[Alt-Text]

olio di palma

Chi ha l'abitudine di controllare le etichette dei prodotti alimentari prima di compiere un acquisto si sarà imbattuto nella dicitura "olio di palma" oppure "olio vegetale", che, se non seguita da una ulteriore specificazione posta tra parentesi e riguardante il tipo di olio utilizzato, potrebbe nascondere proprio quest'olio di provenienza esotica e sempre meno ben visto sia dal punto di vista salutistico che ambientale.

A lasciare particolarmente sconcertati è la diffusione del suo impiego, che abbraccia non soltanto l'industria alimentare, ma anche il mondo della cosmesi, trattandosi di un olio considerato molto versatile, oltre che disponibile sul mercato a prezzi contenuti rispetto ad altri oli vegetali maggiormente pregiati. La sua presenza negli alimenti confezionati non interessa soltanto i comuni prodotti da supermercato, ma anche i cibi biologici, tra cui si possono individuare, ad esempio. fette biscottate e biscotti per la colazione. E' necessario dunque porre una particolare attenzione alle liste degli ingredienti in qualsiasi luogo si acquisti un prodotto ed a qualsiasi marchio si faccia riferimento.

L'olio di palma, nei comuni prodotti confezionati, non manca di essere utilizzato in prodotti sia dolci che salati, tra i quali è possibile individuare diversi tipi di alimenti da forno, come crackers e grissini, ma anche merendine di vario genere e biscotti, senza contare alcune delle creme spalmabili più diffuse ed alcuni tipi di margarina, oltre che alcune basi pronte fresche o surgelate per la preparazione di torte salate, pizze e focacce e differenti tipologie di pietanze precotte o prefritte.

Ciò che ci dovrebbe spingere ad evitare il consumo di prodotti contenenti olio di palma al fine di proteggere la nostra salute riguarda il suo elevato contenuto di grassi saturi, che può raggiungere anche il 50% nel caso dell'olio di palma derivato dai frutti e l'80% nell'olio di palmisto, derivato dai semi. Si tratta di oli spesso utilizzati a livello industriale per la frittura ed a livello cosmetico per la preparazione di creme, saponi e prodotti detergenti destinati alla cura della persona.

Il suo elevato contenuto di grassi saturi lo rende semi-solido a temperatura ambiente. Ciò avviene sia nel caso dell'olio di palma che dell'olio di palmisto, che viene impiegato soprattutto in pasticceria per la realizzazione di creme e farciture dolci, per le canditure e per la preparazione delle glasse. Il suo elevato contenuto di grassi saturi non è purtroppo controbilanciato da un'adeguata presenza di acidi grassi polinsaturi benefici, ritenuti in grado di tenere sotto controllo i livelli del colesterolo LDL.

L'olio di palma trova inoltre impiego al di fuori dell'industria cosmetica ed alimentare, ad esempio nella produzione di biodiesel. Il biocarburante ottenuto a partire dall'olio di palma è stato però bollato dalla U.S. Environmental Protection Agency come non ecologico, in quanto la sua produzione è causa di emissioni di anidrdide carbonica superiori a quanto consentito perché un biocarburante venga considerato realmente "pulito", oltre che per via degli ingenti costi ambientali legati alla sua produzione.

olio di palma2

Essi sono principalmente legati alle modalità stesse di diffusione della coltivazione di palme da olio, avvenuta in maniera sempre più massiccia nel corso degli ultimi anni per via dell'esigenza del mondo industriale di avere a propria disposizione un olio a basso costo ed utilizzabile, come visto, in numerosi campi di applicazione. Alla diffusione delle piantagioni di palme da olio si oppongono da tempo associazioni ambientaliste come Greenpeace e Friends of the Earth, ben consce dei gravi danni per l'ecosistema provocati da tale pratica.

La coltivazione di palme da olio sta infatti prendendo piede sottraendo terreno a foreste dal valore inestimabile, comprese antiche foreste pluviali caratterizzate dalla presenza di ecosistemi irripetibili al mondo. La preparazione del terreno per la coltivazione delle palme da olio richiederebbe interventi drastici che comprenderebbero incendi in grado di distruggere centinaia di ettari di foreste ogni anno in nome di necessità industriali sempre più incalzanti, contribuendo alla scomparsa di sempre più numerose specie vegetali ed animali, che si trovano improvvisamente deprivate del proprio habitat naturale.

palm oil

La deforestazione interessa zone del mondo come la Costa d'Avorio, l'Uganda e l'Indonesia – e non solo – le cui foreste incontaminate vedono via via erosi i propri confini a causa della domanda crescente di un olio di cui il mondo potrebbe benissimo fare a meno, a favore di prodotti decisamente più salutari e sostenibili e di un'industria alimentare in grado di fornire prodotti di qualità che non si basino dunque su ingredienti pressoché scadenti dal punto di vista nutrizionale. La devastazione delle foreste pluviali provoca inoltre un grave danno alle popolazioni indigene che tuttora le abitano (contribuendo alla loro difesa e protezione), alle quali territori che esse occupano da secoli verrebbero sottratti senza remore.

palm oil liquido

Alla distruzione delle foreste indonesiane è stato dedicato un film documentario "Green the Film", della durata di quarantacinque minuti, e purtroppo privo di lieto fine, una conclusione alla quale sembrerebbe impossibile riuscire a porre rimedio, se agli interessi delle industrie che impiegano olio di palma non viene sostituita una sincera preoccupazione per le sorti del Pianeta.

olio di palma greenme

Di struggere le foreste pluviali significa dire addio a dei veri e propri paradisi di biodiversità e a dei polmoni verdi che da millenni sono correlate alla produzione dell'ossigeno necessario alla sopravvivenza di ogni forma di vita, compresa la nostra. E' probabilmente alla luce di tali considerazioni che anche nel nostro Paese è stato dato il via d una campagna per dire "Stop all'olio di palma nel nostro cibo!", alla quale è possibile prendere parte consultando questo link in cui firmare la petizione.

Marta Albè

5 Alimenti confezionati che non avrete mai più bisogno di comprare

Nutella, nemica della Francia. Arriva la tassa sull'olio di palma

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Voto 67% (3 Voti)

Commenti   

 
agnese laneve
+1 #16 agnese laneve 2014-08-10 13:40
Ho addirittura creato una petizione sull'olio di palma ,dove chiedevo che fosse sostituito nelle nostra aziende,il riscontro per quanto riguarda le firme è stato ottimo su 5000 richieste ne sono state raccolte quasi 15000,ho inviato il materiale raccolto a svariati enti in primis un'azienda la Barilla ,che ad onor del vero è stata l'unica a rispondere ,dicendomi che si impegnavano a ridurne l'uso e ad affidarsi solo ad agricoltori responsabili(vero o bugia non posso garantirlo!) per il resto,enti come ADIconsum,segreteria di Matteo Renzi ed altre (a disposizione di chi volesse dare uno sguardo al materiale) BUIO e SILENZIO totale,a voi le considerazioni ....
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Gianni Urbano
+2 #15 Gianni Urbano 2014-03-29 09:42
Gentili Signori, ho letto i vari articoli pubblicati che non trovano perfetta sovrapposizione con il giudizio espresso da autorevoli firme nel mondo dell'alimentazione. In ogni caso sono pienamente d'accordo sul pericolo costante della deforestazione fatta ad opera dell'uomo per l'incremento della piantumazione di palme da olio in maniera indiscriminata ma non possiamo dall'altro canto punire le aree del pianeta in cui sono nate e continuano a nascere in maniera del tutto spontaneo e naturale. Ciò penalizzerebbe le popolazioni indigene che ne traggono sostentamento che operano in maniera artigianale e semi industriale.
Non condivido quindi questa generalizzazione ma mi farei portatore di una proposta che accenda un faro sulle produzioni esistenti mondiali dando spazio alla sola raccolta naturale identificando le sole aree in cui non c'è lo stravolgimento dell'ecosistema, anzi rivalutando le qualità dell'olio di palma che non sono poche.
Grazie
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
WildSoul
+11 #14 WildSoul 2013-11-03 23:36
Citazione MICHELA:
MI CHIEDO COME LA GENTE POSSA ESSERE COSI' CIECA !!!!!!!!!!

MA COME POTETE PENSARE CHE LE INDUSTRIE ALIMENTARI FACCIANO I NOSTRI INTERESSI??? UGUALI QUELLE FARMACEUTICHE ,CHE TI FANNO AMMALARE PER POI VENDERTI LA LORO MERDA E POI ANCORA E ANCORA , COME UNA CATENA !! MA NON VEDETE COME SIAMO RIDOTTI ? SE SOLO LA GENTE IMPARASSE AD ESSERE MENO EGOISTA , LA SMETTESSE DI GUARDARE SOLO NEL PROPRIO ORTICELLO , SI RENDEREBBE CONTO CHE NOI SIAMO SOLO DELLE PEDINE DA MANIPOLARE A LORO PIACIMENTO !!!! A LORO INTERESSANO SOLO I NOSTRI SOLDI E RIEMPIRSI LE TASCHE ...
PRIMA QUALCUNO PARLAVA DI HALZAIMER.... MA LO SAI CHE L'ALZAIMER , COME I TUMORI E TANTE ALTRE MALATTIE INFAMI SONO SOLO CONSEGUENZA DI CIO' CHE MANGIAMO ???? LORO LO SANNO BENISSIMO,, PERCHE' SE NOI CONTINUAVAMO A NUTRIRCI CON LE COSE SEMPLICI CHE MADRE NATURA CI HA DATO ,NESSUNO SI SAREBBE AMMALATO O PER LO MENO NON COSI' IN MASSA COME ACCADE ORA !!!! MA CHI CI AVREBBE GUADAGNTO??? NOI IN SALUTE, MA LORO CON IL PORTAFOGLIO VUOTO??? MA FIGURIAMOCI.....
TUTTO CIO' CHE METTIAMO SULLA NOSTRA PELLE E TUTTO CIO' CHE INGERIAMO E' MALATOOOOO !! GUARDATEVI INTORNO !!!
SIATE IL VOSTRO CAMBIAMENTO E DI CONSEGUENZA SAREMO QUELLO NEL MONDO !!! LE PROTEINE ANIMALI , SONO NOCIVE PER LA SALUTE !!! IL LATTOSIO , TUTTO CIO' CHE CONTIENE CASEINA A LUNGO ANDARE MASSACRA IL NOSTRO CORPO !!!!!!!!!!!!!!!!! SVEGLIAMOCI IN MASSA DA QUESTO TORPORE IN CUI CI TROVIAMO !!! DEI VERI MEDICI, SCIENZIATI CHE AMANO IL LORO LAVORO , DOPO VARIE RICERCHE E STUDI SU ESSERI UMANI E NON ANIMALI CHE NN SERVE AD UN EMERITO C.... HANNO DIMOSTRATO SCIENTIFICAMENTE (UNO DEGLI ULTIMI STUDI CINESI DURATO 7 ANNI IN TUTTO IL MONDO ) CHE LA MAGGIOR PARTE DEI MALI SONO CAUSA DI CIO' CHE MANGIAMO !!!! LA VERITA' E ' CHE LA GENTE TIRA FUORI UN SACCO DI PALLE ASSURDE , PASSA LA VITA A LAMENTARSI E INTANTO SI FA' DEL MALE... PER COSA?? PURO EGOISMO ,TUTTO PER SODDISFARE IL PALATO CON ABITUDINI SBAGLIATE CHE SI POSSONO ASSOLUTAMENTE CAMBIARE COME HO FATTO IO E SEMPRE PIU' PERSONE !!!!

ECCO PERCHE' QUESTO MONDO ORMAI E' ARRIVATO ALLA FRUTTA .............. SVEGLIA !!!!!!!!!!!!!!!!!

Sono pienamente daccordo!
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
grazia
-1 #13 grazia 2013-10-09 08:36
qualcuno mi può chiarire su: olio di palma idrogenato e olio di palma bio non idrogenato. grazie
Porrò analoghe domande alla casa produttrice di biscotti bio di cui sono abituale consumatrice. grazia
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
gengis
0 #12 gengis 2012-12-15 10:49
mah, la francia sta facendo una politica strana in campo alimentare e non solo, penso debba rilanciare il proprio mercato interno e tutto il resto, per distogliere l'attenzione fa "guerre" verso prodotti esteri fomentando il nazionalismo dei francesi. la nutella e' solo un esempio.
a parte che se si mangia solo frutta e verdura cruda si sta da ddio, per il resto sono polemiche inutili.
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Iridella
-3 #11 Iridella 2012-11-14 12:14
Citazione Dr. Paolo Pezzi:
Mi dispiace dover contraddire la Signora Albè ma l'olio di palma se inserito in una dieta corretta (cioè con adeguato apporto di omega 3) è migliore deglio oli "Europei" che spesso sono troppo ricchi di omega 6.
Inoltre l'olio di palma e soprattutto quelli di altre palme (cocco e palmisto) sono ricchi di acidi grassi (si saturi) a media e corta catena che in sintesi sono vere e proprie "bombe di salute" sia per l'igiene intestinale (azione contro i gram negativi) sia per il cervello (contro l'Alzheimer). Da notare che anche burro e soprattutto panna hanno queste caratteristiche salutistiche purtroppo ignote ai più. Anzi la panna è ricchissima di fosfolipidi (lecitine) rispetto a qualsiasi olio alimentare (anche d'oliva) e le lecitine sono la parte migliore dei grassi (vere e proprie bombe di salute) che sgravano ad esempio il fegato dai grassi "cattivi" come gli oli di semi "delecitinati" (quelli in commercio). Meditate gente, meditate.....

Mah...sarà per questo allora che lo hanno messo al bando in Francia? Che stolti! :P
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Dr. Paolo Pezzi
+4 #10 Dr. Paolo Pezzi 2012-11-14 12:04
Mi dispiace dover contraddire la Signora Albè ma l'olio di palma se inserito in una dieta corretta (cioè con adeguato apporto di omega 3) è migliore deglio oli "Europei" che spesso sono troppo ricchi di omega 6.
Inoltre l'olio di palma e soprattutto quelli di altre palme (cocco e palmisto) sono ricchi di acidi grassi (si saturi) a media e corta catena che in sintesi sono vere e proprie "bombe di salute" sia per l'igiene intestinale (azione contro i gram negativi) sia per il cervello (contro l'Alzheimer). Da notare che anche burro e soprattutto panna hanno queste caratteristiche salutistiche purtroppo ignote ai più. Anzi la panna è ricchissima di fosfolipidi (lecitine) rispetto a qualsiasi olio alimentare (anche d'oliva) e le lecitine sono la parte migliore dei grassi (vere e proprie bombe di salute) che sgravano ad esempio il fegato dai grassi "cattivi" come gli oli di semi "delecitinati" (quelli in commercio). Meditate gente, meditate.....
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Juanne
+11 #9 Juanne 2012-10-28 12:20
Noi abbiamo l'olio di oliva, perchè dobbiamo dar retta alle multinazionali ?
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Giulia
+4 #8 Giulia 2012-10-11 17:06
Cercando informazioni sull'argomento mi sono trovata di fronte al dilemma: olio di palma si od olio di palma no? Che dire, forse se facessimo meno consumo di grassi animali non avremmo nulla da temere dai grassi saturi dell'olio di palma, che da soli (ammesso che non si ecceda nel loro consumo) sono richiesti dal nostro organismo. Per quanto riguarda la distruzione di foreste il discorso è più spinoso. Ma penso anche che tante foreste sono state rase al suolo per fare spazio a terreni da allevamento eppure nessun carnivoro se ne preoccupa quanto dovrebbe. Insomma, cerchiamo tanto il "cibo salutare" (mamme comprese, che poi ingozzano i figli di merendine confezionate piene di schifezze) e non ci rendiamo conto di quanto mangiamo male e di come la nostra dieta sia lontana dalle reali esigenze del nostro organismo. Quindi: olio di palma si oppure no? Con moderazione e con la giusta alternanza di cibi, mi chiedo, perché no? Iniziamo invece a porci la domanda: carne si o carne no? E cerchiamo una moderazione anche in questa risposta.
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
MICHELA
+29 #7 MICHELA 2012-08-29 11:44
MI CHIEDO COME LA GENTE POSSA ESSERE COSI' CIECA !!!!!!!!!!

MA COME POTETE PENSARE CHE LE INDUSTRIE ALIMENTARI FACCIANO I NOSTRI INTERESSI??? UGUALI QUELLE FARMACEUTICHE ,CHE TI FANNO AMMALARE PER POI VENDERTI LA LORO MERDA E POI ANCORA E ANCORA , COME UNA CATENA !! MA NON VEDETE COME SIAMO RIDOTTI ? SE SOLO LA GENTE IMPARASSE AD ESSERE MENO EGOISTA , LA SMETTESSE DI GUARDARE SOLO NEL PROPRIO ORTICELLO , SI RENDEREBBE CONTO CHE NOI SIAMO SOLO DELLE PEDINE DA MANIPOLARE A LORO PIACIMENTO !!!! A LORO INTERESSANO SOLO I NOSTRI SOLDI E RIEMPIRSI LE TASCHE ...
PRIMA QUALCUNO PARLAVA DI HALZAIMER.... MA LO SAI CHE L'ALZAIMER , COME I TUMORI E TANTE ALTRE MALATTIE INFAMI SONO SOLO CONSEGUENZA DI CIO' CHE MANGIAMO ???? LORO LO SANNO BENISSIMO,, PERCHE' SE NOI CONTINUAVAMO A NUTRIRCI CON LE COSE SEMPLICI CHE MADRE NATURA CI HA DATO ,NESSUNO SI SAREBBE AMMALATO O PER LO MENO NON COSI' IN MASSA COME ACCADE ORA !!!! MA CHI CI AVREBBE GUADAGNTO??? NOI IN SALUTE, MA LORO CON IL PORTAFOGLIO VUOTO??? MA FIGURIAMOCI.....
TUTTO CIO' CHE METTIAMO SULLA NOSTRA PELLE E TUTTO CIO' CHE INGERIAMO E' MALATOOOOO !! GUARDATEVI INTORNO !!!
SIATE IL VOSTRO CAMBIAMENTO E DI CONSEGUENZA SAREMO QUELLO NEL MONDO !!! LE PROTEINE ANIMALI , SONO NOCIVE PER LA SALUTE !!! IL LATTOSIO , TUTTO CIO' CHE CONTIENE CASEINA A LUNGO ANDARE MASSACRA IL NOSTRO CORPO !!!!!!!!!!!!!!!!! SVEGLIAMOCI IN MASSA DA QUESTO TORPORE IN CUI CI TROVIAMO !!! DEI VERI MEDICI, SCIENZIATI CHE AMANO IL LORO LAVORO , DOPO VARIE RICERCHE E STUDI SU ESSERI UMANI E NON ANIMALI CHE NN SERVE AD UN EMERITO C.... HANNO DIMOSTRATO SCIENTIFICAMENTE (UNO DEGLI ULTIMI STUDI CINESI DURATO 7 ANNI IN TUTTO IL MONDO ) CHE LA MAGGIOR PARTE DEI MALI SONO CAUSA DI CIO' CHE MANGIAMO !!!! LA VERITA' E ' CHE LA GENTE TIRA FUORI UN SACCO DI PALLE ASSURDE , PASSA LA VITA A LAMENTARSI E INTANTO SI FA' DEL MALE... PER COSA?? PURO EGOISMO ,TUTTO PER SODDISFARE IL PALATO CON ABITUDINI SBAGLIATE CHE SI POSSONO ASSOLUTAMENTE CAMBIARE COME HO FATTO IO E SEMPRE PIU' PERSONE !!!!

ECCO PERCHE' QUESTO MONDO ORMAI E' ARRIVATO ALLA FRUTTA .............. SVEGLIA !!!!!!!!!!!!!!!!!
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Filippo
+1 #6 Filippo 2012-06-26 19:26 Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
amedeo
+2 #5 amedeo 2012-06-09 20:43
Ma quando brucia l'olio di Palma delle coltivazioni intensive delle multinazionale va in atmosfera anche quel che resta dei pestidici,ecc.
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Redazione greenMe.it
+10 #4 Redazione greenMe.it 2012-06-07 08:38
@Filippo: olio di cocco e olio di palma sono due cose completamente diverse.
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Filippo
0 #3 Filippo 2012-06-06 20:52
Non avete ancora letto che stanno curando con successo l'Alzaimer con l'olio di cocco?
Lo hanno pubbblicato anche i nostri giornali poco tempo fa.
Invece di continuare a demonizzare i grassi saturi,non capite che il problema invece lo state creando voi con l'uso abbondante di tutti gli oli cosidetti vegetalki biologici,che sono ricchi invece di omega 6(esempio:ovunque nei prodoti biologici si trova l'olio di girasole)
Il fulcro del problema è che abbiamo sconvolto il rapporto omega3/omega 6 che dev'essere massimo 1:3.
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
massimiliano
+10 #2 massimiliano 2012-06-06 18:36
boicotta l'olio di palma!
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
pasqualino
+3 #1 pasqualino 2012-06-06 18:22
e un piacere immenso contribuire a questa iniziativa...........diam o una grande svolta!
Citazione | Segnala all'amministratore
 

Cerca

Social

Questo lo faccio io!