Piu' informazioni su: musicassette riciclo creativo upcycling

musicassette

Le musicassette per molti di noi rappresentano un caro ricordo dell'infanzia o della giovinezza, per altri non sono che il simbolo di una tecnologia ormai sorpassata. Altri ancora hanno deciso di non disfarsene, me nemmeno di conservarle come tali (per via dell'impossibilità di ascoltare la musica racchiusa in esse), bensì di porle al centro di alcuni interessanti e divertenti progetti di riciclo creativo. Ecco alcune idee a cui potreste ispirarvi per riutilizzare creativamente le musicassette.

1) Sedia

Ecco un oggetto d'arredamento che in futuro potrebbe trasformarsi in un pezzo di design unico. Si tratta di una comune sedia in legno il cui schienale e la cui seduta sono state completamente rivestite impiegando musicassette di vari colori. A completamento dell'opera troviamo un walkman, posizionato a lato della sedia, con cuffie vintage annesse.

musicassette 1 sedia

2) Lampada

Un'ulteriore idea originale, pensata per il riciclo creativo delle musicassette, consiste nella creazione di una lampada di forma cubica, che si adatta alla perfezione ad essere posizionata sul comodino della camera da letto. Il suo paralume è stato ottenuto attraverso l'assemblaggio di musicassette, utilizzate per realizzarne le pareti, la base e la parte superiore.

musicassette 2 lampada

LEGGI anche Lampade a LED: 10 idee fai-da-te

3) Portagioie

Le musicassette possono rappresentare un insolito rivestimento per rinnovare l'aspetto di un vecchio portagioie. Esse potranno essere impiegate sia per rivestire il coperchio che le pareti esterne di un portagioie già in proprio possesso. E' anche possibilw costruire da sé un portagioie a partire da fogli di compensato ed in seguito utilizzare le musicassette per il suo rivestimento.

musicassette 3 portagioie

4) Coccarda

Realizzare da sé delle coccarde permette di regalare una nuova vita al nastro delle musicassette, senza rovinare queste ultime, che potranno essere utilizzate in altri progetti di riciclo creativo. Il nastro deve essere estratto con delicatezza dalle musicassette, in modo tale che non si rovini. Deve poi essere ripiegato su se stesso e ritagliato fino a formare una coccarda, seguendo il procedimento presentato nella seguente immagine.

musicassette 4 coccarda

5) Borsa

Avreste mai pensato che delle vecchie musicassette, ormai inutilizzabili, avrebbero potuto essere trasformate in una fantastica borsa? Il modello che vi presentiamo è stato realizzato artigianalmente a Berlino, da parte di un'artista molto creativa appassionata di upcycling di nome Thekla. Questa borsa potrebbe essere il regalo perfetto per le appassionate di moda vintage e di musica retrò.

musicassette 5 borsa

6) Portafoglio

Ecco un ulteriore esempio di riciclo creativo di una musicassetta, questa volta utilizzata per realizzare un portafoglio. Entrambi i lati del portafoglio sono stati rivestiti con una delle due parti di una musicassetta, che è stata divisa a metà e privata del nastro. Esso è stato dotato di una cerniera ed è stato pensato per contenere non soltanto denaro, ma anche uno specchietto o delle chiavi.

musicassette 6 portafoglio

7) Organizer

A partire da un gruppo di musicassette dello stesso colore, o di colori diversi, è possibile dare vita ad un organizer per la scrivania, che potrà essere utilizzato per avere sempre a portata di mano penne, matite e forbici, ma anche per riporre la corrispondenza cartacea. Le musicassette possono essere assemblate tra loro con della colla adatta alla plastica.

musicassette 7 organizer

8) Taccuino

Nonostante ci troviamo ogni giorno circondati da gadget tecnologici, come pc, cellulare e tablet, un taccuino per prendere appunti che siano realmente indelebili risulta ancora necessario. Ecco un progetto di riciclo creativo che prevede di utilizzare una musicassetta trasparente per la sua copertina, ritagli di fogli di carta di recupero per le pagine e carta colorata per il dorso.

musicassette 8 taccuino

9) Vaso per fiori

Sono sufficienti 14 musicassette per realizzare un vaso per i vostri fiori. Le musicassette possono essere assemblate tra loro utilizzando della colla e del nastro adesivo. I bordi delle musicassette all'esterno del vaso possono essere rivestiti con della passamaneria colorata o con dei nastri. Il vaso così ottenuto costituirà un centrotavola decisamente adatto ad una cena dall'atmosfera nostalgica.

musicassette 9 vaso fiori

LEGGI anche: 10 vasi fai-da-te dalla spazzatura

10) Appendiabiti

Da Apartament Therapy ecco un progetto di riciclo creativo per la realizzazione di un appendiabiti da parete fai-da-te. Esso è stato messo a punto utilizzando semplicemente un supporto di legno piuttosto robusto da appendere ad una delle pareti. I ganci tipici degli appendiabiti sono stati sostituiti proprio dalle musicassette, che sono state appositamente sagomate.

musicassette 10 appendiabiti

Marta Albè

LEGGI anche:

Ritorno al futuro: come riciclare creativamente le vecchie musicasette

Quadri dal riciclo delle musicassette: la Tape Art di Benoit

Commenti   

 
Stefano
+12 #10 Stefano 2014-07-16 07:17
Tutto vero!
Pensavo di essere controcorrente. L'anno scorso ho buttato nella spazzatura tutti i CD masterizzati, MP3, ecc. dopo aver provato l'analogico. Per fortuna ho una scorta di cassette di mio padre. Una vera rivelazione! Il problema è trovare tecnici all'altezza per la manutenzione e riparazione delle macchine per il loro utilizzo.
I centri assistenza sono una vera delusione!
Prendendo esempio da Gennaro, penso che dovrebbe intervenire anche l'associazione per la protezione dei tecnici validi. Sembra che si stiano estinguendo.
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Daniela
+15 #9 Daniela 2014-07-15 17:27
Sono d'accordo con Leonardo. Ho moltissime cassette, tutte registrate e conservate gelosamente. Suonano ancora splendidamente, al contrario di molti CD, che anche se conservati con la stessa cura stanno iniziando a darmi problemi, non parliamo dei masterizzati poi, delle vere ciofeche. Per fortuna non ho ascoltato gli amici che allora mi avevano consigliato di buttare tutto, cassette e registratori.
Un vero peccato vedere ridotte le cassette in questo modo. :-x
Una vero piacere invece sapere del loro valore sul mercato internazionale. :lol:
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Leonardo
+10 #8 Leonardo 2014-06-20 16:45
:lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Gennaro
+10 #7 Gennaro 2014-06-17 11:07
Buongiorno a tutti, ho visto maltrattare così anche il vinile, quando il compact disc dominava la scena, adesso le vendite del vinile sono aumentate a dismisura, credo succederà anche per le cassette, penso debba intervenire l'Associazione contro il maltrattamento dell' Analogico. :lol:
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Leonardo
+19 #6 Leonardo 2014-06-15 22:22
Ciao Mario, forse non si è capito, ma ho parlato dell'ignoranza degli italiani con delusione e tristezza, anche io sono italiano e ciò che non funziona in questa nazione danneggia anche me, direttamente o indirettamente. Si potrebbe estendere questo discorso anche alla politica, dove la stessa ignoranza è causa di scelte dannose per tutti. Tornando al discorso cassette, non ho parlato da collezionista ma da fruitore di un supporto valido le cui reali potenzialità sono rimaste sconosciute ai più.
Non credi che sia positivo rendere note certe informazioni? Non sono d'accordo sul fatto che a quasi tutti gli altri non importa molto delle cose che ho descritto. Tu pretendi di sapere cosa importa o non importa alla maggioranza delle persone? Per esperienza personale, quando si comunica il proprio sapere è sempre una cosa positiva. Certo capitano persone come te non interessate che ci tengono a dire che non sono interessate. Ma allo stesso tempo ce ne sono altre a cui avrà fatto piacere saperne di più, senza magari renderlo noto. Inoltre non devi intendere la parola ignoranza come un offesa. Come dici tu, a molti non importa della qualità dei nastri, quindi preferiscono ignorare ( quindi ignoranti in questo ambito ). Stesso discorso lo si può fare in politica, visto come vanno le cose in Italia. Ma le stesse persone probabilmente non sono affatto ignoranti in altri campi.
Per finire, a quanto ne so io, i veri collezionisti non mirano a diventare più ricchi, ma amano gli oggetti che collezionano a prescindere dal loro valore. Cosa diversa sono i commercianti, come i tedeschi su ebay nel mio commento precedente.
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
mario
-21 #5 mario 2014-06-15 11:52
va bene Leonardo, ma che menata...voi collezionisti (avrei delle cose da dire al riguardo...) diventerete più ricchi nei vostri scambi, ma sappi che a quasi tutti gli altri delle qualità dei nastri e di tutte le cose che hai descritto non importa molto. Quando usi ignoranza degli italiani, per favore, fallo con parsimonia e con buon senso (anche se si potrebbe essere d'accordo): non è che se non facciamo quello che dici tu siamo degli ignoranti.
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Leonardo
+19 #4 Leonardo 2014-06-13 08:22
Un vero peccato vedere distrutte le cassette in questo modo. Non discuto sulle musicassette originali che come tutti sanno erano di bassa qualità, sia per quanto riguarda il nastro che la meccanica del guscio, anche se, sembra, ci siano state alcune eccezioni di qualità. Mi riferisco invece a quelle vergini, in particolare a quella utilizzata per il taccuino. Io avrei trapiantato un nastro di qualità in quelle bellissime bobine e avrei registrato della bellissima musica con un registratore di qualità, utilizzando il dolby C. Il risultato sarebbe stato anche leggermente migliore della sorgente originale. Senz'altro molto meglio dei CD masterizzati, MP3 e altre porcherie del genere.
Purtroppo, specialmente in Italia, le cassette sono considerate, a torto, un supporto non HI-FI. All'estero invece, esistono ancora molti audiofili che adorano questo supporto e gli apparecchi per utilizzarlo. Basta guardare su ebay i costi che hanno raggiunto, specialmente le cassette di alta qualità. Cassette come quella martoriata per costruire quel bruttissimo ed inutile taccuino, vengono vendute anche ad 80 euro l'una se nuove e sigillate, mentre possono raggiungere anche le 30/50 euro se usate. In Italia invece, tranne per poche eccezioni, la maggior parte delle persone ascolta la musica addirittura con il cellulare, un suono piatto, senza dinamica e profondità.
Noi italiani siamo moderni e all'avanguardia!
Naturalmente non tutti i mali vengono per nuocere; questa ignoranza tutta italiana, ha permesso ai pochi fortunati che ne hanno capito il valore, di entrare in possesso di grandi scorte di cassette di qualità e anche di apparecchi per utilizzarle, spendendo molto poco. Alcuni tedeschi acquistano walkman analogici e cassette a prezzi bassissimi da venditori italiani su ebay. Poi, spesso, rivendono su aste tedesche a prezzi molto alti.
Quindi per certi versi, anche l'Italia è un paese di interessanti opportunità, spesso anche per chi non è italiano.
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Redazione greenMe.it
0 #3 Redazione greenMe.it 2013-10-02 10:11
Citazione GIUSEPPE BALBONI:
Mi piacerebbe molto avere istruzioni piu' dettagliate sul come intrecciare i fili che tengono il dorso del taccuino con la copertina di musicassette... e' possibile???

Ciao Giuseppe,
il principio è lo stesso spiegato in questo tutorial: www.youtube.com/watch?v=TdHo8NtDOXc
E' in inglese, ma si capisce bene dalle immagini
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
GIUSEPPE BALBONI
-17 #2 GIUSEPPE BALBONI 2013-10-01 02:48
Mi piacerebbe molto avere istruzioni piu' dettagliate sul come intrecciare i fili che tengono il dorso del taccuino con la copertina di musicassette... e' possibile???
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Andrea
-15 #1 Andrea 2013-03-06 22:06
vaso porta fiori finti... belloooo
attaccapanni, ma solo per sciarpe, altrimenti crolla... belloooo
e poi diciamolo, il tutto tenuto insieme da colle ECOLOGICHE!
Citazione | Segnala all'amministratore
 

Cerca

Social

Questo lo faccio io!