gmail

Cosa succede alla vostra posta elettronica quando la inviate? Qual è il percorso di un'emal? Il colosso informatico di Google si sta impegnando ad impiegare e ad investire nelle energie rinnovabili per il funzionamento dei propri data center e dei dispositivi tecnologici legati agli edifici in cui vengono raccolti giornalmente migliaia e migliaia di dati che gli utenti del web si scambiano per motivi di studio, di lavoro o semplicemente come passatempo. Ora Google ha deciso di svelare attraverso un video esplicativo che cosa accade esattamente dopo il momento in cui, avendo deciso di inviare una e-mail tramite Gmail, premiamo il tasto invio.

Leggi tutto: Il percorso di una email raccontato da Google in un video

grow the planet slow food

Una più chiara e funzionale veste grafica, l'introduzione di un algoritmo climatico che consiglia cosa coltivare in base alla posizione geografica, un più facile e intuitivo disegno dell' orto, un nuovo diario di coltivazione, con un calendario per avere sempre sotto controllo i lavori da svolgere e una nuova sezione, la "Better World", per leggere e informarsi su quel che ruota a livello mondiale intorno al fenomeno orto. E non solo. A più di 6 mesi dal suo lancio  e in perfetto tempismo con la nuova stagione che sta per iniziare, ecco le importanti novità della nuova versione di Grow the Planet , il progetto nato nella trevigiana H-Farm e adottato ora da Slow Food Italia e dal suo progetto Orto in Condotta  , unendo in questo modo la tecnologia più moderna con le antiche conoscenze, il mondo virtuale con quello reale.

Leggi tutto: Orti reali, reti virtuali: ecco il social network per coltivare l'orto

climateadapt

Un sito web europeo contro i cambiamenti climatici. Si chiama Climate-Adapt ed è sorto con lo scopo di supportare i paesi del Vecchio Continente a limitare i danni legati al riscaldamento globale del pianeta. Nato da un'idea dell'Agenzia europea dell'ambiente, il portale tenterà di porre l'attenzione sulle tematiche e sulle iniziative volte a contrastare l'aumento globale delle temperature.

Leggi tutto: Climate Adapt: il sito web della UE per limitare i danni dei cambiamenti climatici

foresta amaz2

Foresta Amazzonica. Da sempre sognate di visitare una delle più belle meraviglie naturali del pianeta? Detto fatto. Google ci offre ancora una volta la possibilità di vedere il mondo a 360 gradi. Le telecamere di Street View delle sezioni brasiliane e statunitensi di Google, hanno infatti immortalato lo scorso agosto alcuni angoli di paradiso della nostra Terra.

Leggi tutto: La Foresta Amazzonica in un click grazie a Google Street View

nucleare_pianta_greenpeace

Milioni di persone sono a rischio. Fukushima insegna: il più grave disastro nucleare del mondo, potrebbe risuccedere da un momento all'altro essendo ancora attivi sul pianeta 437 reattori nucleari. Reattori che possono fondere in qualsiasi parte del mondo, non essendo progettati per resistere e sopravvivere ad un incidente.  Dove sono i rischi maggiori? Greenpeace li geolocalizza attraverso una mappa interattiva Nuclear Risk che, connettendosi con il proprio profilo Facebook o Twitter, avverte le persone maggiormente minacciate.

Leggi tutto: Nucleare: una mappa interattiva per geolocalizzare le centrali a rischio

google_barriera_corrallina

Vedere da vicino la barriera corallina in 3D grazie a Google. Spalancate pure gli occhi, uno spettacolo mozzafiato sarà a vostra disposizione, rimanendo comodamente seduti a casa, davanti al pc. Grazie ad un accordo con alcuni istituti, Google Earth si è spostato nelle profondità marine, ed in particolare si è avvicinato alla Grande Barriera Corallina australiana.

Leggi tutto: Google mostra la barriera corallina in 3D

mc_donalds

L’obiettivo della campagna pubblicitaria di Mcdonald’s, dal titolo McDStories, lanciata nei giorni scorsi sul celebre social network Twitter, era invitare gli utenti a raccontare storie, episodi e ricordi particolari legati al consumo dei famosi hamburger. I clienti in rete di tutto il mondo hanno accettato l’invito, ritwittando e commentando subito l’hashtag “#McDStories”… peccato però che le vicende postate sul sito di micro-blogging fossero tutt’altro che felici e positive! 

Leggi tutto: #McDStories: la campagna twitter si ritorce contro McDonalds

haiti_twitter

12 gennaio 2010. Esattamente due anni fa, un tremendo terremoto distrusse Haiti. Per 35 secondi la terra tremò sotto la capitale, Port-au-Prince. Migliaia di persone rimasero uccise, e molte altre morirono a seguito del terremoto, a causa delle pessime condizioni igienico-sanitarie. Ma i social network ebbero un ruolo determinante in quell'occasione. Ed in particolare Twitter.

Leggi tutto: Monitorare il colera grazie a Twitter: il caso di Haiti

 Fonte Foto: Google.it

Quali sono le parole più cercate della rete? E' uscita oggi la Google Zeitgeist 2011, la classifica delle parole chiave più digitate nel motore di ricerca più noto ed utilizzato al mondo. Nel corso degli ultimi anni il Web è diventato una delle maggiori fonti di informazione utilizzate dalla popolazione per andare alla ricerca di approfondimenti ed aggiornamenti riguardanti le notizie di cronaca, sia estera che locale, la politica ma anche le tematiche legate all’ambiente ed all’ecologia

Leggi tutto: Google Zeitgeist 2011: è Fukushima la parola in più rapida ascesa tra le ricerche sul web

Cerca

Social