• Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Team Blogs
    Team Blogs Trova il tuo blog collettivi preferiti qui.
  • Accesso
    Login Modulo Login

Intestino irregolare? Provate con lo psillio

Soffrite costantemente di irregolarità intestinali? Alternate giorni di diarrea a periodi più o meno lunghi di stipsi? Dalla natura ecco un rimedio efficacissimo per combattere le cause (e gli effetti) dell'intestino irregolare: i semi di psillio.


Lo psillio, il cui nome scientifico è Plantago psyllium, è una pianta erbacea originaria del bacino del Mediterraneo e del Medio Oriente. Stavo cercando un rimedio naturale ed efficace per un'amica che soffre di intestino decisamente ballerino, con tutte le fastidiose conseguenze che chi ha provato questa patologia conosce benissimo. Volendo evitare lassativi e pastiglie, mi sono imbattuta in questa pianta, di cui si utilizzano i semi.

Sono riuscita facilmente a trovarli in erboristeria e, devo dire, anche ad un prezzo abbordabilissimo: poco più di 5 euro per circa un etto e mezzo. La proprietà di questi semi è contenuta principalmente nella mucillagine che li ricopre e che, al contatto con l'acqua, si rigonfia, aumentando la massa. Le mucillagini sono infatti polisaccaridi appartenenti alla categorie delle fibre idrosolubili e dotati di effetto emolliente e protettivo per le mucose e costipante-lassativo.

L'ingestione di questi semi ha dunque un duplice effetto benefico, a seconda dei casi: negli episodi di diarrea aiuta ad assorbire i liquidi in eccesso, mentre in quelli di stipsi facilita l'evacuazione, gonfiandosi e incrementando la massa fecale. Ma non solo: la mucillagine dello psillio ha infatti anche proprietà antinfiammatorie e aiuta quindi a ripulire e lenire le mucose dell'intestino e del colon, diventando un utile rimedio anche contro la colite.

Le sue proprietà prebiotiche, infine, aiutano a rinforzare le difese immunitarie, favorire la crescita di batteri "buoni" per l'intestino e a ridurre l'assorbimento del colesterolo cattivo.

Ecco come assumere i semi di psillio:

- Portare a ebollizione un bicchiere d'acqua 
- Mettere in infusione, per circa 10 minuti, un cucchiaino di semi 
- Ingerire il tutto (mi raccomando, non filtrate, son proprio i semi a fare bene!) e fate seguire da altri due bei bicchieroni d'acqua.

Questa operazione va compiuta 1 o 2 volte al giorno, subito dopo i pasti, ma lontano dall'assunzione di eventuali medicinali, che altrimenti potrebbero non venire assorbiti.

La mia amica lo prende da quasi un mese e vi assicuro che, se prima aveva problemi quotidiani con il suo intestino, da quando assume lo psillio non le si è presentato più né un episodio di diarrea, né di stipsi. Allo stesso modo, non abbiamo riscontrato alcun effetto collaterale. La mia erborista ha detto di continuare la cura fino alla fine del sacchetto che ho comprato (circa 1,5 etti) e poi interromperla, quindi immagino circa 40 giorni di trattamento. Per sicurezza comunque chiedete anche voi al vostro rivenditore di fiducia.

Se poi presentate particolari patologie, consultate prima il vostro medico: non ho la presunzione di poterlo consigliare come rimedio universale né le conoscenze adatte per dirvi che non esistono in assoluto effetti collaterali, ma per la mia esperienza vi dico che in un soggetto in salute, giovane e senza altre particolari patologie, ha funzionato al 100%.

Provare per credere!

 

 

Vota:

Sarda, testarda, amante del buon cibo e delle cose semplici, genuine e giuste. Scrivo perché il cambiamento deve partire dalla nostra vita di tutti i giorni, da quel che mangiamo, compriamo, pensiamo e diciamo. Il mio profilo su g+ è 

Commenti

  • Ospite
    silvia 09 Ottobre 2012

    per chi è sempre di fretta, in commercio esiste lo psyllogel, un preparato già pronto da sciogliere in un bicchiere d'acqua. fa benissimo

  • Ospite
    elecresci 09 Ottobre 2012

    Grazie mille per la dritta Silvia! :)

  • Ospite
    valter ottello 10 Ottobre 2012

    ECCO >>>>> questo è un consiglio decisamente >> SBAGLIATO PANCREAS imbecilli .... e ki dà info sbagliate cos'e !!!! ???? trovate voi un aggettivo .... a proposito di lassativi.. ti frulli la BUCCIA dell'ALOE, ke contiene la tossica > ALOINA

  • Ospite
    elecresci 10 Ottobre 2012

    Valter, non ho ben capito il tuo discorso, perché hai usato tantissimi simboli che il programma di gestione del blog non mi legge. In ogni caso, io ho solo consigliato un rimedio naturale contro questo tipo di problemi, e l'ho fatto perché ho l'esperienza di una persona a me molto vicina che aveva provato di tutto e ora sta provando da 3 settimane a bere questi semi e, mentre prima stava realmente male ogni giorno (alternando episodi forti di diarrea a giorni interi di stipsi), da quando prende lo psillio è regolarissima. L'erborista mi ha detto di proseguire per circa un mese e poi interrompere. Non sono un medico, né un'erborista, ma ho visto con i miei occhi una persona stare meglio e ho solo consigliato che può essere un rimedio valido. Poi è ovvio che sia meglio consultare il medico o chi per lui, e interrompere se sorgono problemi, ma di certo è molto meglio provare una cosa del genere piuttosto che medicinali.

  • Ospite
    laura 10 Ottobre 2012

    non puo continuare a prendere lo psillio x sempre però.il mio consiglio è di farsi fare una dieta adeguata al suo gruppo sanguigno dal dott.mozzi se cerchi su internet ne trovi pure i video e solo cosi puo risolvere il problema probabilmente la tua amica si alimenta molto male,e ricorda che è la prima causa dei disturbi in generale un'alimentazione pessima.fammi sapere

  • Ospite
    elecresci 10 Ottobre 2012

    Sono d'accordissimo con te, l'alimentazione è la prima cosa da correggere e controllare e lo psillio non può prenderlo per sempre (anzi, mi hanno raccomandato di interromperlo dopo un mesetto). Lei oltretutto è anche intollerante al lattosio, quindi sicuramente anche questo è uno dei motivi dei suoi disturbi intestinali. Grazie per l'info sul dott. mozzi, lo guarderò su internet.

  • Ospite
    sandrazoi 23 Novembre 2012

    conoscete il kefir?

    Rispondi Annulla
  • Ospite
    elecresci 23 Novembre 2012

    Io so vagamente cos'è, ma non l'ho mai provato... ma se uno è intollerante al latte?

  • Ospite
    fede 09 Ottobre 2013

    articolo interessante grazie!avendo problemi del genere ho iniziato anch'io a prendere i semi di psillio, purtroppo la stitichezza a volte è sintomo di problemi più gravi e per non essere schiava di lassativi (a lungo andare non mi faranno più nulla!) ho provato questi. non è come il farmaco ma qualcosina fa anche x me :) vorrei un'informazione però: l'erborista mi aveva detto di lasciar macerare un cucchiano in un bicchiere d'acqua per diverse ore o di farli bollire; finora li ho lasciati tutta la notte e li bevevo al mattino appena sveglia,solo che negli ultimi 2 giorni dopo averli presi,anche dopo una o due ore mi riesce difficile far colazione perchè mi sento molto piena e quasi disturbata. vorrei provare a prenderli come tisana dopo il pasto come hai descritto tu;puoi consigliarmi come ha fatto la tua amica,se dopo colazione o dopo pranzo?e se anche così non aveva problemi? ho cercato informazioni e c'è scritto di tutto e di più,chi dice di prenderli a stomaco vuoto,chi pieno come te,chi lontano dai pasti...

  • Ospite
    Princess Blonde 29 Novembre 2013

    Noi abitiamo con la nonna di 92 anni che da quando ha scoperto questo rimedio (noi lo acquistiamo da una ditta olandese col nome "colon clean"), non può più farne a meno. Ormai sugli anziani i medici sono piuttosto arrendevoli e preferiscono lasciare loro qualsiasi buon rimedio che credono di aver trovato (se non è aggressivo) piuttosto che introdurre altre alternative (i farmaci ormai sono esclusi da tempo e provate voi a far ragionare una signora che si è sempre arrangiata da sè e che ormai dall'alto della sua età pensa di aver capito tutto!) Lei fa una dieta pulitissima ricchissima di verdure fresche, minestre, frutta, abbiamo eliminato tutto ciò a cui era intollerante, prende tisane, antibiotici naturali (miele, aglio...), ma l'intestino rimane prigro... usa questo psyllium da 2 anni quotidianamente e sta benissimo! e mi sa che non riusciremo a farla smettere!

    Rispondi Annulla
  • Ospite
    tyta 01 Gennaio 2014

    utilissimi

    Anche io li ho usati...soffro da qualche anno di colite e qualche mese fa ho iniziato anche ad avere periodi di stipsi. Usando questi semini per un po di tempo ho sfiammato il colon e non ho più avuto episodi di stipsi. L''uso di questi semi è molto buono per chi soffre anche di emorroidi perché la borragine ricopre le feci che non fanno più male e quindi non graffiano facendo uscire sangue. Inoltre non è da sottovalutare il fatto che non creano assuefazione a differenza di altri rimedi. La mia erborista mi ha fatto mettere un cucchiaio di semi in un bicchiere di acqua per tutta la notte, poi al mattino li ho bevuti a stomaco vuoto.

    Rispondi Annulla

Lascia il tuo commento

Ospite 30 Luglio 2014

Cerca

Social