Piu' informazioni su: findus carne equina gran bretagna prodotti surgelati

lasagne carne cavallo

Carne di cavallo nelle lasagne. E' scandalo in Gran Bretagna, dove le macellerie equine sono da sempre assenti per via del particolare amore e rispetto rivolto ai cavalli da parte degli inglesi. In Gran Bretagna la carne di cavallo è un ingrediente tabù. Per tale motivo, Findus si è affrettata a ritirare dalle vendite le proprie lasagne, con riferimento ai prodotti in cui, a seguito di specifici test, sono state rilevate ingenti quantità di carne equina.

Le catene di negozi di alimentari britanniche Tesco e Aldi hanno ritirato dai propri scaffali i prodotti surgelati a marchio Findus contenenti carne di cavallo, con particolare riferimento alle lasagne ed agli spaghetti alla bolognese. Le catene di negozi non si sono limitate al ritiro dei prodotti a marchio Findus, ma si sono rivolte anche ai piatti pronti e surgelati realizzati nel medesimo stablimento.

Il sospetto che prodotti venduti come contenenti carne di manzo presentassero però tra i propri ingredienti della carne di cavallo ha spinto l'FSA (Food Safety Authority) ad ordinare appositi test al fine di verificare i quantitativi di carne equina utilizzati nella preparazione di piatti pronti. Dalle analisi condotte sulle lasagne a marchio Findus, è emerso come la carne in esse contenuta, per una percentuale compresa tra il 60% ed il 100%, provenisse da equini.

Catherine Brown, membro dell'FSA, ha descritto l'accaduto come molto probabilmente legato a frodi intenzionali o ad altre attività criminali, piuttosto che come frutto di una contaminazione avvenuta per errore. L'FSA si è occupata di sottoporre a test 18 prodotti a marchio Findus venduti come lasagne a base di carne di manzo. 11 di essi presentavano un contenuto di carne di cavallo superiore alla metà della carne utilizzata, che ha potuto toccare anche la totalità della stessa, nei casi in cui la carne di manzo era stata completamente sostituita con carne equina.

Lasagne findus

Findus ha così iniziato a ritirare dalle vendite le lasagne da 320, 360 e 500 grammi, dopo che Comigel, lo stablimento francese che si era occupato della loro produzione, le aveva dichiarate come non conformi alle specifiche. La presenza di carne equina nei prodotti non sarebbe stata dichiarata tra gli ingredienti segnalati in etichetta.

Si sospetta che la carne di cavallo impiegata nella produzione degli alimenti sotto accusa provenisse da attività criminali e fraudolente. Si teme in particolare che la carne utilizzata possa contenere un medicinale somministrato agli animali da parte dei veterinari come anti-infiammatorio, la cui presenza è severamente vietata all'interno dei prodotti alimentari, per via di rischi per la salute umana. Tale sostanza è denominata fenilbutazone. L'FSA ha richiesto a tutte le aziende produttrici di alimenti contenenti carne di manzo, come hamburger, polpette e lasagne, di effettuare appositi test in proposito. La polizia si occuperà di investigare riguardo alla presenza di frodi criminali. I risultati dei test dovranno pervenire alle autorità entro il prossimo 15 febbraio.

Marta Albè

LEGGI anche:

Quegli hamburger di manzo alla...carne di cavallo

Scandalo carne di cavallo negli hamburger di manzo: coinvolto anche Burger King...

 

Potrebbe interessarti anche:

Aggiungi commento

Le idee e le opinioni espresse dai lettori attraverso i commenti a non rappresentano in alcun modo l'opinione della redazione e dell'editore. Gli autori dei messaggi rispondono del loro contenuto.

Codice di sicurezza
Aggiorna