buste di plastica europa

Il Parlamento Europeo ha approvato in prima lettura la direttiva sugli shopper che mette al bando nel vecchio continente gli inquinanti sacchetti di plastica. Si tratta di un'importante vittoria per l'ambiente in Europa e di un riconoscimento per l'Italia, che ha rappresentato un vero e proprio modello per la riduzione dell'uso delle buste di plastica e per la raccolta differenziata dell'umido domestico.

Leggi tutto: Sacchetti di plastica: il Parlamento europeo approva il divieto degli shopper. l'Italia ha fatto...

raee uno contro zero

Da 1 contro 1 a 1 contro 0. Una nuova direttiva europea è pronta a rivoluzionare il ritiro dei vecchi apparecchi elettronici. Ve lo avevamo preannunciato nel 2012, quando era stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Europea il nuovo testo sui Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche. Il decreto che recepisce la direttiva europea RAEE (2012/19/EU) era stato approvato lo scorso 14 marzo dal Consiglio dei Ministri. Ora è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale ed entrerà in vigore dal prossimo 12 aprile.

Leggi tutto: Rifiuti elettronici: 1 contro 0, negozianti obbligati a ritirare gratis gli elettrodomestici usati

casal velino oli esausti

Come incoraggiare la raccolta degli oli esausti? Il Comune di Casal Velino ha dato il via ad un'iniziativa che permetterà ai cittadini di ricevere in regalo olio extravergine locale in cambio dell'olio di frittura da consegnare all'isola ecologica. Al centro dell'iniziativa, troviamo l'olio extravergine campano DOP prodotto nel territorio della città.

Leggi tutto: Raccolta oli esausti: a Casal Velino olio extravergine in regalo in cambio dell'olio di frittura

gestione scorie nucleari UE

È stato presentato oggi a Roma dell'Osservatorio per la Chiusura del Ciclo Nucleare, un organismo indipendente che fa capo a Sogin, nato con l'obiettivo di fornire un occhio indipendente sugli aspetti tecnici e sulle implicazioni economiche, sociali e ambientali delle attività di bonifica dei siti nucleari e della messa in sicurezza dei rifiuti radioattivi.

Leggi tutto: Nucleare: nasce l'Osservatorio per la messa in sicurezza dei rifiuti radioattivi

ewaste uno zero

La gestione e il corretto smaltimento dei rifiuti elettronici compie un grande passo avanti. E così se il vecchio tostapane si è rotto, la lampadina a risparmio energetico si è fulminata o il tablet non funziona più, ma non avete intenzione di acquistarne uno nuovo, né tempo per andare all'isola ecologica, potrete portarlo direttamente a un negozio di elettrodomestici che sarà obbligato a prenderlo in consegna senza alcun costo nè obbligo per voi di comprarne un'altro.

Leggi tutto: RAEE: i rifiuti elettronici si portano al negozio. Al via l'uno contro zero

Sono passati poco più di due mesi da quando l'associazione Codici annunciava un'azione legale a tutto campo contro le morti e le malattie sospette per inquinamento ambientale a Valle Galeria, dove la falda acquifera sarebbe inquinata da sostanze provenienti dalla discarica di Malagrotta.

Leggi tutto: Malagrotta: morti, tumori e malattie per colpa della discarica

riciclo conai cnr

Come risolvere il problema dell'accumulo dei rifiuti? Innanzitutto riciclando al meglio tutto ciò che possiamo. Ecco dunque la nascita di un accordo tra Conai e Cnr per dare vita a nuovi progetti di ricerca dedicati al riciclo della plastica e degli imballaggi. Conai e Cnr parlano di nuovi materiali e di nuovi processi per diminuire in modo significativo la quantità dei rifiuti diretti in discarica.

Leggi tutto: Rifiuti: Conai e Cnr insieme per riciclare meglio plastica e imballaggi

isola compost

Isole di compostaggio per una migliore gestione dei rifiuti. Ogni anno, i newyorkesi producono più di 14 milioni di tonnellate di immondizia, in gran parte inviata alle discariche fuori città. Eppure, tra queste, quasi il 29% sarebbe adatto per il compostaggio , secondo NYC.gov. Come risolvere questo spreco?

Leggi tutto: Compost Island: le isole per compostare i rifiuti organici di New York (FOTO)

olio-frittura-asfalto

Olio esausto della frittura, che farne? Le soluzioni proposte iniziano ad essere tante. Dopo l'idea di utilizzarlo come carburante per alimentare gli aerei, l'ultima trovata viene da Haifang Wen, professore di Ingegneria Civile della Washington State University, che ha ideato una tecnologia per produrre l'asfalto utilizzando proprio tali scarti della cucina.

Leggi tutto: Olio della frittura al posto del petrolio per un asfalto più green

Cerca

Social

La mia Casa Ecopulita