Clorofilla
Clorofilla
  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Team Blogs
    Team Blogs Trova il tuo blog collettivi preferiti qui.
  • Accesso
    Login Modulo Login

Aloe vera: utilizzarla nel modo giusto

b2ap3_thumbnail_per-greenme-images_20131008-002624_1.jpg

L'Aloe è una delle mie piante preferite...ne ho di tantissime specie e resistono da molti anni alla mia incuria (non innaffiarle troppo aumenta la loro efficacia comunque...) ed agli sbalzi di temperatura, in una serra fredda in inverno e all'esterno in estate. In questi giorni una molto grande ha deciso di accomiatarsi e ho dunque dovuto utilizzare le grandi foglie prima che marcissero. Ricavare il gel curativo da queste piante è semplice, ma bisogna seguire qualche accorgimento, in particolare se desideriamo ingerirlo.

 

USO ESTERNO

Per prima cosa per uso esterno: in caso di scottatureforuncoli infetti, vesciche, abrasioni e ferite della pelle, il gel contenuto nelle foglie di queste piante succulente è in grado di rimarginare e contemporaneamente disinfettare la cute. Basta tagliare una foglia, ed estrarre il gel da applicare immediatamente nella zona da trattare. Oppure, se la zona da trattare è piccola e circoscritta, tagliare un pezzo di foglia e conservare il resto in frigorifero anche per una settimana, applicando la foglia stessa, tagliata a metà e dalla parte interna ed eventualmente tenendola in loco con un cerotto.

USO INTERNO: IL GEL E NON IL SUCCO!

Il gel estratto dalle foglie dell'aloe ha molteplici propietà ed è da sempre stato utilizzato per il mantenimento della salute, come una panacea per tutti i mali. Aiuta l'organismo a depurarsi dalle tossine e contiene minerali, enzimi e vitamine altamente disponibili. L'importante è assumerla fresca se la estraete dalle vostre piante, in modo da ottenere tutte le vitamine che altrimenti andrebbero perse. La ricerca ha confermato che il gel riesce aripulire le pareti dell'intestino dai batteri e a curare le infiammazioni che spesso lo colpiscono, aiutando quindi la digestione.

Ma con attenzione:


b2ap3_thumbnail_22.jpg

Per prima cosa, quando si stacca una foglia dalla pianta, oppure la si taglia molto vicino al fusto, o ancora come ho fatto io si taglia il ciuffo intero della pianta, potrete notare che alla base si formerà qualche gocciolina di liquido gillastro: l'amaro aloe (o succo d'aloe). Questo non va assolutamente ingerito, è un forte purgante che viene raccolto dagli erboristi proprio a questo scopo, ma è sconsigliato l'utilizzo casalingo, può essere causa di urcere ed irritazioni intestinali. Quindi: eliminare sempre la base delle foglie. Questa sostanza è presente in quantità inferiore sotto tutta l'epidermide della foglia, ed è per questo probabilmente che in Sud America ed in Perù, dove ho visto centrifugare direttamente le enormi foglie per frullati beneifici da passeggio, mi hanno insegnato ad eliminare completamente anche le spine prima di centrifugarla. Ma io le foglie non le centrifugo, nè le frullo come ho sentito fare in giro, ma raschio via il gel e poi lo frullo solamente per renderlo liquido, in modo da essere sicura di non assumere l'aloina, ovvero l'amaro aloe (guarda la gallery con tutte le foto).

Ricordate di studiare bene le piante, soprattutto prima di assumerle per via interna!

Isy

Se vuoi seguimi su facebook!

b2ap3_thumbnail_aloe-vera.jpg

Vota:
Piu' informazioni su: aloe vera gel aloe succo aloe
Sono laureata in Scienze Naturali e specializzata in botanica. Viaggiando in lungo e in largo il nostro bellissimo pianeta mi sono resa conto che le persone e le esperienze sono i libri migliori da leggere. Amo scavare nei ricordi e nelle tradizioni, imparare della culture lontane e passare il tempo all'aria aperta. Fotografo e raccolgo erbe spontanee o che coltivo io stessa, che poi trasformo in cibi, cosmetici, medicamenti...

Commenti

  • Ospite
    Daniela 08 Ottobre 2013

    Daniela L.

    Ho un' aloe variegata, vorrei sapere se ha le stesse proprietà della vera. Grazie. :D

  • Isy
    Isy 08 Ottobre 2013

    Aloe variegata

    Ciao, non ho mai provato ad utilizzarla, anche se ne ho diverse...ho letto che le proprietà sono più blande, ma più o meno le stesse, magri prova solo per uso esterno, e dimmi se funziona! :)

  • Ospite
    Cricri 08 Ottobre 2013

    Aloe Variegata

    concordo con Isy, se vuoi provare ad usare l'Aloe Variegata fallo solo esternamente, in quanto può essere rischioso ingerirla, comunque secondo me è solo una pianta ornamentale...
    Oltre all'Aloe Barbadensis Miller (Aloe Vera) hanno grandi proprietà curative l'Aloe Arborescens e Aloe Ferox, ma personalmente farei molta attenzione a bere il gel, proprio a causa dell'aloina contenuta nella scorza delle foglie.

    Rispondi Annulla
  • Ospite
    Daiko 08 Ottobre 2013

    eta dell'aloe

    Ciao sarebbe importante anche specificare che è meglio usare aloe di 5 anni e oltre .. perchè abbiano maggiori effetti "curativi" ..

    Rispondi Annulla
  • Isy
    Isy 09 Ottobre 2013

    Giàé vero. Ma come fai a sapere quanto anni ha una pianta? Mi sembra inutile scrivere una cosa impossibile da testare, a meno che la pianta non sia tua, io ho aloe piccolissime che hanno dieci anni ed altre enormi più giovani...dipende dal vaso, da come si ambientano...e devo dire di non aver notato quella grande differenza tra l'effetto del succo di una o dell'altra...tu si?

  • Ospite
    Barbara 10 Ottobre 2013

    Ciao Isy, normalmente una pianta di aloe non fiorisce prima dei 5/6 anni. Questo potrebbe essere un modo per capirne la maturità.

    Rispondi Annulla
  • Isy
    Isy 10 Ottobre 2013

    Si, questo é un buon modo...ma io ne ho alcune di dieci anni che non si decidono a fiorire...é anche colpa mia, dovrei cambiare i vasi, e forse non sono nella posizione giusta...:)

  • Ospite
    natalino 09 Ottobre 2013

    Tutto molto interessante,ma sarei molto grato a chi mi dice come coltivarla ,se si può,sul balcone.
    grazie Natalino

  • Ospite
    Cricri 10 Ottobre 2013

    Natalino

    le piante di Aloe si possono coltivare facilmente in vaso sul balcone. Sarebbe bene mescolare alla terra della sabbia di fiume (a grana grossa) o meglio ancora pomice o lapillo e annaffiare senza esagerare. Se vivi in una zona con clima mite puoi lasciarle all'aperto anche in inverno, basta che siano riparate dalla pioggia, altrimenti, se vivi al nord o comunque in zone fredde, quando le temperature scendono sotto i 5 gradi i vasi vanno ritirati e messi possibilmente in un ambiente non troppo caldo, basta che ci sia un po' di luce. In inverno si annaffia pochissimo, massimo una volta al mese.

    Rispondi Annulla
  • Isy
    Isy 10 Ottobre 2013

    Grazie Cricri! Io la tratto come tutte le altre piante grasse...quinc'é un articolo che spiega anche come coltivala
    http://www.greenme.it/spazi-verdi/radici/259-aloe-vera-come-coltivarla-e-utilizzarla

  • Ospite
    pippi 13 Ottobre 2013

    come si cura l'aloe?

    Grazie dell'utile articolo, che metterei in pratica subito se non fosse per un problemino...la mia aloe vera ha le foglie svuotate! nonostante l'acqua che metto (non troppa, mi hanno raccomandato) le foglie nel tempo sono diventate sempre più sottili, e ora temo seriamente che la pianta muoia. Mi dareste qualche consiglio? grazie!

Lascia il tuo commento

Ospite 25 Aprile 2014

Cerca

Clorofilla su Facebook

Social

La mia Casa Ecopulita