[Alt-Text]
  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Team Blogs
    Team Blogs Trova il tuo blog collettivi preferiti qui.
  • Accesso
    Login Modulo Login
Giuseppe Iasparra

Giuseppe Iasparra

Oltre che netturbino anche giornalista. Giuseppe Iasparra, alias Il netturbino, è laureato in Giornalismo e Mass-media dal 2006. Occupandosi di rifiuti potrebbe essere stufo di dover scriver ancora sullo stesso tema... invece no! Il mio profilo su g+ è 

 

       b2ap3_thumbnail_Terra-dei-fuochi.jpg

"L’avvelenamento della Terra dei Fuochi oggi fa notizia. Ma perché da oltre vent’anni si è taciuto sui rifiuti provenienti dal Nord e smaltiti illecitamente dalla criminalità organizzata in quel triangolo di Campania tra il Vesuvio e il Casertano? Da sempre la sfida civile di Politicamente Scorretto è andare oltre la notizia per offrire, coi linguaggio della cultura, occasioni e spunti di dibattito per sfidare l'omertà, la rimozione, il silenzio, la paura, che troppo spesso offuscano il nostro Paese".

    b2ap3_thumbnail_foto_pres_1.JPG

La questione dei rifiuti nella nostra civiltà è di una portata enorme, e tuttavia sottovalutata. La leggerezza con cui si abbandonano i rifiuti nell’ambiente ne è testimonianza. E rispetto al passato ci sono varie aggravanti: è chimicamente inedita (la plastica fino a cent’anni fa non c’era), globale, transgenerazionale, insostenibile…

     b2ap3_thumbnail_inceneritore.jpg

"Ridurre la produzione di rifiuti, incentivare la raccolta differenziata, produrre energia dalla combustione del residuo. Questi i tre principi su cui si basa il nuovo termovalorizzatore di Bolzano Sud, una delle opere pubbliche più importanti realizzate negli ultimi decenni in Alto Adige".

Recente commento in questo post - Mostra tutti i commenti
  • Gaia Palmisano
    Gaia Palmisano dice #
    caro giuseppe, sono capitata per caso sul tuo articoletto sull'inceneritore di bolzano e vorrei dirti, da bolzanina, un paio di co

     b2ap3_thumbnail_imballaggi-contributi-conai.jpg

"Una montagna di soldi gira attorno alla gestione degli imballaggi in Italia. Un dossier svela i conti del settore, e indica proposte che potrebbero portare rilevanti risorse economiche ai comuni in un momento di crisi come quello che gli enti locali stanno attraversando". Con queste parole l'Associazione dei Comuni Virtuosi ha annunciato la presentazione delle proprie proposte per il nuovo accordo Anci-Conai, che "se profondamente rivisto - secondo ACV - potrebbe portare ingenti risorse economiche ai comuni per finanziare i servizi di raccolta dei rifiuti".

      b2ap3_thumbnail_inceneritore_svezia.jpg

Si è svolta a Vercelli la prima tappa della campagna nazionale di Legambiente "Liberi dai rifiuti". L'iniziativa concentra la propria attenzione su alcune strutture di smaltimento di rifiuti ormai superate dal tempo e dalle innovazioni tecnologiche in materia.

                                             b2ap3_thumbnail_festivalok.png   

Parte da Roma, sabato 13 aprile, lo “SpazzaTour” de L’Ambiente SI Nota. Si tratta di un'iniziativa itinerante che coinvolge le maggiori ecoband italiane, testimoni del progetto promosso dall’Associazione Pentapolis e finalizzato alla diffusione della cultura della sostenibilità attraverso la musica. Un vero e proprio tour di “ecoconcerti” che porterà in giro per l’Italia i più importanti gruppi italiani che suonano strumenti realizzati con materiali di riciclo.

         b2ap3_thumbnail_vidar3.JPG

 

Nei giorni scorsi la mia attenzione è stata attirata dalla notizia di Tubby, un labrador nel Galles che è entrato nel Guinness dei primati per aver raccolto più di 25mila bottiglie di plastica PET in sei anni. L'efficacia della raccolta selettiva fatta da Tubby devo dire che mi ha sorpreso. Mi sono chiesto: “I nostri amici a quattro zampe potrebbero diventare dei concorrenti rendendo superata la figura del netturbino bipede?”.

       b2ap3_thumbnail_acqua_bottiglia_vs_acqua_del_rubinetto.jpg

In occasione della giornata mondiale dell’acqua (venerdì 22 marzo) Legambiente e Altreconomia presentano Acqua in bottiglia, un dossier che svela tutte le pecche di un vizio tutto italiano. La ricerca fornisce alcuni numeri sul settore delle acque imbottigliate: un giro d’affari pari a 2,25 miliardi di euro che riguarda 168 società per 304 diverse marche commerciali; l’uso di oltre 6 miliardi di bottiglie di plastica prodotte utilizzando 456 mila tonnellate di petrolio, che determinano l’immissione in atmosfera di oltre 1,2 milioni di tonnellate di CO2.

Recente commento in questo post - Mostra tutti i commenti
  • paola
    paola dice #
    mi risulta che il vero business sia la vendita, da parte dell'Italia alla Cina, della plastica ottenuta dalla raccolta differenzia


                   b2ap3_thumbnail_Print2_20130320-170311_1.jpg

Esaurito, esausto, basta, non ce la fa più. Non è detto, ci provo ancora. Lancio una stampa in modalità bozza. Niente da fare, è ora di sostituirlo. Dove lo butto? E' la prima volta che mi trovo per le mani un rifiuto di questo tipo. Basta uno sguardo e capisco che quest'oggetto tutto nero, simile ad un grosso proiettile, non ha proprio l'aria di essere conferito nel tradizionale cassonetto. Controllo sul rifiutologo e trovo la conferma. Toner e cartucce per stampanti vanno conferiti all'ecocentro.

Commenti recenti - Mostra tutti i commenti
  • mimmo
    mimmo dice #
    Sono un piccolo trasportatore di rifiuti e molte volte mi viene chiesto di smaltire toner dove posso trovare aziende che sono int
  • Gianni
    Gianni dice #
    noi li prendiamo di solito a titolo gratuito se vuoi contattami alla seguente mail ambiente@brightimage.eu
  • Paolo Paganini (GreenPink)
    Paolo Paganini (GreenPink) dice #
    Gentile GreenMe, per quanto riguarda le cartucce di toner esiste una validissima alternativa al conferimento in discarica che coni

Automezzi per la raccolta senza gasolio, rifiuti per strada. Sembra questo lo scenario che si prospetta a causa del rinvio a luglio del pagamento della Tares (il nuovo tributo che sostistuisce Tarsu/Tia). A raccogliere il grido d'allarme è stato il Sole 24 Ore che in un articolo di qualche giorno fa titolava: "Raccolta rifiuti, rischio paralisi in tutta Italia".

"Il corto-circuito degli incassi - scrive il quotidiano - sta già determinando in queste settimane la paralisi amministrativa nella gestione ambientale delle città italiane, e nelle prossime settimane rischia di moltiplicare i casi dell'emergenza rifiuti". A complicare la situazione ci saranno anche le nuove regole che prevedono pagamenti solo con l’F24 o il bollettino postale, in questo modo i pagamenti fatti con i Rid automatici o attraverso le bollette uniche per servizi diversi rischiano di saltare.

...

Cerca

Scarica GRATIS il calendario "di stagione" 2015

Social