1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Voto 0% (0 Voti)

Mosaico_ecotorriLa sostenibilità punta in alto! Abitazioni che coniugano le esigenze della vita in città con le comodità e il benessere della vita in campagna. Un sogno? Assolutamente no! E a dimostrarlo sono le cosiddette vertical farm, "fattorie verticali", ossia veri e propri grattacieli in grado di ospitare al loro interno abitazioni e luoghi di svago, ma al tempo stesso di produrre energia. Alcune esistono davvero e sono già state realizzate, altre sono al momento solo progetti ma fanno ben sperare.

Per trovare una soluzione ecologica alla continua espansione edilizia, spesso caotica e poco sostenibile, questi edifici si propongono come sintesi delle due alternative abitative, coniugandone i pro e i contro. Di volta in volta, differenti sono le soluzioni trovate dagli architetti che le hanno ideate: dall'energia eolica alla produzione di biogas, dal recupero delle acque piovane alla produzione di alimenti direttamente tra le mure di questi palazzoni. Ma vediamoli uno ad uno.


La Tour Vivante

Unica per la sua struttura a rientranze, la Tour Vivante è un grattacielo verticale che sembra incarnare quanto appena detto sulla produzione di energia da parte di edifici dediti anche ad altro. Grazie alla sua particolare forma, la luce del sole la sfiora solo in determinate aree, in base alle destinazioni d'uso. Ne giova anche l'aspetto estetico. A renderla affascinante vi sono anche i 30 piano che si staccano dal suolo agricolo, con le serre tutto intorno. Non si tratta di un blocco unico dall'aria ingombrante ma l'edificio, nonostante le sue dimensioni, sembra leggero. Progettato da Atelier SOA, questo speciale grattacielo è dotato in cima di pale eoliche ed è inoltre in grado di sfruttare le acque piovane, di produrre cibo e biogas.

la-tour-vivante

Toronto Sky Farm

Venuta fuori da un'idea di Gordon Graff quando era ancora un semplice studente di architettura dell'Università di Waterloo, il concept della Toronto Sky Farm è coprire il fabbisogno alimentare di 35 mila persone all'anno. Sicuramente l'edificio non riesce a sfamare tutti gli abitanti del centro di Toronto, ma è comunque un'iniziativa lodevole. Inoltre metà dell'energia dell'edificio è prodotta dal metano ricavato dai rifiuti vegetali.

skyfarm-toronto

Hotel House of Peace

L'idea alla base della struttura estetica dell'House of Peace, realizzato in Tanzania da WOW Architects trae ispirazione dalle formazioni rocciose che si formano in natura. L'edificio, così, è una libera interpretazione della tettonica a zolle, con le sue colline modellate dal tempo. Anche la struttura delle pareti è simile a quella dei fossili che spesso si trovano in queste colline.

house-of-peace-hotel-tanzania

Almeisan Tower

Ideata dall'architetto Robert Ferry per un concorso di progettazione di una struttura simbolo per lo Za'abeel Park di Dubai, l'Almeisan Tower prevede l'utilizzo di celle solari e specchi di grandi dimensioni iun grado di produrre l'energia sufficiente per il parco.

almeisan-tower-dubai

MoMA Tower

Presentata da Axis Mundi come alternativa alla proposta moderna ed elegante di Jean Nouvel per l'espansione del MoMA di New York, l'edificio ha un design che ricorda la Pop Art, mostrando la diversità delle varie torri con colori e soluzioni completamente diverse tra loro.

axis-mundi-moma-tower

Playlist: 0
Watching: Alimentazione (149 videos)
Loading Player...

Cerca

Social