• Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Team Blogs
    Team Blogs Trova il tuo blog collettivi preferiti qui.
  • Accesso
    Login Modulo Login

Pasta frolla veloce: con la farina di castagne e di riso. E una torta senza dolcificanti. Dolcissima!

b2ap3_thumbnail_cake.jpg

Come ogni anno in questa stagione, mi rifornisco della mia adorata farina di castagne, con la quale confeziono tutto l'anno piatti dolci e salati (leggi qui alcune gustose ricette). E' una farina leggera e molto nutriente, senza glutine e ricca di sostanze preziose per il nostro organismo, come minerali e vitamine, indispensabili per superare i lunghi mesi invernali.

Questa volta la farina di castagne è stata la mia alleata per preparare una pasta frolla facile, buona e veloce,      che non ha nemmeno bisogno dell'aggiunta di zucchero grazie alla naturale dolcezza delle castagne, in particolare se la farcitura che utilizzerete è già dolce. La verità? IO ODIO fare la pasta frolla, aspettare che si riposi nel frigorifero e anche tirarla. E' il mio punto debole in cucina, e per superare questo scoglio e fare qualche crostata per la colazione ho sperimentato questa pasta frolla, senza latte nè glutine, che non deve essere messa in frigorifero, non deve essere impastata a lungo, nè stesa col mattarello. L'impasto di farina di castagne, riso, olio e acqua si amalgama bene e si trasforma in tante briciole che poi si vanno a compattare direttamente nella teglia. La pasta resta poi unita e sottilissima,  e le torte si riecono anche a sformare. Vittoria!!! Ecco a voi la ricetta, è completamente senza zucchero, latte e uova, ricca di fibre e salutare.

CROSTATA DI FARINA DI CASTAGNE E COMPOSTA DI PRUGNE SECCHE 

Ingredienti per la frolla

100g di farina di castagne

100g di farina di riso

1 cucchiaino raso di bicarbonato alimentare

100g di olio di semi di mais o girasole

25 ml di acqua

Accendete il forno a 180°C. Mescolare tutti gli ingredienti in una terrina, impastando con le mani fino ad ottenere un impasto che se, schiacciato, rimane unito.Voi disgregatelo in tante briciole e stendetele su una tortiera unta precedentemente. A questo punto schiacciate con i polpastrelli il briciolame stendendo la pasta uniformemente sul fondo e sui bordi. E' pronta per essere farcita.

b2ap3_thumbnail_frolla-castagne-1.jpg

Composta di prugne secche

600g di prugne secche

il succo di 6 clementine o mandarini

2 bicchieri di acqua

Un pizzico di cannella in polvere

b2ap3_thumbnail_1.jpg

Mettere tutti gli ingredienti in una padella antiaderente, se le prugne hanno il nocciolo, come le mie lo eliminerete una volta cotte. Fare cuocere a fuoco vivissimo fino a quando tutta l'acqua non sarà stata assorbita e le prugne saranno idratate e quasi caramellate.

b2ap3_thumbnail_2_20131120-225820_1.jpg

 

A questo punto, una volta intiepidite, togliere i semi e frullare la polpa con il minipimer. Stendere la composta sulla pastafrolla e infornare per circa 30 minuti nel forno già caldo. 

Se per il vostro dolce avete invece una farcitura poco dolce, consiglio di aggiungere 50g di zucchero di canna all'impasto della frolla. 

Buon appetito!

Isy

Per altre notizie sulla natura seguimi su facebook, o sul mio blog di "cucina botanica"

b2ap3_thumbnail_torta.jpg

 

Vota:
Sono laureata in Scienze Naturali e specializzata in botanica. Viaggiando in lungo e in largo il nostro bellissimo pianeta mi sono resa conto che le persone e le esperienze sono i libri migliori da leggere. Amo scavare nei ricordi e nelle tradizioni, imparare della culture lontane e passare il tempo all'aria aperta. Fotografo e raccolgo erbe spontanee o che coltivo io stessa, che poi trasformo in cibi, cosmetici, medicamenti...

Commenti

  • Lara
    Lara 21 Novembre 2013

    Salve,
    Mi ispira la composta di prugne vorrei farla e conservarla come potrei fare? :)

    Rispondi Annulla
  • Isy
    Isy 21 Novembre 2013

    Salve Lara! Direi di seguire il procedimento illustrato, e dopo aver passato tutto al frullatore, aggiungere un altro bicchiere d'acqua e riportare a bollore. Fare assorbire l'acqua, ma non tutta come in precedenza, lasciare la composta umida e morbida e invasare ancora bollente in contenitori di vetro sterilizzati come si fa per le comuni marmellate. Fammi sapere come va!
    Isy

    Rispondi Annulla
  • Lara
    Lara 21 Novembre 2013

    Pectina

    Grazie Isy,
    Quindi secondo te non serve la pectina? O magari metto una mela o il limone al suo posto? :-)

  • Ospite
    Mahadevi 22 Novembre 2013

    Composta di prugne

    Ciao Lara! Io ho appena fatto una composta di prugne fresche, ho messo solo un po di cinnamon e fatto bollire per tre/quattro ore, poi invasato direttamente in contenitori come Isy l´ha discritto. Secondo me non serve la pectina. È una composta morbide e dolce, si puo mettere sulla pane o prendere per le torte o altro. yummi! saluti dalla germania!
    Mahadevi

    Rispondi Annulla
  • Isy
    Isy 22 Novembre 2013

    Ciao! Grazie dell'informazione, magari per essere certa che non si formino muffe pastorizzala, basta fare bollire i vasetti una mezz'ora a bagnomaria! :)

  • Isy
    Isy 21 Novembre 2013

    Secondo me non serve, se fai restringere bene a fuoco vivo sarà anche troppo densa..

  • Ospite
    Grazia 21 Novembre 2013

    Un consiglio

    Molto interessante la ricetta! Grazie per condividerla! Il mio problema è che dove vivo è impossibile trovare farina di castagne (sono a Lima, in Perú), ho a disposizione quella di riso e molte altre farine, ma quella di castagne no. Con quale tipo di farina mi suggerisci di sostituirla? Grazie mille, non vedo l'ora di provare la ricetta!

    Rispondi Annulla
  • Isy
    Isy 21 Novembre 2013

    Dunque fammi pensare...

  • Isy
    Isy 21 Novembre 2013

    Ciao Grazia! Potresti sostituirlo con farina di grano saraceno e aggiungere all'impasto 50g di zucchero...ci proverò anche io, buoni esperimenti! :) sono stata in Perù anche io due anni fa, é un posto meraviglioso...potresti avere a disposizione qualche tipo di farina di patate li per sostituire le castagne, che dici?

  • Ospite
    SILVIA 28 Novembre 2013

    FARINA DI RISO

    SI PUO' SOSTITUIRE LA FARINA DI RISO?

  • Isy
    Isy 03 Dicembre 2013

    Puoi provare con la farina di grano saraceno, io 'per ora ho sperimentato solo questa ricetta...fammi sapere se hai trovato altre soluzioni valide :)

  • Ospite
    pina 19 Gennaio 2014

    ...rischio obesità!!!

    anche per me la pasta frolla è una spina nel fianco, non mi viene MAI!! oggi ho provato il tuo impasto, meraviglioso! e in un nano secondo la torta era in forno..... se poi mi rimane anche bene... per me non ci saranno più speranze....!!! :( ..... :):)

    Rispondi Annulla
  • Isy
    Isy 20 Gennaio 2014

    Sará buonissima, in bocca al lupo Pina!

  • Ospite
    Giovanna 03 Marzo 2014

    Che delusione :-(

    Un vero spreco di energia e di materia prima....mi ha toccato buttare tutto...nonostante avevo seguito la ricetta alla lettera, alla fine il risultato era una teglia piena di farina cotta con marmellata sopra...:(:(:(...praticamente la così detta pasta frolla mi è rimasta nella stessa consistenza di prima :(:(;)

  • Isy
    Isy 04 Marzo 2014

    cara Giovanna, hanno letta la ricetta più di 10.000 persone, almeno una trentina mi hanno comunicato di averla provata e ne sono felici. Io continuo a farla senza problemi...mi spiace, ma forse hai usato una farina di consistenza differente, oppure il forno, oppure qualche altra variabile che capita in cucina...mi spiace per la tua disavventura, ma sono cose che capitano.;)

  • Ospite
    Giovanna 05 Marzo 2014

    Si Isy certo che capitano...però sinceramente sono rimasta molto male, a dover buttare tutta la roba nella spazzatura :-(.....c'ho una intolleranza al glutine si che quando ho visto la ricetta ero nel settimo cielo, però purtroppo a me non è uscita la crostata.

  • Ospite
    chiara 03 Aprile 2014

    cosa ho sbagliato? e come recupero?

    questa ricetta mi ha esaltata subito, però non so cosa abbia sbagliato,a parte farla senza farcitura (!) poichè mi si è completamente sbriciolata dopo la cottura, sembra pasta sablè un po' troppo cotta. Altre indicazioni per il forno, oltre ai 180°? meglio riprovare con uno stampo di silicone?
    consigli per non buttarla? altrimenti sfamo stormi di uccellini!

    Rispondi Annulla
  • Isy
    Isy 03 Aprile 2014

    ciao Chiara! Ho rifatto anche io la torta la settimana scorsa, una farcita di mele, banane e sciroppo d'acero, l'altra ho provato a cuocerla senza ripieno. la seconda non è rimasta sabbiosa, ma nello stampo è tutta crepata ed è risultata durissima. una crosta...
    Quella farcita invece l'abbiamo divorata, ergo credo che questa ricetta mal si sposi con la c ottura senza farcitura. Un altro problema potrebbe essere il tipo di farine, magari meno fini di quelle che ho utilizzato io. La farina di castagne mischiata con l'acqua si trasforma in pastella o castagnaccio senza problemi, forse è il tipo di farina di riso? non saprei, il mio è stato un esperimento riuscito e ripetutamente, quindi che alcune di voi abbiano problemi a replicarlo fatico a spiegarlo...visto che non posso fare pubblicità, magari contattami su fb e ti mando le marche di farina che ho usato..
    Isy

  • Ospite
    Ya 30 Maggio 2014

    orribile

    Mi spiace molto...provata...è orribile! anche se l'impasto è uscito bene dal punto di vista di consistenza (l'ho sbriciolato un po anche sopra), il gusto è terribile- troppo amaro ed è anche salato! Puo darsi che il problema è la marca della farina non lo so, ma secondo me la proporzione 1:1 farina di riso -farina di castagne è sbagliata...farina di castagna si sente troppo....e ho aggiunto pure lo zucchero!

  • Isy
    Isy 30 Maggio 2014

    Prugne secche e farina di castagne e riso salate?? Hai un problema, o di gusto o di ingredienti

    A chi non viene l'impasto do il beneficio del dubbio, può capitare. A una che mi scrive che la farina di riso, che non ha sapore, più la farina di castagne, naturalmente dolce, ( e si cara, ha un fondo amarognolo tipico della farina di castagne, e se ti fa schifo, non vedo perché fare questa torta....) poi aggiunge che é pure salata dico, invece di cancellare il commento...ma stamattina non avevi altro da fare invece di scrivere cavolate sul mio blog? Le prugne secche salate? La farina di castagne salata? Davvero, senza offesa, ma con la preghiera di considerare che non sempre una ha voglia di leggere critiche gratuite da chi non sa neanche cosa gli piace....vai a comprarti un cannolo al forno vicino a casa....
    Isy

  • Ospite
    Michela 16 Novembre 2014

    solo con farina di riso?

    ciao, vorrei un consiglio. Purtroppo non posso utilizzare la farina di castagne per intolleranza al nichel, nemmeno quella di grano saraceno come suggerivi tu. Posso farla tutta con farina di riso o secondo te non viene bene? Oppure posso metterci farina di quinoa, amaranto o sorgo? (le uniche farine che posso mangiare....come son messa male! Per fortuna è una dieta temporanea). Grazie mille e complimenti per il blog che seguo spesso

    Rispondi Annulla
  • Isy
    Isy 17 Novembre 2014

    Ciao Michela, se usi solo farina di riso ho paura che la torta non stia insieme...ci vorrebbe un po' di burro credo per impedire all'impasto di sfaldarsi , tipo farina di riso 500g
    burro 200 g..altrimenti perchè non provi con la farina di mandorle? Con le altre farine non ho provato, non vorrei darti un consiglio sbagliato, ma con le mandorle potrebbe essere una buona opzione...fammi sapere, un abbraccio!

  • Isy
    Isy 18 Novembre 2014

    Anzi, ho avuto un'illuminazione...prova con la tapioca!!

Lascia il tuo commento

Ospite
Ospite 23 Novembre 2014

Cerca

Social