• Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Team Blogs
    Team Blogs Trova il tuo blog collettivi preferiti qui.
  • Accesso
    Login Modulo Login

Le citta' piu' intelligenti d'Europa

b2ap3_thumbnail_copenaghen_smart.jpg

 

Qualche tempo fa vi avevo proposto una classifica delle prime 10 smart cities del pianeta, stilata dalla rivista on line Co.Exist, lamentandomi della mancata vittoria della mia città europea preferita, ovvero Copenaghen. Forse mi hanno dato retta, perché poco dopo la stessa rivista ha rilanciato l'elenco delle dieci città europee più intelligenti, e indovinate chi c'è al primo posto? Esatto, proprio lei, la meravigliosa ed efficientissima capitale danese! (dopo il salto la classifica completa)

 

Le 10 città più smart d'Europa

1) COPENAGHEN: le motivazioni ufficiali sono il 40% di pendolari in bicicletta, alte performance ambientali e sociali, e l'obiettivo di diventare una città a zero emissioni entro il 2025. Io potrei aggiungerne altre trecento, ma sarebbero motivazioni non oggettive, solo la prova che lì si vive decisamente molto bene.

2) STOCCOLMA: meno ciclisti di Copenaghen e obiettivo neutralità di emissioni spostato al 2050, ma per il resto va a braccetto con la numero uno in classifica. Anche lì ci sono stata molto bene, non posso negarlo, quindi approvo.

3) AMSTERDAM: il 70% della mobilità totale della città si compie su bicicletta o a piedi. Anche sugli altri fronti (servizi e vivere sostenibile) dicono che sia messa bene. Credo mi tocchi tornare per verificare se è vero, manco da troppo tempo per ricordarmene.

4) VIENNA: tra le prime al mondo, spicca per digital governance e programmi di riduzione dei consumi energetici, oltre che per un ottimo livello di qualità della vita. Ancora non sono passata a vedere se mentono, per ora mi fido.

5) PARIGI: una delle prime città a lanciare il bike-sharing, è tra le prime in Europa per numero di start-up, per servizi economici, innovazione, digital governance. Passeggiate romantiche sì, ma solo in bicicletta.

6) BERLINO: premiata la qualità della vita, la disponibilità e qualità degli alloggi, l'efficienza dei trasporti e le possibilità di sviluppo economico. Oltre alla vivacità culturale e creativa della gente. Confermo su (quasi) tutto.

7) LONDRA: il sistema di mobilità e l'esempio della congestion charge le danno molti punti, insieme a un ambiente vivace e promettente per business e start-up e a un buon progetto di e-governance. Io a Londra ho vissuto molto bene anche prima di tutti questi cambiamenti, merito degli enormi parchi e della birra.

8) BARCELLONA: innovazione tecnologica e inserimento di obblighi dell'uso di rinnovabili in edilizia o negli spazi pubblici, solo per dirne alcune.

9) MONACO: premiata per la qualità della vita, l'innovazione tecnologica e il governo del territorio smart ed efficiente.

10) FRANCOFORTE: una città in cui le opportunità di innovazione sono tali da portare alla costruzione del primo grattacielo sostenibile. La Germania ha molto da insegnarci.

 

L'avrete notato anche voi che in questa lista mancano città italiane. Non sono particolarmente stupita, e voi?

 

 

Foto | La Vivi

 

 

Vota:
Ambientalista, ambientologa, comunicatrice ambientale, spippolatrice sociale, scrittrice tirocinante, spaccacapelli, pigra cronica. Il mio profilo su g+ è 

Commenti

  • Ospite
    giulia 30 Marzo 2013

    eh gia'

    forse qualche piccola citta' ce l'avrebbe fatta...

  • Ospite
    Silvia 30 Marzo 2013

    Venezia

    credo che in Italia Venezia è una città che andrebbe presa in considerazione:

    si vive obbligatoriamente in simbiosi con l'ambiente lagunare, i veneziani si spostano quasi esclusivamente a piedi, o al massimo sui mezzi pubblici, il servizio di raccolta differenziata e smaltimento rifiuti funzionano egregiamente.

  • Ospite
    DamianosDamianakos 01 Aprile 2013

    Si, io sono particolarmente stupito!

    Si, io mi meraviglio, perché anche noi abbiamo da insegare tanto! Purtroppo però i nostri valori sono diventati “disvalori”! Poi mi stupisco perché nell’articolo non sono riportati gli indici e i parametri usati per la classificazione…poi ancora mi stupisco perché e mi sembra che l’autrice-traduttrice dell’articolo tratto dalla rivista on line Co.Exist dimentica che la classificazione si basa sulla lista “Siemens Greenest City Index” stilata appunto dalla Siemens, che guarda caso è tedesca! Davvero la Germania ha molto da insegnarci?

Lascia il tuo commento

Ospite 28 Luglio 2014

Cerca

Social