riscaldare casa cover

Riscaldare una stanza della casa con soli 10 centesimi è davvero possibile? Il metodo sarebbe adatto sia alle normali abitazioni che agli uffici. Per riscaldare la casa risparmiando bastano pochi semplici strumenti: un vassoio di metallo, due vasi di terracotta di grandezza differente e delle candeline.

Con l'arrivo dell'autunno e dell'inverno, le bollette per il riscaldamento iniziano a crescere. Come fare per risparmiare? L'idea che vi presentiamo è nata dal giornalista Dylan Winter, che ha messo a punto un sistema fai-da-te per riscaldare le stanze della casa ad un costo molto contenuto.

Il sistema è molto semplice. Si tratta di posizionare delle candeline accese su di un vassoio di metallo. Poi si copriranno le candeline con un primo vaso per fiori in terracotta, ed in seguito con un secondo vaso più grande. I costi per l'acquisto dei materiali necessari corrispondono a pochi euro e risultano davvero contenuti rispetto alle bollette più salate.

Le candele accese riscaldano l'aria all'interno dei vasi. Entrambi i vasi risultano forati sul fondo e sono posizionati sul vassoio capovolti. Dato che il calore tende a dirigersi verso l'alto, e grazie alla creazione di una corrente di convezione tra aria calda e aria fredda, l'aria calda fuoriuscirà dal foro centrale del vaso più grande e permetterà di riscaldare la stanza in cui avrete posizionato il sistema fai-da-te.

riscaldare casa 2

L'ideatore del progetto spiega che per riscaldare una normale stanza bastano quattro candeline per volta. Ogni candelina accesa ha una durata di 4 ore. Quindi è sufficiente utilizzare quattro candeline al mattino e altre quattro di pomeriggio per riscaldare la casa nelle stanze in cui si trascorre la maggior parte del tempo. L'aria che fuoriesce dai vasi riuscirebbe a riscaldare l'intera stanza, con un costo di circa 10 centesimi al giorno (a seonda del prezzo delle candele).

riscaldare casa 1

Il sistema per riscaldare una stanza della casa o l'ufficio con soli 10 centesimi vi sarà ancora più chiaro grazie ad un video presente su YouTube, che sta per raggiungere i 3 milioni di visualizzazioni.

Marta Albè

Fonte foto: wsaw.com

 LEGGI anche:

Riscaldamento: 10 consigli per risparmiare soldi ed energia

I 5 modi per riscaldare la casa e risparmiare energia

Commenti   

 
Lollo
-1 #90 Lollo 2014-01-20 09:23
Possibile che si pubblicano queste stupide informazioni, capisco che siamo tutti in crisi che ormai non si sostengono più i costi , pensate a quanti vedono questo consiglio, state invitando le persone a giocare con accendini e fiamme libere all'interno delle abitazione piene sature di materiali infiammabili. Ve ne rendete conto. Consigliare delle fiamme libere è molto pericoloso perche' rappresenta un rischio d'incendio per se e per gl'altri. Immaginate quante persone abitano ai piani alti, qualcuno al piano di sotto attua il vostro progetto, pensate stia li per quattro ore a vigilare le candele , non credo. Ogni 100 esperimenti 1 va male , e siete causa in primis del danno. Se innesca un'incendio le persone ai piani alti rischiano di morire dentro una colonna di fumo , non tutte le abitazioni hanno una doppia uscita,e voi di rimanere senza casa. Il mio consiglio non scherzate col fuoco. Meglio una coperta di pile, o un maglione in più. Il fuoco andava bene nelle caverne . Fate voi.
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Marvel0169
+1 #89 Marvel0169 2014-01-07 12:55
Provato per curiosità... Non funziona nella maniera più assoluta!!!

Se fosse vero mi sarei risparmiato 2000 euro di sufa a pellet....che al contrario funziona davvero!

Ciao!

Marco
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Norma
+1 #88 Norma 2013-12-25 10:00
provato in una stanza normale 4x4mt alta 2,70, non funziona
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
taby
0 #87 taby 2013-12-15 21:10
provato non funziona manco un pò
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
cheriste
+2 #86 cheriste 2013-12-15 15:04
Allora..intanto il vaso deve esere almeno 25 cm di diametro ... bisogna metterne almeno 6 candeline io l'ho provato in una camera di 4 mt x5 con il soffito alto circa 3 metri ...chiaramente non può avere la potenza di una caldaia...io ho risolto l'umidita si è abbassata di molto e la temperatura si aggira di circa 21 gradi ...i vasi che ho messo sono 3.... tutti sono collegati al foro con un bullone dado e rondella per creare l'intercapedine tra un vaso e l'altro....le candele a cero le potete trovare al discount LIDL costano 1,90 € il blister da 50...nella camera non ho più la muffa!!!...Quindi la mia esperienza è stata positiva...
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
luis
0 #85 luis 2013-12-08 18:51
...Quanti calcoli per nulla. Se la stanza riscaldata è quella vista nel video, è chiaro che funziona. Soffitto basso e curvo stanza piccolissima, poi bisogna tenere conto della lampada e dei computer accesi.
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
taby
-1 #84 taby 2013-12-07 20:47
cosa ci va sopra il primo vaso?
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Pietro
+8 #83 Pietro 2013-12-03 20:18
...e allo stesso tempo avvelenarsi !
E' una combustione, consuma ossigeno e produce sicuramente molta anidride carbonica (e credo anche monossido di carbonio se appunto coperta dal vaso, con poco ossigeno), che non fa certo bene in uno spazio chiuso. Soprattuto in caso di candele con aggiunta di odori o fatte non con materiali puri, ma comunque fa male anche con candele più ecologiche (es. fatte da paraffina pura o cera d'api).
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Gabriele
0 #82 Gabriele 2013-12-02 23:27
per me è la paraffina
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
ANNA
+1 #81 ANNA 2013-12-02 20:30
NON FUNZIONA!!!!
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Marco
-1 #80 Marco 2013-12-02 15:40
Citazione Marco:
ho appena trovato questo video divertente fatto da alcuni ragazzi che ci hanno provato..hahaha www.youtube.com/.../

anche io l'ho visto....grandi!!!
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
roby68
+6 #79 roby68 2013-12-02 11:23
Certo che funziona. Se le pareti il pavimento e il tetto sono isolate perfettamente e c è una macchina che permette di far uscire l aria viziata senza far uscire il caldo, non c è bisogno nemmeno delle candele. Basta il calore di 4 persone x riscaldare a 18 gradi un appartamento di 70 m
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Lucky
+6 #78 Lucky 2013-12-02 11:19
Molto utile, unica imprecisione il costo della candele. 8 candele al giorno, costano in Italia, mediamente 1-2 euro, utile a riscaldare una stanzetta di 18 mq. Una bolletta di 2 mesi sarebbero 60 euro. Con il gas metano ne pago 80-100 e riscaldo 35 mq. Inoltre non si respirano i fumi delle cere che sono a base di petrolio, considerate che cera naturale d'api sarebbe molto più costoso.
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Stefano
+3 #77 Stefano 2013-12-02 10:50
La realtà dice che le quattro fiammette delle candeline non potranno mai riscaldare una stanza perché non producono sufficiente energia ...il sistema dei vasi non la moltiplica di sicuro. I principi della termodinamica non sono violati da questo magico dispositivo, che al più funziona come un dissipatore di calore. E che non è per niente «ecologico», ancora meno salutare, come sempre quando di brucia qualcosa in un ambiente chiuso e non ci sono filtri o sistemi che abbattano i fumi.
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Rocco
+7 #76 Rocco 2013-12-02 08:34
Visto che questo "rimedio artigianale" si sta diffondendo a dismisura, è il caso di affrontarlo in modo rigoroso. Non si tratta di una bufala, le candele effettivamente scaldano, ma di un sistema inefficace per produrre calore. Tralasciando poi i rischi di avere fiamme libere in casa e dei gas di combustione.

Ogni combustibile ha un determinato potere calorifico (cfr), per convenzione espresso in MJ/kg (mega joule per chilo). Il legno è intorno ai 17 MJ/kg, il pellet sui 20 MJ/kg la benzina (o kerosene) sui 43 MJ/kg, la cera 47 MJ/kg. Il Metano 53 MJ/kg (all'incirca 1 kg sono 1.5 mc).
Dato che una candela glimma pesa 15 grammi e costa ca. 2,30 euro al kg si possono facilmente determinare due cose difficilmente confutabili:

1) Bruciando 4 glimma in 4 ore si producono ca. 190W/h di calore, praticamente una inezia

2) Esistono moltissimi combustibili che, a parità di MJ prodotti, costano meno. Molto meno. Glimma sta intorno a 20MJ/€, il metano sui 50MJ/€, il pellet sui 60MJ/€.

Probabilmente in molti casi una soluzione molto efficace ed economica per produrre calore è uno split a pompa di calore con rendimento almeno 3; ma non esiste la regola generale.

La cosa più rammaricante è come certe idiozie riescano rapidamente a diffondersi senza che ci sia un filtro razionale.
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Alice
+10 #75 Alice 2013-12-01 23:39
Ti prego Jesus dimmi che non hai scritto davvero il tuo post? Perchè almeno che tu non viva in un bosco, scaldandoti con la sola legna che ti vai a fare, non utilizzi auto, né mezzi pubblici, non usi telefono, computer (??), fornelli a gas etc io penso che tu non ti debba minimamente porre il problema del km 0 delle candeline. Io non sono né chimica, né fisica, né tantomeno sociologia, sono un'economista ecologista e vegana che ha imparato una cosa: non si può essere coerenti al 100%, MAI. Per cui evitiamo di fare i santoni, viviamo la nostra vita seguendo i nostri valori, ma non scriviamo cagate su internet perchè il tuo computer dove pensi l'abbiamo fatto? In un'azienda agricola toscana?
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
zione
+5 #74 zione 2013-12-01 23:31
Chissà come se la ride alle nostre spalle il simpaticone inglese: "gli italiani sono gli stessi che abbiamo liberato nel '45".
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Michela
+2 #73 Michela 2013-12-01 19:48
Ho messo in pratica il metodo, i vasi di terracotta sono diventati caldi ma il calore non si sentiva nella stanza e soprattutto....dopo un paio d'ore nella camera c'era un leggero fumo che dava fastidio, non credo fosse molto salutare.
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Ghena89
+3 #72 Ghena89 2013-12-01 15:39
Citazione Jesus R.:
qualcuno ha pensato a quanti km hanno fatto quelle candele, i materiali quanti km per arrivare fino alla fabbrica dove le producono e quanti km ha fatto il pacchetto per arrivare fino a casa nostra?
e soprattutto...che la paraffina arriva direttamente dagli altiforni delle raffinerie...?
inoltre, avete pensato a quante sostanze nocive sono state rilasciate in atmosfera e quanta energia è stata utilizzata per produrle, spostarle, impacchettarle, pubblicizzarle, e smaltire i materiali residui dalla produzione di esse...?
ma anche a quante schifezze chimiche rilasciano, bruciando, nell'aria della nostra stanza...?
io non sono nè un chimico nè un fisico, ma un semplice studente di sociologia, appassionato di ecologia....
può darsi anche che scaldi l'aria di uno sgabuzzino a 2/3 gradi in più....ma dov'è l'idea ecologica e rivoluzionaria...?
un pò come chi compra le auto elettriche, non sapendo che i materiali di cui sono composte le batterie arrivano dalla (per esempio) Bolivia, che vengono lavorate in Cina, spedite in Europa per il processamento e schiumazione (credo si dica così) e mandate in Giappone per essere assemblate all'auto, venduta poi in Italia...ottimo lavoro ecologisti!
peccato che abbiate prodotto più tonnellate di co2 voi con tutto 'sto ballo dell'orso di un tizio che compra un auto prodotta a Torino....
questo non si chiama ecologismo...ma idiozia pura.

Love and Light.
Jesus.

Senza offesa ma uno,(come te) che fa tutte queste storie sull'inquinamento, per due cerini! E hai un computer in casa!? o un cellulare!? e sicuramente un televisore!? andar bene giri in macchina e rompi per 2 cerini! Ma la coerenza?
Scusate lo sfogo eh! però quando ci stà ci stà!
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Marco
+1 #71 Marco 2013-12-01 13:48
ho appena trovato questo video divertente fatto da alcuni ragazzi che ci hanno provato..hahaha www.youtube.com/.../
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Nicola
-2 #70 Nicola 2013-11-30 23:37
Bella Idea :-)
Per ovviare al problema dell'inalazione di sostanze chimiche/paraffina si potrebbero comprare candele vegetali ;-)
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
ste
0 #69 ste 2013-11-30 23:22
mmm... non è che funzioni molto.... il termometro non si sposta di un grado... ma la stanza è anche a soffitto di 3 mt come una volta.. ma cmq direi tentativo fallito. proverò una seconda volta nell ingresso esterno che è molto piccolo e freddo..
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
kjjjhh
0 #68 kjjjhh 2013-11-30 14:53
cosa mette sopra il primo vado di terra cotta?
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
sebastian
+2 #67 sebastian 2013-11-30 14:19
ATTENTI : la cera di brutta qualità usata per fare queste candeline è di composizione petrolchimica, contiene in più della paraffina, componenti molto tossici, che inalerete da sicuro. Non è "verde" per niente! Anzi, è un metodo molto efficace per crearsi diverse malattie respiratorie intossicandosi agli idrocarburi.
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
LUCA
+13 #66 LUCA 2013-11-29 15:02
ho provato a sistemare una "stufetta" in cameradi 18 mq è rimasta accesa 4 ore la temperatura e' aumentatata di due gradi centigradi, (la temperatura e' stata misurata con un centigrado di laboratorio) il sistema e molto carino ed efficace, funziona realmente, il sig, nel video ha utilizzato semplicemente la fisica. Per quanto riguarda i commenti alcuni interessanti da leggere altri sono i classici girovaghi di internet che scrivono senza conoscere le leggi fondamentali della fisica e del calore; inotre volevo precisare che 4 o 6 candele accese non provocono l'avvelenamento perchè e troppo ridicola la produzione di biossido inoltre vorrei gentilmente sapere come fanno 4 candele a bruciare tutto l'ossigeno presente in una stanza che non è isolata dall'ambiente esterno? non immaginavo che in Italia le case sono chiuse ermeticamnete e poi davvero siete convinti che 4 candelette hanno la capacita di bruciare tutto ossigeno........
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
paolo
+46 #65 paolo 2013-11-29 12:16
Ragazzi funziona! ho messo le candeline, ho bevuto un fiasco di vino e ho sentito un caldo incredibile!
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
nik
+8 #64 nik 2013-11-29 07:50
l'ho provato proprio ieri in mansarda qui a Torino ,di solito ci sono d'inverno 14 gradi con il marchingegno dopo due ore la temperatura ha raggiunto i 19 ( io ho allargato leggermente il buco del vaso di sopra,aumenta il flusso d'aria calda) .
Le candeline all'ikea costano 3,50 euro il pacco da 100..quindi 3 centesimi l'una,quindi 12 cent ogni 4 ore x 8 ore sono 24 centesimi al dì,quindi sono meno di 7 euro al mese.....ps: qualsiasi cosa bruci ossigeno genera idrocarburi,anche le stufette con la resistenza, i fuochi della cucina,il phon..ecc.....
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
stefania
-9 #63 stefania 2013-11-28 20:59
Citazione Aeran Sidero:
Citazione Red Storm:
Ho l'impressione che nel primo vaso possa formarsi solo il calore necessario a sciogliere le candele, ma riscaldare una stanza (anche se piccola) è un'altra cosa... Per amplificare un'energia radiante è necessaria una superficie riflettente e non una assorbente (vedi gli specchi di Archimede...) perché altrimenti l'energia necessaria a riscaldare una stanza avrebbe come unico effetto quello di spaccare un semplice vaso di terracotta... Comunque AUGURI A TUTTI I CREDULONI!!!

Spaccare un vaso di terracotta? Ma su quale pianeta vivi? Da quando il calore può spaccare la terracotta? Secondo te perché si chiama terra cotta?

Citazione Aeran Sidero:
Citazione Red Storm:
Ho l'impressione che nel primo vaso possa formarsi solo il calore necessario a sciogliere le candele, ma riscaldare una stanza (anche se piccola) è un'altra cosa... Per amplificare un'energia radiante è necessaria una superficie riflettente e non una assorbente (vedi gli specchi di Archimede...) perché altrimenti l'energia necessaria a riscaldare una stanza avrebbe come unico effetto quello di spaccare un semplice vaso di terracotta... Comunque AUGURI A TUTTI I CREDULONI!!!

Spaccare un vaso di terracotta? Ma su quale pianeta vivi? Da quando il calore può spaccare la terracotta? Secondo te perché si chiama terra cotta?

Inoltre, finchè gli stoppini saranno ancora integri, le candele, anche se sciolte, continueranno a bruciare (es. le lampade a olio, con stoppino immerso nell'olio!)
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
stefania
-6 #62 stefania 2013-11-28 20:55
Citazione Aeran Sidero:
Citazione Red Storm:
Ho l'impressione che nel primo vaso possa formarsi solo il calore necessario a sciogliere le candele, ma riscaldare una stanza (anche se piccola) è un'altra cosa... Per amplificare un'energia radiante è necessaria una superficie riflettente e non una assorbente (vedi gli specchi di Archimede...) perché altrimenti l'energia necessaria a riscaldare una stanza avrebbe come unico effetto quello di spaccare un semplice vaso di terracotta... Comunque AUGURI A TUTTI I CREDULONI!!!

Spaccare un vaso di terracotta? Ma su quale pianeta vivi? Da quando il calore può spaccare la terracotta? Secondo te perché si chiama terra cotta?

Anche se si sciogliessero le candeline, continuerebbero comunque a bruciare finchè lo stoppino è integro (vedi lampade a olio...)
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Jesus R.
-6 #61 Jesus R. 2013-11-28 20:42
qualcuno ha pensato a quanti km hanno fatto quelle candele, i materiali quanti km per arrivare fino alla fabbrica dove le producono e quanti km ha fatto il pacchetto per arrivare fino a casa nostra?
e soprattutto...che la paraffina arriva direttamente dagli altiforni delle raffinerie...?
inoltre, avete pensato a quante sostanze nocive sono state rilasciate in atmosfera e quanta energia è stata utilizzata per produrle, spostarle, impacchettarle, pubblicizzarle, e smaltire i materiali residui dalla produzione di esse...?
ma anche a quante schifezze chimiche rilasciano, bruciando, nell'aria della nostra stanza...?
io non sono nè un chimico nè un fisico, ma un semplice studente di sociologia, appassionato di ecologia....
può darsi anche che scaldi l'aria di uno sgabuzzino a 2/3 gradi in più....ma dov'è l'idea ecologica e rivoluzionaria...?
un pò come chi compra le auto elettriche, non sapendo che i materiali di cui sono composte le batterie arrivano dalla (per esempio) Bolivia, che vengono lavorate in Cina, spedite in Europa per il processamento e schiumazione (credo si dica così) e mandate in Giappone per essere assemblate all'auto, venduta poi in Italia...ottimo lavoro ecologisti!
peccato che abbiate prodotto più tonnellate di co2 voi con tutto 'sto ballo dell'orso di un tizio che compra un auto prodotta a Torino....
questo non si chiama ecologismo...ma idiozia pura.

Love and Light.
Jesus.
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Federico Fuortes
+16 #60 Federico Fuortes 2013-11-28 20:12
Per favore! Fra un po' crederemo di nuovo alla pietra filosofale...
Il potere calorifico è la quantità massima di energia che si può ricavare convertendo completamente una massa unitaria di un vettore energetico in condizioni standard. Il potere calorifico della cera di paraffina è di 800 calorie per chilo. Convertendo completamente in calore una candelina da dieci grammi (a esagerare) si ottengono otto calorie, diluite in quattro ore. Otto calorie l'ora usando quattro candeline.
Vasi o non vasi, questo è il massimo ottenibile... ossia un millesimo della potenza di una media stufa a pellet o a gas.
La fisica non consente scorciatoie.
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Zagor
+9 #59 Zagor 2013-11-28 18:09
CIò che conta non è la temperatura dell'aria al foro di uscita. Conta il potenziale calorico totale. SI può emettere anche un fascio d'aria sottile a 200°, ma il suo impatto sulla temperatura dell'ambiente può essere trascurabile. Oppure avere una larga superficie a 60° come un termosifone, che però scalda moltissimo. I calcoli in joule sono quelli che contano.
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Bepo
+35 #58 Bepo 2013-11-28 17:00
Andiamo a controllare il potere calorifico di 1kg di Metano e quello di 1kg di cera:
seieditrice.com/.../...
Cera=47MJ/kg ; Metano=56MJ/kg.
per il Metano (fattore conversione =0.74) equivale a 41.4MJ/metro cubo.
La combustione totale di un metro cubo di metano mi genera quindi 41.4MJ ed il suo prezzo è di 0.848€/mc : www.centroconsumatori.it/.../
Ora ipotizziamo che una candelina H12 da 25g costi 0.2€: cuoredicera.it/.../...
per generare l'equivalente di energia di un metro cubo di metano mi ci vorranno 35 candeline (ipotizzando che l'efficienza sia del 100%, cosa impossibile), al prezzo totale di 7 Euro!!!!
Ovvero spendo 8.25 volte di più che col metano per generare la stessa quantità di energia usando le candeline!!!
Ma per favore, pensateci prima di pubblicare simili idiozie!!!
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Gianni
+74 #57 Gianni 2013-11-28 16:09
Ho provato tempo fa questo metodo e... FUNZIONA!
Mi ricordo che quela volta la stanza è stata caldissima per tutto il giorno, era il 15 luglio mi pare.
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
vikylan
-4 #56 vikylan 2013-11-28 14:53
in effetti sto provando con i tegamini della "bagna cauda" ho qualche dubbio sull'esito, per il momento devo dire che si stanno riscaldando, vedremo il proseguo
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Stefania Tabata
+8 #55 Stefania Tabata 2013-11-28 08:40
Quindi io che son di Torino e/ sabato andrò a mangiare la bagna cauda e saremo in 8/10 persone, ognuno col suo fujot e lumino, dovrò far aprire le finestre! E io che pensavo fosse colpa dell'aglio l'areazione della cucina! ignorante che sono!
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Luca
+7 #54 Luca 2013-11-28 01:30
Citazione Claudione:
Con questo sistema ho scaldato un capannone industriale di 2.000 mq. risparmiando migliaia di euro. Unico problema sono stati gli operai che hanno deciso di spendere 2 candele perché avevano troppo caldo!!



AHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!Gr ande Claudione! Ahahahah
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Aeran Sidero
-4 #53 Aeran Sidero 2013-11-27 18:37
Citazione Red Storm:
Ho l'impressione che nel primo vaso possa formarsi solo il calore necessario a sciogliere le candele, ma riscaldare una stanza (anche se piccola) è un'altra cosa... Per amplificare un'energia radiante è necessaria una superficie riflettente e non una assorbente (vedi gli specchi di Archimede...) perché altrimenti l'energia necessaria a riscaldare una stanza avrebbe come unico effetto quello di spaccare un semplice vaso di terracotta... Comunque AUGURI A TUTTI I CREDULONI!!!

Spaccare un vaso di terracotta? Ma su quale pianeta vivi? Da quando il calore può spaccare la terracotta? Secondo te perché si chiama terra cotta?
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Federico
+1 #52 Federico 2013-11-27 16:17
Bhe, giustissimo tutto ció che avete detto sulla paraffina, calcoli di consumo di ossigeno e rilascio energetico di una candela ecc ecc.... Ma passiamo all'atto pratico... Avete provato? Io sono uno di quelli che ha cercato vasi in garage, puliti, lavati, montato il "riscaldamento" secondo protocollo e valutato! Ho preso un termometro usato nel laboratori di chimica (giusto per farvi capire che non é il classico termometro che arriva al max a 50 gradi) e mi ha misurato un flusso di aria in uscita dal foro del vaso di 91 gradi. Ebbene la mia domanda ora é, questo flusso continuo per 3/4 ore (durata della candela) puó scaldare una stanza? A mio parere no, ma aiuta!!! Cit. #chiviveinunacasagelida
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
sgrenc
+16 #51 sgrenc 2013-11-27 16:08
ho fatto la stessa cosa con il pc. Due vasi in terracotta attaccati alle ventole in alto! Vi stò crivendo a maniche corte e fuori ci sono 6 gradi e mezzo.
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Alessandro
+6 #50 Alessandro 2013-11-27 13:13
Grazie a chi ha pubblicato questo video...

Un po' di buon umore fa sempre bene!!!
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
LucaCR
+37 #49 LucaCR 2013-11-27 13:10
Ma qualcuno si è preoccupato di fare due conti prima di pubblicare ste fregnacce? Una candelina IKEA contiene (a spanne) 15g di paraffina. L'energia specifica della paraffina è di 42kJ/g. Cioè una candelina contiene circa 630kJ di energia, pari a circa 175Wh. Immaginiamo di convertire TUTTA questa energia immagazzinata in calore (ne dubito, almeno il 30% finisce nell'aria sotto forma di idrocarburi incombusti, CHE VI RESPIRATE). La candelina brucia in circa 4 ore, cioè abbiamo una fonte di calore della potenza di 175Wh/4h, circa 42W a candelina. Mah... scusate, mi sembra una str... tanto vale "riscaldare" la stanza con una lampadina ad incandescenza da 50W, almeno non respirate gli idrocarburi. Scommetto che il computer dissipa più calore del marchingegno candelina/vasi.
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Alessandro
+35 #48 Alessandro 2013-11-27 12:55
Guardandolo più volte ho capito dov'è il trucco:
A - al minuto 2:22 si capisce come ha avuto l'idea: sulla destra del video, sopra il tavolino, c'è la bottiglia (ormai vuota, immagino) di spumante che gli da anche un po' di calore interno necessario a percepire il calore del suo sistema "fantascentifico".

B - La stanza (chiamarla stanza in effetti è un eufemismo) è così piccola che non riesce neanche a girarsi comodamente e in più ha il soffitto ribassato.

C - Se notate ha due computer fissi: Ergo, ha due alimentatori da almeno 400 Watt ciascuno per un totale di 800 Watt. Più o meno una stufetta elettrica di medie dimensioni...

Tutto il resto è noia!

Grazie a chi pubblica queste cose: un po' di buon umore fa sempre bene!
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Marco
+24 #47 Marco 2013-11-27 11:35
Dal punto di vista termico, il calore generato è semplicemente quello delle 4 candeline a prescindere da come siano posizionate e/o coperte.
E' Impossibile che 4 cendele di tal fatta riescano a generare calore sufficiente per scaldare una stanza purche' piccola.
Alternativa :
Una persona genera 150 Watt / ora di calore
tenete in casa 10 amici per 8 ore al giorno ed avrete la casa calda.

=)
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Vitone
0 #46 Vitone 2013-11-27 11:01
COME RISCALDARE UNA STANZA CON POCHI EURO

Ho acquistato un termoventilatore a meno di 10 euro. Collegato alla presa di corrente, grazie alla resistenza che si riscalda ed alla ventola che diffonde il calore, è possibile riscaldare una piccola stanza con pochissime ore di utilizzo. Testato personalmente! FUNZIONA!!!
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Claudione
+14 #45 Claudione 2013-11-27 10:56
Con questo sistema ho scaldato un capannone industriale di 2.000 mq. risparmiando migliaia di euro. Unico problema sono stati gli operai che hanno deciso di spendere 2 candele perché avevano troppo caldo!!
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Davide
-3 #44 Davide 2013-11-27 09:54
Ma qualcuni ha provato?
Magari con un termometro nella stanza...
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
ALESSIO
+41 #43 ALESSIO 2013-11-27 03:06
A CASA MIA NON ABBIAMO PROBLEMI COI RISCALDAMENTI, SOFFRIAMO TUTTI DI AEROFAGIA
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Friggha
-2 #42 Friggha 2013-11-27 02:51
Personalmente io in campeggio uso le candeline per cucinare e funzionano... per quanto riguarda l'esperimento dell'articolo è sicuro che gli inglesi hanno un'idea un po' diversa della temperatura ambiente rispetto agli italiani, ma può funzionare. Anche se, come ha osservato qualcuno, con la fiamma l'aria della stanza può non essere delle migliori, e la paraffina è appunto un derivato del petrolio...
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Gianni
+1 #41 Gianni 2013-11-27 00:25
Io sono molto pratico e c' ho provato... funziona!
Citazione | Segnala all'amministratore
 

Cerca

Social

Questo lo faccio io!