[Alt-Text]
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Voto 40% (3 Voti)

coltivare_fragole

Non è mai troppo tardi per avviare una piccola coltivazione domestica, magari di frutti gustosi come le fragole. Questa è, infatti, una delle colture preferite dai giardinieri in erba o esperti incalliti, poiché richiedono cure minime e poco spazio ma al tempo stesso possono produrre un gran numero di frutti.

Le varietà di fragole maggiormente coltivate e commercializzate appartengono a due gruppi distinti:

  • Uniferenon rifiorenti: producono il frutto una sola volta l’anno in primavera.
  • Bifererifiorenti: produco i frutti più volte l’anno dalla primavera fino all’autunno.
  • Dayneutral fotoindifferenti.

Se ne contano circa 600 varietà e tra le più diffuse in Italia da nord a sud ci sono le: Chandler, Pajaro, Tudla, Miranda, MarmoladaElsanta, Idea, Cesena, Dana, Gea, Honeoye.

Quando piantare le fragole?

Il periodo migliore è sicuramente la primavera. Secondo la varietà scelta si possono avere i primi frutti anche l’estate successiva alla semina. Altre varietà invece richiedono un periodo "freddo" e daranno i frutti solo dall’estate successiva.

Le varietà che producono dopo la seconda estate però hanno frutti più saporiti quindi la lunga attesa potrebbe non essere vana.

Non dimenticate la regola delle due S: suolo e sole

Le fragole necessitano un’esposizione in pieno sole ed un terreno sabbioso, limoso e ricco di sostanze organiche con un Ph ottimale che può variare da 5,5 a 6,5. Ma riescono a crescere anche in altri tipi di terreno purché vi sia un buon drenaggio.  
Il terreno va lavorato prima di piantare le fragole, liberandolo dalle erbacce e aggiungendo un buon compost organico, magari fatto in casa.

Acquistate piantine in vaso

Acquistare delle giovani piante in vaso, magari provenienti da agricoltura biologica, è il modo più semplice, pratico e veloce per avviare la propria coltivazione di fragole. Serve solo un buon terreno dove piantarle e tanto sole.

Pianta la pianta

Le piantine vanno poste su singole file a circa 20-25 cm di distanza una dall’altra, avendo l’accortezza di scavare un buco della profondità giusta, in modo che la base della pianta sia parallela al terreno.  
Riempite le buche con altro terriccio e premete per bene il substrato in modo da coprire al meglio l’apparato radicale. Innaffiate con abbondante acqua.

Come e quando innaffiare

Le piante di fragole richiedono annaffiature regolari, da intensificare nei periodi particolarmente caldi e secchi. L’ideale sarebbe innaffiare di mattino presto per consentire un’evaporazione costante dell’acqua in eccesso ed il mantenimento del substrato al giusto livello d’umidità.

E’ importante che l’acqua sia data alla base della pianta e non sulle foglie né tanto meno sui frutti che se bagnati sarebbero più soggetti a malattie e marciume.

Una buona soluzione potrebbe essere quella di utilizzare un impianto di irrigazione a goccia. In commercio ne esistono diversi modelli oppure con un po' di buona volontà è possibile realizzarne uno da soli.

Mantenimento e cura delle piante 

L’ideale sarebbe quello di avviare una piccola coltivazione in vaso onde evitare l’annoso problema delle erbacce. Se invece si opta per la coltivazione direttamente nel terreno dovrete avere l’accortezza di effettuare la pacciamatura dello stesso. Dovrete cioè ricoprire il terreno sotto le piante con foglie, pagliericcio ed altri materiali per evitare la crescita delle malerbe e mantenere ben umido il terreno. Inoltre potrebbe essere necessario utilizzare una rete protettiva per proteggere il vostro raccolto dagli uccelli.

Quale varietà scegliere?

Prima di scegliere la varietà di fragole da coltivare vi consigliamo di recarvi nel vostro garden center di fiducia per vedere quelle disponibili e quali possono fare al caso vostro.

Le possibilità sono moltissime e la scelta del tipo di pianta da coltivare potrà essere fatta in base magari al loro gusto, oppure per la resistenza della pianta alle malattie, altre per la loro super produttività. Se volete fare delle conserve o congelare i frutti vi consigliamo di scegliere varietà unifere poiché produrranno fragole una sola volta l’anno, pressoché tutte insieme. Se invece volete mangiare frutta fresca di stagione per un bel pezzo meglio optare per le bifere.

Buona crescita a tutti!

Lorenzo De Ritis

Leggi la nostra guida sugli orti urbani

Leggi tutti i nostri articoli su come coltivare che

Playlist: 0
Watching: Alimentazione (154 videos)
Loading Player...

Cerca

Scarica GRATIS il calendario "di stagione" 2015

Social