[Alt-Text]
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Voto 0% (0 Voti)

 

Oltre ai materiali è importante considerare le caratteristiche del sottotetto. Se abitabile, si richiede un isolamento delle falde del tetto, nel caso di non abitabilità viene isolato il pavimento.

Come isolare un sottotetto abitabile:

dimensionare i pannelli isolanti per poterli incastrare tra le falde e ancorarli con dei listelli in legno trasversali. Per un risultato ottimale è consigliato applicare due strati di isolante sovrapposti. Dopo il fissaggio è possibile coprire l'isolante con un telo antiumidità e tinteggiare.

Come isolare un sottotetto non abitabile:

è più semplice perché non richiede dimensionamenti e fissaggi particolari. Basta saldare al pavimento l'isolante, spesso non pedonabile, lasciando una passerella rigida di ugual spessore per raggiungere i punti funzionali come le finestre o gli abbaini.

Sottotetti non abitabili

La scelta dei materiali

Non tutti i materiali si adattano in egual modo ai due sottotetti.

La lana di pecora si presenta come feltro isolante, tappetini, pannelli acustici anticalpestio e lana di tamponatura fornendo buoni risultati nei due contesti. La canna palustre è fornita sottoforma di pannelli dimensionabili in senso trasversale e longitudinale, ottima per l'isolamento delle falde.  La perlite espansa si adatta ai sottotetti non praticabili mentre il vetroschiuma o vetro espanso risulta dal vetro riciclato e ha un'ottima resistenza meccanica adattandosi a diversi utilizzi.

E per chi volesse isolare la propria casa riducendo al minimo i costi, l'azienda Rockwool, produttrice mondiale di lana di roccia, ha lanciato una sezione del proprio sito completamente dedicata all'Isolamento Fai Da Te.

Seguendo video intuitivi e spiegazioni efficaci chiunque potrà isolare la propria abitazione adottando il metodo "Do It Yourself" con un notevole risparmio in termini di costi ed energia.

Serena Bianchi


Playlist: 0
Watching: Benessere (50 videos)
Loading Player...

Cerca

Social