti, determinando attese di circa mezz'ora.

Una rampa di scale porta al primo piano dove, una lunga parete animata da proiezioni, accompagna i visitatori alla scoperta dei prodotti tipici dell'agricoltura brasiliana in tema con lo slogan "Sfamare il mondo con soluzioni". "La partecipazione a Expo - spiegano al Padiglione - è l'occasione per mostrare le attività di ricerca del Paese e i suoi modelli di produzione e consumo di cibo".

brzil
Di contorno la mostra fluttuante intitolata Casamata che mostra oggetti ispirati a nidi di uccelli. Al secondo piano, sensori di prossimità attivano una sequenza di video su schermi trasparenti che ampliano il racconto del Brasile, tutto l'arredamento interno è di design carioca. Lo spazio espositivo termina sotto la rete, dove viene ricreato un giardino in cui fare una piacevole pausa nelle giornate più afose.

Il Padiglione. È a firma dello Studio Arthur Casas, i progettisti hanno ritrovato nell'immagine dell'intreccio il simbolo che meglio rappresenta il Brasile. La rete rappresenta la fitta anatomia idrografica brasiliana, una delle più estese al mondo e il mix di culture e tradizioni che vivono nel Paese. In conformità ai principi di architettura bioclimatica e di efficienza energetica sostenuti per l'Expo Milano 2015, a evento concluso il Padiglione Brasile sarà smontato, trasportato e riutilizzato.

Dominella Trunfio

Photo Credits: Expo

Ultimi articoli

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga

In evidenza

Informarsi