• Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Team Blogs
    Team Blogs Trova il tuo blog collettivi preferiti qui.
  • Accesso
    Login Modulo Login
Lisa Vagnozzi

Lisa Vagnozzi

Nata in Abruzzo nel 1981, si laurea in Filosofia a Pisa e consegue il dottorato di ricerca a Modena. Copywriter pubblicitaria e giornalista pubblicista, ha collaborato a diversi progetti editoriali, come traduttrice, correttrice di bozze, editor e content manager. Ha viaggiato molto e traslocato spesso. Al momento, vive più o meno stabilmente a Roma, insieme a marito e figlia. Ha iniziato a collaborare con greenMe.it nell'ormai lontano 2009. Il suo profilo su g+ è Lisa Vagnozzi

b2ap3_thumbnail_save_the_children_neonato.jpg

Le prime 24 ore di vita sono, per un neonato, le più pericolose: è quanto emerge dal report Ending Newborn Deaths: Ensuring Every Baby Survives, recentemente pubblicato da Save the Children. Per 1 milione di bambini, infatti, il primo giorno di vita è anche l'ultimo.

b2ap3_thumbnail_ratti_0.jpg

Sembra una domanda da film di fantascienza, sul modello de Il Pianeta delle Scimmie, e invece è un'indagine scientifica, condotta da un team di ricercatori dell'Università di Leicester, in Regno Unito. E la risposta a cui gli studiosi sono pervenuti è la seguente: se l'umanità scomparisse, sarebbero i ratti a prendere il sopravvento, sconfiggendo la "concorrenza" di gatti e maiali selvatici. Vediamo perché.

 

b2ap3_thumbnail_lego_0.jpg

Quando, un paio di anni fa, ero impegnata a preparare il primo corredino della mia bimba, mi aveva molto colpito la difficoltà di reperire delle tutine da neonato che non fossero rosa o azzurre o parzialmente tali. "Perché si dovrebbe vestire per forza una bimba di rosa e un bimbo di azzurro?" mi ripetevo io. Per carità, non ho niente contro il rosa: ma la scarsità di indumenti di colori diversi mi sembrava limitare un po' troppo la mia libertà di scelta.

b2ap3_thumbnail_sustainable__energy_for_all.jpg

I dati diffusi da Sustainable Energy for All, l'iniziativa promossa dall'ONU nel 2011 con l'obiettivo di portare energia sostenibile in tutti gli angoli del Pianeta entro il 2030, mostrano che, attualmente, 1,3 miliardi di persone non hanno accesso all'elettricità. Si tratta, per la maggior parte, di persone che vivono nell'aree più povere dell'Asia e nell'Africa Sub-sahariana.

b2ap3_thumbnail_un_anno_contro_lo-spreco_last_minute_market.jpg

Domani, 5 febbraio, si celebrerà la prima Giornata Nazionale di prevenzione dello spreco alimentare: un'intera giornata per invitarci a riflettere sui nostri piccoli grandi sprechi quotidiani e a ricordare che povertà e ineguaglianze si combattono anche riducendo la quantità di cibo che, troppo spesso, ci capita di gettare via.

b2ap3_thumbnail_camminare_0.jpg

Che l'esercizio fisico faccia bene alla salute e aiuti a invecchiare meglio è ormai una verità unanimamente riconosciuta, tanto da suonare persino un po' ovvia. Che non sia mai troppo tardi per iniziare a fare attività è, invece, una buona notizia recente, che arriva da una serie di studi e ricerche condotti in Europa, Stati Uniti e Australia su gruppi di volontari.

b2ap3_thumbnail_felicit_6.jpg

Nella felicità c'è molto di soggettivo, è vero. Eppure alcuni fattori, biologici o sociali che siano, condizionano inevitabilmente il nostro umore e la nostra percezione del mondo che ci circonda. Dal modo in cui mangiamo o dormiamo, al tempo che trascorriamo all'aperto, alla qualità delle nostre relazioni interpersonali, alla temperatura della stanza in cui ci troviamo, al Paese in cui viviamo, sono tanti gli elementi che possono determinare in noi una maggiore o minore soddisfazione.

b2ap3_thumbnail_bill_melinda_gates_fundation.jpg

Ogni anno, Bill e Melinda Gates inaugurano le attività della propria fondazione benefica con una lettera in cui ne discutono le attività o affrontano temi che ritengono particolarmente importanti o urgenti. La Lettera Annuale del 2014 si concentra su 3 miti da sfatare riguardo alla povertà: luoghi comuni duri a morire e che, secondo i coniugi Gates, ostacolano il cammino di chi porta avanti attività umanitarie.

b2ap3_thumbnail_mamme_000.jpg

Se siete madri di uno o più bambini piccoli e trascorrete con loro la maggior parte del vostro tempo, magari perché non potete contare su aiuti "esterni", sapete benissimo quanto sia difficile trovare un momento di pace, solo vostro, in cui rilassarvi e ricaricarvi.

b2ap3_thumbnail_piccoli_mostri_armadio.jpg

Possiamo fidarci delle scarpine, delle tutine e dei vestitini che, spesso a caro prezzo, acquistiamo per i nostri figli? Secondo un report diffuso di recente da Greenpeace, la risposta è un bel NO. Piccoli mostri nell'armadio rivela infatti la presenza di sostanze tossiche potenzialmente molto nocive in calzature e capi di abbigliamento destinati ai più piccoli. E sul banco degli imputati salgono diverse marchi di fama internazionale.

Cerca

Social

Questo lo faccio io!