[Alt-Text]
  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Team Blogs
    Team Blogs Trova il tuo blog collettivi preferiti qui.
  • Accesso
    Login Modulo Login

Fattoria delle Erbe: aggiungi un prato in tavola!

Avete mai pensato di arricchire i vostri piatti con erbe spontanee e fiori edibili? Spesso ci lasciamo trascinare dalle nostre abitudini culinarie e ci dimentichiamo delle svariate possibilità che la natura ci offre attraverso i suoi doni per rendere la nostra cucina più varia, colorata, gustosa e naturale. Ad occuparsi di fiori edibili e di erbe aromatiche ci pensa la Fattoria delle Erbe, una realtà a conduzione familiare situata in provincia di Treviso, per la precisione a Basalghelle di Mansuè.


Erbe e fiori dai colori vividi e brillanti vengono seminati e coltivati personalmente al fine di realizzare prodotti da utilizzare in cucina e non solo. Le specie di erbe e di fiori eduli coltivati presso la fattoria sono oltre cinquanta e nella loro varietà sono in grado di offrire un arcobaleno di colori ed un ventaglio di sapori inaspettati. Le erbe e i fiori vengono seminari, coltivati e raccolti con cura, secondo i metodi dettati dall’agricoltura biologica. La fattoria offre ai propri visitatori la possibilità d seguire l’affascinante processo di raccolta e di coltivazione di erbe e fiori, oltre al piacere di ammirarne i colori ed i profumi.

E’ dalle erbe e dai fiori che prendono vita prodotti deliziosi come il cioccolato fondente aromatizzato alla Menta Limone, per una sferzata di energia e di freschezza, nato grazie alla collaborazione con la Cioccolateria Peratoner di Pordenone. Non manca poi la pasta artigianale, dal sapore antico e dagli ingredienti completamente naturali caratterizzata dall’utilizzo di erbe provenienti direttamente dal giardino della fattoria. Sono nate così la “Pasta di semola di grano duro con Basilico Rosso, Basilico Cannella, e Basilico Limone” e la “Pasta di semola di grano duro con Menta, Mentuccia e Melissa”, accompagnate dalla “Pasta di Mais e Riso con Salvia e Timo”, adatta a chi non può consumare glutine.

Durante le stagioni appropriate, sono disponibili per l’acquisto fiori eduli freschi, come la lavanda, la calendula, il garofano, il nasturzio, la dalia e la malva, oltre ad erbe aromatiche coltivate biologicamente, tra le quali è possibile trovare menta piperita, mentuccia, timo, santoreggia, origano, erba cipollina, senape, issopo ed altre numerose varietà. Erbe e fiori non sono destinati unicamente alla preparazione di alimenti – tra di essi bisogna ricordare la presenza di mix di condimenti e di sacchetti di erbe e fiori per infusi – ma anche per la realizzazione di prodotti di bellezza. Ecco allora i cuscini profumati artigianali, i sacchetti profuma-bianchieria e cosmetici come i basami per il corpo e per il viso. La Fattoria delle Erbe partecipa a mercatini e manifestazioni, oltre che ad incontri di approfondimento sul tema dell’alimentazione, corsi di cucina compresi. E’possibile tenersi aggiornati sui prossimi appuntamenti seguendo l’apposito calendario ad essi dedicato.

Leggete anche: 10 fiori che non sapevate si potessero mangiare

 Marta Albè

Vota:
0
Radici è un blog dedicato al mondo degli orti, all'agricoltura rispettosa dell'ambiente e alla riscoperta di un nuovo contatto con la natura. Coltivare un orto in modo naturale permette di avere a disposizione cibi sempre freschi e sani, a chilometri zero. E' il primo passo per un'economia alternativa, basata sul baratto, sull'autosufficienza e sulla creazione di nuovi legami sociali e di relazioni di aiuto reciproco.

Commenti

  • Ospite
    Lorusso Francesco 24 Marzo 2014

    Lorusso Francesco

    Sono entusiastanel vedere che non sono l'unico matto che amala natura e le cose
    che Dio ha creato.I governanti invece di pensare a spartirsi le torte,dovrebbero investire
    e premiare coloro che si battono per il bene comune e per salvaguardare la salute dell'essere umano investendo o premiando coloro che seguono le linee del biologico,quello vero e non quello taroccato se così fosse,quanta gente in meno avremmo fra gli ammalati,e quanti morti in meno ci sarebbero.Purtroppo ci tocca spendere la nostra vita insistendo per il bene comune e ciò che e peggio ,il non essere ascoltato.Comunque auguri Ragazzi.e non arrendetevi mai.perchè primo o poi
    riusciremo a farci ascoltare.

Lascia il tuo commento

Ospite
Ospite 30 Ottobre 2014

Cerca

Social