Naso chiuso: 10 rimedi naturali contro la congestione nasale

congestione nasale

Naso chiuso, quali rimedi? La congestione nasale è solitamente legata al raffreddore o alla permanenza in ambienti chiusi caratterizzati da aria particolarmente secca.

Può inoltre rappresentare uno dei più comuni sintomi dell'influenza. Per provare a risolvere tale problema in maniera naturale, è possibile ricorrere ad alcuni rimedi della nonna, o legati alla medicina alternativa. Qui di seguito elenchiamo alcuni dei più noti tra essi.

Nel caso conosciate o abbiate sperimentato altre soluzioni, segnalatele lasciando un commento.

1) Suffumigi al bicarbonato di sodio

Si tratta del rimedio naturale probabilmente più utilizzato in caso di naso chiuso, da seguire per alcuni giorni fino alla scomparsa dei sintomi. Portate ad ebollizione un litro d'acqua in una pentola, aspettate un paio di minuti e versate all'interno di essa un cucchiaio di bicarbonato di sodio. Non resta che coprire la testa con un asciugamano e respirare a pieni polmoni il vapore sprigionato dall'acqua calda.

suffimigi

LEGGI anche: Suffumigi o fumenti per liberare le vie respiratorie

2) Suffumigi all'eucalipto

L'olio essenziale di eucalipto rappresenta un ottimo rimedio per il naso chiuso ed a volte costituisce un ingrediente degli spray nasali erboristici. E' possibile utilizzarlo in aggiunta o in sostituzione del bicarbonato di sodio per effettuare i suffumigi. Ne bastano poche gocce da versare in un litro di acqua bollente. Il momento migliore per dedicarsi ai suffumigi è la sera, in modo che il naso possa liberarsi durante la notte.

eucalipto

3) Bevande calde

Bere bevande calde in caso di raffreddore contribuisce ad attenuare la congestione nasale. Il medesimo effetto può essere ottenuto scegliendo per il pranzo o per la cena una vellutata calda od una minestrina preparata con brodo di verdure. Tre le bevande calde migliori da assumere in caso di raffreddore e di naso chiuso vi sono la tisana allo zenzero e la tisana all'echinacea, che contribuisce inoltre a rafforzare le difese immunitarie.

tisana zenzero

LEGGI anche: Meraviglioso zenzero: ecco la tisana per prevenire il raffreddore.

4) Cipolla

Sbucciare ed affettare cipolle non provoca unicamente l'effetto negativo dato dal bruciore agli occhi e dalla lacrimazione, ma contribuirebbe anche a ridurre la congestione nasale, grazie alle sostanze sprigionate dalla cipolla che, se respirate, aiutano a stimolare il naso nel liberarsi. Tagliando una cipolla bisognerebbe respirare molto profondamente per ottenere l'effetto desiderato.

cipolla

LEGGI anche: Rimedi naturali: 10 usi alternativi della cipolla

5) Umidificare l'aria

La congestione nasale potrebbe peggiorare nel caso si trascorra molto tempo in ambienti in cui l'aria è eccessivamente secca. Quando rincasate e vi trovate in cucina, umidificate l'aria ponendo un pentolino d'acqua sul fuoco, in cui aggiungere scorze d'agrumi ed un pizzico di cannella, oltre ad un cucchiaino di aceto, considerato in grado di stimolare il naso a ridurre la congestione causata dal raffreddore.

6) Spezie piccanti

Il riferimento è soprattutto alle spezie piccanti, che sono ritenute in grado di stimolare automaticamente il naso, in modo che esso si liberi iniziando a colare al fine di espellere il muco. Tra le spezie utili a tale scopo si trovano non soltanto il peperoncino, lo zenzero, ma anche il pepe nero ed il pepe lungo, una spezia di origine orientale consigliata dall' Ayurveda, la medicina tradizionale indiana, in caso di raffreddore. Il pepe lungo deve essere pestato o macinato ed utilizzato per il condimento delle pietanze, come per le altre spezie.

peperoncino

LEGGI anche: Pepe di Cayenna: proprieta' e utilizzi

7) Olio di sesamo

Un ulteriore rimedio naturale ayurvedico utilizzabile in caso di raffreddore e di congestione nasale è costituito dall'olio di sesamo. L'olio di sesamo deve essere applicato, preferibilmente dopo essere stato intiepidito, con le dita in pochissime gocce all'interno delle cavità nasali. L'olio di sesamo così applicato non deve essere inalato, ma semplicemente strofinato con delicatezza all'interno delle narici, per risolvere il problema della secchezza delle mucose e contrastare la congestione nasale, favorendo l'eliminazione del muco.

8) Lota

La lota è uno strumento simile ad una piccola teiera, utilizzato in Ayurveda per la pulizia delle cavità nasali, che prende il nome di "Jala Neti". La lota viene riempita con acqua a cui viene solitamente aggiunto un pizzico di sale o di curcuma. Tramite il beccuccio e mantenendo la testa inclinata, l'acqua può passare attraverso una narice ed essere espulsa dall'altra, portando ad una pulizia completa delle cavità nasali.

lota

9) Suffumigi al sale grosso

Se al momento di dover risolvere il problema del naso chiuso vi accorgete di non avere a disposizione né dell'olio essenziale di eucalipto, né del bicarbonato di sodio, potete ricorrere a del sale grosso, solitamente sempre presente in cucina. Portate ad ebollizione un litro d'acqua in una pentola e spegnete il fuoco. Versate nell'acqua un cucchiaio di sale grosso e mescolate. Respirate i vapori sprigionati per una decina di minuti, coprendo la testa con un asciugamano.

10) Alimentazione

Dal punto di vista alimentare, i rimedi naturali prevedono di ridurre il consumo di latticini, in modo da non contribuire alla formazione di muco in eccesso, oltre che di alcolici, che possono provocare disidratazione ed aumentare la secchezza delle cavità nasali, e di cioccolato, che può contribuire ad accentuare lo stato infiammatorio dell'organismo. Per favorire la scomparsa della congestione nasale e del raffreddore, viene solitamente consigliato il consumo di spremute di arancia e di frutta e verdura ricca di vitamina C, anche al fine di stimolare le difese immunitarie.

Marta Albè

LEGGI anche:

Loading Player...
Watching: Alimentazione (202 videos)
Loading...
Playlist: 0