[Alt-Text]
Piu' informazioni su: e-book bookcrossing

e-book libro

Gli e-book sono davvero piu' ecologici dei libri? Leo Hickman e Lucy Siegle parlano di ambiente sul loro "Ask LEo & Lucy" sul guardian rispondendo ai tanti quesiti in fatto di ambiente e sostenibilità.

Per chi non li conoscesse basti ricordare il libro di Leo "La vita ridotta all'osso" esilarante e lucido racconto di un'esperimento ecologista dal sapore inglese. Questa volta la domanda alla quale hanno voluto rispondere è stata: "Should I stop buying paper books and use an e-reader instead?" ossia "dovremmo smettere di comprare libri a favore degli e-book per fare una scelta davvero verde?"

E' stato calcolato che grazie a tutti quelli che hanno trasformato la loro lettura da cartacea a digitale proprio usando un e-reader in questi ultimi 2 anni nella sola Inghilterra si sia evitato un rilascio in atmosfera di 168kg di CO2 l'anno (ammontare relativo a quasi 23 libri veri).

Uno studio di David Reay docente britannico ed esperto di gestione delle emissioni serra, ha calcolato che ogni normale libro da lettura prodotto causa un'emissione pari a 3 kg di CO2.

Quindi potremmo presumere che scegliere gli e-books possa essere la scelta più sostenibile? Non Proprio.

Infatti uno studio riportato sul New York Times ha dato rilevanza anche ad altri fattori nella scelta più sostenibile come il fatto che un e-reader richieda l'estrazione di 18kg di minerali, tra cui il coltan o l'uso di 79 litri d'acqua e 100 chilowattora di combustibili fossili, pari a 36 kg di CO2 emessa e poi l'uso di ossidi di azoto e di zolfo e la loro forte associazione a malattie croniche delle vie respiratorie, ed infine sono da prendere in considerazione anche le condizioni nelle fabbriche dalle quali provengono i dispositivi.

Per produrre un e-reader quindi si producono emissioni di CO2 pari a 30 libri "classici" senza contare poi il consumo di energia durante l'uso soprattutto se durante le ore notturne.

I libri "classici" invece necessitano di carta sì ma di solo una piccola parte di acqua ed energia e per nulla di coltan ed ossidi.

Se, quindi, possiamo scegliere, magari optiamo per le edizioni su carta riciclata e, perché no, acquistiamo libri usati,  proviamo il bookcrossing oppure riscopriamo il valore della biblioteca!"

Siete ancora certi di quale sia la scelta più verde?

Kia - Carmela Giambrone

LEGGI anche:

L'ebook e' piu' sostenibile del libro tradizionale? 

L'e-book è più ecosostenibile del libro. Ma bisogna leggerne più di venti l'anno...

E-book superano i libri cartacei su Amazon: la rivoluzione digitale è ...

Commenti   

 
Niccolò
0 #4 Niccolò 2013-03-05 19:54
Un eReader come il Kindle (tanto per fare un esempio famoso) ha una batteria che dura circa UN MESE, leggendo per mezz'ora al giorno. L'utilizzo che se ne fa, inoltre consente virtualmente di leggere centinaia, migliaia di libri senza cambiarlo o buttarlo.
Ancora, bisogna considerare gli enormi spazi necessari alla produzione del legno per la carta, il loro trasporto, l'inchiostro ecc. Le foglie d'eucalipto, per esempio, albero utilizzato all'estero (in Europa si usa il pioppo) per la cellulosa, rilasciano tossine durante la decomposizione, che impedisce la ricrescita di alberi nuovi.
Per concludere, quanti libri inutili vengono stampati? Della serie: rendicontazioni e bilanci aziendali (sempre su carta plastificata); bibliografie (elenchi di centinaia di pagine recanti solo titoli e autori); cataloghi Ikea (il libro più stampato al mondo).
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Querz
-1 #3 Querz 2013-03-05 15:20
io ne sono sempre stata convinta non tanto per la questione delle emissioni, ma per il semplice fatto che se leggi meno di 30 libri prima che il tablet muoia come tutti gli oggetti elettronici destinati all'usura hai comprato un oggetto non deperibile che andrà irrimediabilmente sostituito, perché mica si ripara. il libro cartaceo invece si vende e si regala all'infinito e può quindi allungarsi la vita finché c'è gente disposta a leggerlo ;)
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Gianni
0 #2 Gianni 2013-03-05 09:45
Mi sembra che i calcoli siano sbagliati: se un eReader ha un impatto di 30 kg di CO2 all'anno e un libro di 3 non è vero che un tablet o un eredar ha un impatot pari a 30 libri, ma l'impatto è quello di 10 libri, rendendo quindi molto più vantaggiosa la lettura in digitale se si leggono già solo 11 libri all'anno. Se invece di limitarvi a tradurre l'articolo inglese in cui c'è l'errore di calcolo aveste fatto bene i conti ve ne saresti accorti anche voi.
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Giovanni Dalla Bona
+3 #1 Giovanni Dalla Bona 2013-03-03 10:46
Come si può mettere a confronto un un libro cartaceo con un eReader (perchè di questo si tratta, nonostante il titolo parli di eBook)?
Un eReader costa all'ambiente come 30 libri, ma poi ti permette di leggerne centinaia quasi senza ulteriori sprechi di risorse energetiche. Un bun eReader con una carica di corrente funziona per diversi giorni e permette di leggere almeno 4-5 libri. Questo significa che dal trentunesimo libro in poi ci sono solo vantaggi per l'ambiente.
Citazione | Segnala all'amministratore
 

Cerca

Social