raee uno contro zero

Da 1 contro 1 a 1 contro 0. Una nuova direttiva europea è pronta a rivoluzionare il ritiro dei vecchi apparecchi elettronici. Ve lo avevamo preannunciato nel 2012, quando era stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Europea il nuovo testo sui Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche. Il decreto che recepisce la direttiva europea RAEE (2012/19/EU) era stato approvato lo scorso 14 marzo dal Consiglio dei Ministri. Ora è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale ed entrerà in vigore dal prossimo 12 aprile.

Leggi tutto: Rifiuti elettronici: 1 contro 0, negozianti obbligati a ritirare gratis gli elettrodomestici usati

trafficoroma ztl

Smog e misure anti-inquinamento: da oggi l'Anello Ferroviario di Roma, la cosiddetta "fascia verde", sarà interdetto dal lunedì al venerdì per almeno 90 mila tra moto e motorini (oltre ad auto e furgoni) immatricolati tra il 1999 e il 2004.

Leggi tutto: Roma, l'Anello Ferroviario interdetto a moto e motorini Euro 1

low life

Un pezzo duro di corallo si trasforma in una creatura flessibile, le cui protuberanze si muovono verso le correnti oceaniche. Questi essere vivneti, così come le spugne, sono creature molto mobili, ma il loro moto è rilevabile soltanto usando scale temporali diverse rispetto alle nostre.

Leggi tutto: La barriera corallina in time-laps come non l'avete mai vista prima (VIDEO)

Altaeros Prototype Flight 2

Non è un uccello, non è un areoplano, ma una  turbina eolica. Non tutte le turbine eoliche sono fissate su grandi torri d'acciaio fissate a terra: alcune si ispirano ad alianti, aquiloni e dirigibili, per librarsi e generare energia pulita nel cielo, proprio sopra le nostre teste. Come Bat, Buoyant Airborne Turbine, dell'azienda del Massachusetts Altaeros Energy, che galleggia a un'altezza di circa 300 metri dal suolo.

Leggi tutto: Bat: la turbina eolica-dirigibile che vola per portare l'energia del vento ovunque (VIDEO)

referendum ogm legambiente

No agli Ogm. Legambiente e le maggiori associazioni ambientaliste italiane si mobilitano per dire no agli Ogm. Il 5 aprile 2014 nelle principali piazze d'Italia ci sarà un referendum contro l'introduzione di colture Ogm nel nostro Paese. I tentativi proseguono, nonostante i cittadini abbiano dichiarato più volte la loro contrarietà.

Leggi tutto: #ItaliaNOogm: il 5 aprile tutti in piazza a firmare il Referendum per dire No agli Ogm

caccia balene aja

Il Giappone dovrà dire addio alla caccia alle balene. L'Aja, la Corte Internazionale di Giustizia si è espressa oggi, stabilendo che il paese non potrà più portare avanti questa selvaggia pratica. Fini scientifici, aveva replicato il Giappone, ma la Corte non ha abboccato respingendo la tesi avanzata dal paese per giustificare il proprio operato a danno di questi maestosi giganti del mare.

Leggi tutto: L'Aja salva la balene: è illegale. Stop alla caccia in Giappone

posedonia

Recuperare la Poseidonia che si accumula sulle spiagge in inverno per realizzare stuoie biodegradabili in grado di favorire il turismo sostenibile e la valorizzazione delle coste italiane. E' questo l'obiettivo del progetto GE.RI.N (Gestione Risorse Naturali) portato avanti dall'Enea giunto al termine della prima fase di sperimentazione in Sicilia. 

Leggi tutto: Ecco come recuperare la Poseidonia che si accumula nelle spiagge

non aereoporto

Abbattere 45 ettari di foresta per costruire un secondo aereoporto a Nantes quando il primo è sottoutilizzato. Ma i francesi dicono no e proteggono la loro Terra con tutti i mezzi possibili. Non solo attraverso la costituzione di un vero e proprio ecovillaggio alternativo nell'area in cui dovrebbe sorgere lo scalo, ma anche scendendo in piazza uniti e compatti.

Leggi tutto: L'inutile aeroporto di Nantes che minaccia la foresta

Fonte foto: Thenewsof.com

Cambiamenti climatici e global warming: quanto è preparato il mondo intero? Ancora troppo poco. Ancora troppo poco, infatti, conosciamo (la classe politica in primis) i rischi imminenti delle emissioni di gas serra, di un clima che cambia così repentinamente e dei problemi che, in tutto il pianeta, un giorno potranno verificarsi. Tuona quasi come un ultimatum il rapporto dell'Ipcc (Intergovernamental Panel on Climate Change), l'organismo dell'Onu che analizza il riscaldamento globale premiato col Nobel della pace nel 2007. 

Leggi tutto: Cambiamenti climatici: sono prodotti dall'uomo. Il nuovo rapporto Ipcc dell'ONU

Cerca

Social

La mia Casa Ecopulita