[Alt-Text]
Piu' informazioni su: germogli grano cereali farine

germe-di-grano 

Preferire le farine macinate a pietra, di tipo 1 e 2, a quelle industriali super raffinate non è un capriccio da radical-chic da strapazzo! E' un modo per prenderci cura di noi stessi, facendo attenzione a quello che mangiamo, per vivere più a lungo e in salute!

Uno degli elementi più preziosi contenuti nel chicco di grano macinato a pietra è il germe, vero cuore nutritivo del chicco, in grado di offrire tantissime sostanze benefiche per il nostro organismo. Tra queste troviamo gli aminoacidi, gli acidi grassi, i sali minerali, le vitamine del gruppo B e la vitamina E.

Le germe di grano sono dei piccoli fiocchetti giallastri, che possiamo utilizzare proprio come tutti gli altri cereali: con il latte o lo yoghurt, le creme a freddo, o per impreziosire le nostre insalate.

L'importante è mangiarle crude (in questo modo mantengono intatte tutte le loro proprietà) senza superare la dose giornaliera di 50 g.

Dalle germe di grano ai germogli

Quando il chicco di grano viene a contatto con l'acqua, se lasciato germogliare, si trasforma in un serbatoio di sostanze ancora più preziose per la nostra salute!

Gli enzimi infatti, iniziano la loro attività e così i livelli di calcio aumentano in pochi giorni da 45 a 71 mg per 100 g, il fosforo passa da 423 a 1050 mg, mentre il magnesio – da 133 – tocca i 342 mg.

Non male per una reazione chimica sollecitata dall'acqua!

Ma non è tutto; il processo di germinazione consente di alzare in modo evidente anche i livelli di amminoacidi e vitamine: la B1 aumenta del 20%, la B5 del 45%, la B6 del 200%, i carotenoidi del 225%, la vitamina E del 300% e la vitamina C aumenta addirittura del 500%.

Inoltre, secondo alcuni studi statunitensi, i germogli di grano – se assunti regolarmente – aiuterebbero a migliorare le prestazioni fisiche (non a caso, sono consigliate agli atleti per sopportare meglio lo sforzo) e la concentrazione, mentre secondo altri studiosi, il cuore del grano aiuterebbe a rinforzare le difese immunitarie e a combattere con maggior forza i radicali liberi, responsabili dell'invecchiamento del nostro organismo.

Infine, alcuni test avrebbero dimostrato che i germogli di grano – grazie alle loro proprietà – riescono a tenere bassi i livelli di colesterolo.

E se prendessimo l'abitudine di utilizzare quotidianamente i germogli di grano?

Come autoprodurre i germogli di grano

Ecco come fare per crearli in casa: acquistate semi di origine biologica (ormai si trovano anche nei negozi di sementi specializzati o nelle erboristerie ben fornite) e metteteli in ammollo in acqua tiepida per circa 12 ore, poi riponeteli in un piatto fondo, coprite il tutto con un panno di lino o cotone (ben pulito ma inumidito) e lasciateli a temperatura ambiente per qualche giorno. Dovrete solo ricordarvi di bagnarli 2 volte al giorno, in modo da stimolare la germinazione senza far marcire i semi. Dopo 3-4 giorni, potete iniziare ad usarli, senza superare la dose giornaliera di un cucchiaio.

Per apprezzare al meglio i germogli di grano e averne tutti i benefici è preferibile non cucinarli. Ecco una ricetta semplicissima, adatta alla stagione estiva che sta arrivando!

Insalata di riso e germogli di grano

Ingredienti per 2 persone:

  • 160 g di riso
  • 100 g di mais
  • 200 g di fagioli cannellini lessati
  • 2 cucchiai di germogli di grano
  • 1 finocchio tagliato a fette sottilissime
  • 6 fette di melone a dadini
  • 20 fogli di basilico
  • 3 cucchiai di olio evo
  • sale

Preparazione:

Lessate il riso per 16 minuti, poi scolatelo, freddatelo sotto l'acqua fredda corrente e fatelo riposare.

Una volta freddo, versatelo in una terrina, aggiungete il mais, i cannellini, i germogli, il finocchio e il melone, poi frullate le foglie di basilico con il sale e l'olio e versate l'emulsione sull'insalata, mescolate bene, lasciate riposare un paio di ore e servite!

Verdiana Amorosi

Per altre ricette: www.lacucinadiverdiana.it

Leggi anche:

- Germogli che passione! Ecco perché mangiarli e come coltivarli

- La farina 00 è dannosa per la salute: ecco perché

Aggiungi commento

Le idee e le opinioni espresse dai lettori attraverso i commenti a non rappresentano in alcun modo l'opinione della redazione e dell'editore. Gli autori dei messaggi rispondono del loro contenuto.

Codice di sicurezza
Aggiorna

Cerca

Social