[Alt-Text]

deodorante_fai-da-te

Per contenere il nostro impatto ambientale e limitare lo spazio che determinate sostanze e determinati ritrovati sintetici hanno nella nostra vita di tutti i giorni, vi presentiamo un’idea green piuttosto interessante, che proviene direttamente dagli Stati Uniti: una ricetta per realizzare da soli il proprio deodorante. Una soluzione pratica e fai-da-te per stare bene con se stessi e profumare di pulito in modo naturale, senza trucchi e senza artifici.

Sono sufficienti alcuni ingredienti, un’oretta del proprio tempo, un fornello, un frigorifero e pochissimi altri strumenti da cucina.

Ecco la lista degli ingredienti:

  • 3 cucchiai di burro di karité
  • 3 cucchiai di bicarbonato di sodio
  • 2 cucchiai di amido di mais
  • 2 cucchiai di burro di cacao
  • 2 capsule di olio di vitamina E
  • un olio essenziale a scelta

Procedimento

Versate tutti gli ingredienti (ad eccezione degli oli) in un pentolino e scaldateli a fuoco lento e avendo cura di mescolare, fino a quando non si formerà una pasta piuttosto omogenea. Quindi togliete il pentolino dalla fiamma e trasferite il suo contenuto in una ciotola. Aggiungete l’olio contenuto nelle capsule di vitamina E (le capsule, reperibili in farmacia, vanno forate e “spremute”) e qualche goccia di un olio essenziale scelto da voi. Mescolate il tutto fino ad ottenere un composto cremoso e non troppo fluido e trasferitelo in quello che sarà il suo contenitore definitivo, un barattolo o un vasetto munito di coperchio. Infine, chiudere il contenitore e riponetelo in frigorifero per 30-40 minuti, in modo da far compattare il composto: il risultato sarà una pasta modellabile e lievemente granulosa, da spalmare a piccolissime dosi sotto le proprie ascelle per una freschezza naturale e a bassissimo impatto ambientale.

Una versione più semplice, anche se meno duratura, è il deodorante liquido a base di bicarbonato, che può essere utilizzato e vaporizzato “riciclando” i contenitori spray dei deodoranti tradizionali. Per realizzarlo è sufficiente versare due cucchiaini di bicarbonato in un bicchiere di acqua e lasciare riposare la mescola per 24 ore. Quindi bisogna filtrare il fluido ottenuto e unirvi alcune gocce di succo di limone, che contribuirà alla vostra freschezza quotidiana con le sue proprietà antibatteriche.

Avvertenza

Il successo del deodorante fatto in casa dipende anche dal ph della pelle di ciascuno: bisogna quindi tenere presente che queste dosi e queste composizioni potrebbero non andare incontro alle esigenze di tutti.

Lisa Vagnozzi

Commenti   

 
Debora
0 #4 Debora 2012-08-14 16:06
Citazione Maria Letizia:
Io utilizzo da sempre l'allume di potassio. E' un cristallo salino. Ne ricavo un deodorante spray semplicemente facendolo sciogliere nell'acqua fino a ottenere una soluzione satura (cioè non si scioglie altro sale). Lo metto in un contenitore spray e lo usano anche i bambini.


L'avevo provato anche io, ma con me non funziona, purtroppo ho una sudorazione che resiste a TUTTO, solo il Dove mi aiuta e dura qualche ora...
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Maria Letizia
+5 #3 Maria Letizia 2012-08-08 22:17
Io utilizzo da sempre l'allume di potassio. E' un cristallo salino. Ne ricavo un deodorante spray semplicemente facendolo sciogliere nell'acqua fino a ottenere una soluzione satura (cioè non si scioglie altro sale). Lo metto in un contenitore spray e lo usano anche i bambini.
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Marco Bellante
+3 #2 Marco Bellante 2012-06-06 21:30
anche l'allume di rocca è un deodorante naturale, efficace ed economico
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Ile
+4 #1 Ile 2012-06-06 14:13
Ma il deodorante a base di soluzione satura di bicarbonato funziona per il suo ph basico che rende l'ambiente ostile ai batteri (e si mantiene senza conservanti per lo stesso motivo)...
Acidificando con del succo di limone non si tampona portandolo ad un ph in cui l'azione deodorante è ridotta e la conservazione compromessa?
Citazione | Segnala all'amministratore
 

Cerca

Social