• Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Team Blogs
    Team Blogs Trova il tuo blog collettivi preferiti qui.
  • Accesso
    Login Modulo Login

Erisimo: l’erba dei cantanti ottima per le infiammazioni alla gola

erisimo

L’erisimo, pianta della famiglia delle Brassicaceae o Cruciferae, è conosciuta anche come erba dei cantati. Perché? Per la sua capacità di alleviare le infiammazioni della gola, in particolare raucedine e abbassamento della voce (problematiche che ovviamente sono molto serie per un cantante!) ma anche irritazioni dovute al troppo fumo.

Laringiti, faringiti e tracheiti possono essere alleviate ma anche prevenute grazie all’utilizzo di questa pianta sotto forma di tisana, di tintura madre o di compresse. La prima è più indicata in fase preventiva ma si può assumere anche ai primi sintomi di mal di gola, le seconde invece hanno un effetto maggiormente curativo e dunque sono consigliate nelle fasi più avanzate dell’infiammazione alla gola.

COME ASSUMERLO

Nel caso vogliate prevenire irritazioni alla gola o lenire i primi sintomi potete utilizzare una semplice tisana di erisimo che troverete facilmente in erboristeria. Per prepararla utilizzate 1 cucchiaio di erba per ogni tazza d’acqua bollente, lasciandola in infusione coperta per una decina di minuti a fuoco ormai spento. Dopo filtrate e bevete aggiungendo, se volete, un cucchiaino di miele (meglio se di eucalipto il più indicato per problemi di laringite e faringite). Della tintura madre se ne consigliano invece da 30 a 50 gocce da assumere con un po’ d’acqua per 2/3 volte al giorno. La dose delle capsule o compresse è invece scritta sulla confezione.

CONTROINDICAZIONI

Come tutte le erbe anche l’erisimo va utilizzato con cautela. E' da evitare in caso di allergia alle crucifere dato che fa parte di questa famiglia botanica e, come la maggior parte delle piante, è assolutamente sconsigliato a chi è in dolce attesa o allatta.

Sono state dimostrate anche interazioni dell’erisimo con alcuni farmaci (leggete qui alla voce “Cavolo” dato che proprietà e controindicazioni sono le stesse), se ne assumete, dunque, accertatevi con il medico che questa pianta sia compatibile con la vostra situazione.

Alla prossima
Francesca

Leggi anche:

- Malva: proprietà e utilizzi

- La tua farmacia naturale: rimedi e occorrente per i piccoli problemi quotidiani

Vota:
0
Piu' informazioni su: crucifere erisimo mal di gola

Commenti

  • Ospite
    maurizio 06 Gennaio 2014

    Scusate, ma in base a quali dati affermate che la tintura madre è più efficace della tisana? L'esperienza direbbe l'esatto contrario, in particolare se si tratta di applicazioni topiche come i gargarismi per l'afonia. Idem per le varie controindicazioni' interazioni ecc. Quando si fanno affermazioni precise sarebbe opportuno portare dati a supporto.
    Aggiungiamo poi che le Cruciferae sono una famiglia, non una specie.
    Saluti.

  • Francesca Biagioli
    Francesca Biagioli 13 Gennaio 2014

    Forse nel caso dell'erisimo, che agisce "in loco" direttamente sulla gola, ma per il resto i miei docenti di fitoterapia mi hanno sempre insegnato che le tisane sono più blande, soprattutto perché non si può stabilire quanto principio attivo ci sia all'interno. A scopo curativo meglio scegliere (questo non l'ho scritto in questo articolo) estratti titolati e standardizzati. Le tinture madre vengono usate oltre che in fitoterapia anche in omeopatia (anche se non sono esattamente rimedi omeopatici). Anche nella mia esperienza diretta, per problemi di diverso genere tante volte mi hanno consigliato tinture madri o estratti secchi, difficilmente tisane! Grazie per la precisazione sulle Cruciferae (correggo subito) e per il commento

Lascia il tuo commento

Ospite
Ospite 24 Ottobre 2014

Cerca

Social