• Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Team Blogs
    Team Blogs Trova il tuo blog collettivi preferiti qui.
  • Accesso
    Login Modulo Login
Clorofilla

Clorofilla

Sono Isy, e amo la natura. Sono laureata in Scienze Naturali e specializzata in botanica ed etnobotanica. Amo scavare nei ricordi e nelle tradizioni, imparare della culture lontane e passare il tempo all'aria aperta. Fotografo e raccolgo erbe spontanee o che coltivo io stessa, che poi trasformo in cibi, cosmetici, medicamenti...

b2ap3_thumbnail_3_20150713-154236_1.jpg

Quando sudiamo molto come in questo periodo, è importante reintegrare i sali minerali e le vitamine necessarie a mantenerci in salute, e questo che vi presento è un abbinamento vincente.

Recente commento in questo post - Mostra tutti i commenti
  • john smith
    john smith dice #
    la tua ricetta parte da una base giusta per arrivare a una ca**ata. il sale fa male! lop sanno tutti. tranne tu. molto meglio man

b2ap3_thumbnail_2_20150713-110459_1.jpg

Per chi ha il coraggio di accendere il forno con questo caldo (io l'ho fatto di notte) una ricetta semplice, ma che da grandi risultati in termini di soddisfazione: biscotti a base di farina di cocco e cioccolato, che cuociono in una decina di minuti e non contengono zuccheri raffinati, latticini e glutine. Se volete una versione vegan basta sostituire l'uovo con farina di tapioca e acqua.

 

Commenti recenti - Mostra tutti i commenti
  • Giuseppe
    Giuseppe dice #
    Ciao!!! Negli ingredienti citi il burro di cocco mentre nel procedimento quello di cacao. Quale usare?
  • Clorofilla
    Clorofilla dice #
    Ciao Giuseppe, grazie di avermi avvisato! Ho corretto, io ho usato burro di cacao, ma va benissimo sostituirlo con quello di cocco

b2ap3_thumbnail_140529_TECH_CashewsInText.jpg.CROP.promo-mediumlarge.jpg

Fino ad una decina di anni fa, gli anacardi costavano come l'oro ed era anche difficile trovarli nei supermercati, se non salati in confezioni piccolissime. Ora le cose sono cambiate: come mai?

Commenti recenti - Mostra tutti i commenti
  • Stefania
    Stefania dice #
    Ottimo articolo. Il problema è che molta gente fa il "tifo" per certi alimenti (vedi la soia, pompata dalle multinazionali che han
  • Clorofilla
    Clorofilla dice #
    Grazie mille Stefania, siamo tutti influenzabili finchè non ci informiamo, io per prima. Spero veramente di di evitare a qualcuno

b2ap3_thumbnail_phoyto-by-Akintunde-Akinleye.jpg

Ho lavorato per anni con Associazioni femminili che si occupano di tutelare le donne di ogni cultura e paese,  e in questi giorni tutti coloro che si sono battuti per sensibilizzare sul tema delle mutilazioni genitali femminili, dei loro effetti sulla salute e sulla psiche di bambine e donne per tutto il corso della loro vita, possono stringersi la mano e gioire: la Nigeria, uno dei più grandi paesi africani in cui questa pratica ancestrale è ancora portata avanti, ha vietato con una legge queste pratiche.

b2ap3_thumbnail_Diapositiva4_20150630-121831_1.JPG

Nel 2015 posso dire di aver fatto anche la modella e per me (che per timidezza amo poco farmi fotografare) è stato davvero un evento. A convincermi è stato il vedere le magnifiche immagini di Elisa Chinello, una giovane donna che con la macchina fotografica crea una nuova dimensione, affidandosi alla leggerezza delle regole dell’acqua. Un'esperienza unica, che mi ha permesso di veder unita la mia immagine a quella delle adorate piante. 

 

 b2ap3_thumbnail_maxresdefault_20150526-111729_1.jpg

Un team di scienziati finanziati dal governo degli Stati Uniti ha iniziato ad esplorare i profondi fondali in gran parte sconosciuti al largo delle coste di Porto Rico.

Nel mese di aprile, durante la terza e ultima tappa della missione, l'attenzione degli scienziati si è concentrata a studiare gli ecosistemi le creature trovato di che popolano l'abisso.

 

b2ap3_thumbnail_lavender-essential-oil.jpg

Maggio e le sue mille fioriture ogni anno riescono a stupirmi e a farmi felice solo di camminare per la strada e respirare profumo...nelle ultime settimane in particolare sono fiorite le piante di acacia (Robinia pseudoacacia) e di sambuco (Sambucus nigra), piante spontanee e invasive che anche in città si fanno spazio in parchi e incolti, riempiendo l'aria del dolce profumo dei loro fiori bianchi. Ogni anno li raccolgo per "mangiare la primavera" friggendoli in pastella secondo la ricetta che ho condiviso con voi qualche tempo fa. In questi giorni però sono molto occupata e non riesco a cucinare. Ho raccolto comunque i fiori e ho deciso di tentare di conservare il loro profumo, per poterne godere tutto l'anno. Non è assolutamente un'impresa facile, perchè qualunque tipo di estratto profumato  è molto volatile e difficile da fissare, e non può assolutamente essere chiamato "profumo", e confrontato con le sostanze costose e profumate in commercio, dalla formula complicata e capaci di restare sulla pelle senza evaporare del tutto, se di buona qualità.

b2ap3_thumbnail_4_20150501-224704_1.jpg

La curcuma è ormai di gran moda, e gli articoli su come utilizzarla sono infiniti. Io per la maggior parte del tempo mi limito ad utilizzarla in cucina alla maniera indiana, utilizzando il curry in polvere o in pasta: questo mix di spezie, oltre alla curcuma contiene il pepe nero, che rende parte della curcumina disponibile ad essere assorbita dal nostro corpo una volta unita all'olio in cui si cucina insieme a stufati, riso, verdure...anche il calore aumenta la sua disponibilità.

Commenti recenti - Mostra tutti i commenti
  • Chiara
    Chiara dice #
    Va bene l'estrattore?
  • Clorofilla
    Clorofilla dice #
    si, certo!
  • Monica Rossetti
    Monica Rossetti dice #
    è da qualche mese che mi sono avvicinata a questo fantastico mondo dei centrifugati e l'idea di centrifugare la curcuma fresca era

b2ap3_thumbnail_xintest.jpg

Con il nome Consolida si raggruppano le piante del Genere Symphytum , appartenenti alla Famiglia delle Borraginaceae.  La corolla dei fori può avere colorazioni diverse che vanno dal violetto, rosa cangiante al blu, giallo pallido, bianca a seconda della specie. L'uso della Consolida in medicina tradizionale cinese è antico oltre 2000 anni ed i trattati de Materia Medica medioevali la descrivevano come "una delle più grandi erbe medicinali in natura".

b2ap3_thumbnail_68.jpg

Questo budino che sta diventando uno dei miei dolci preferiti, in un momento in cui non posso consumare nè glutine, nè latticini, nè lieviti e cerco di ridurre al minimo l'uso di dolcificanti. 

La tapioca, l'amido ricavato dalla radice della manioca, da un punto di vista nutrizionale, è costituita prevalentemente carboidrati (23.9 g per tazza di amido, per un totale di 105 calorie), è povera di grassi saturi, proteine e sodio e non contiene nè vitamine nè sali minerali, nè fibra. 

Commenti recenti - Mostra tutti i commenti
  • Giada
    Giada dice #
    Ciao Isy, i tuoi articoli sono molto interessanti e ti ringrazio per la tua voglia di condividere le tue conoscenze con noi Volev
  • Clorofilla
    Clorofilla dice #
    Ciao Giada, vedo il tuo commento solo ora, scusami. Sono d'accordo con te, ma se leggi sopra vedi che ho scritto fiori commestibil
  • Virgilio Carrapa
    Virgilio Carrapa dice #
    La vita viene dalla vita ; mache cosa possiamo aspettarci dall'uccisione di animali innocenti?